DISORGANIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL DESIDERIO Convegno della Comunità terapeutica “Il Porto” di Torino

Riceviamo alla nostra casella di posta elettronica menteinpace@libero.it e volentieri pubblichiamo.

 

Gentili Lettori,

Siamo lieti di annunciare un nuovo evento scientifico organizzato dalla nostra

comunità terapeutica, sulla scia del convegno "Desiderio e Legge. La

disorganizzazione psichica nei pazienti contemporanei", che ha avuto come

relatori Robert Hinshelwood e Salomon Resnik.

Il giorno sabato 5 aprile 2014, dalle ore 9.30 alle 13.30, presso la sala

conferenze della Galleria di Arte Moderna di Torino, si svolgerà il

Convegno dal titolo "DISORGANIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

DEL DESIDERIO".

Per l'occasione abbiamo voluto nuovamente invitare due figure di grande

rilievo, dando così risalto alla dedizione che da più di trent'anni Il Porto mette

in campo, approfondendo la ricerca sul disagio psichico ed esistenziale, e

ricercando una metodologia della Terapia di Comunità che sappia offrire

risposte efficaci alle problematiche cliniche più contemporanee.

Il convegno avrà come principali relatori Miguel Benasayag e Massimo

Recalcati, due pensatori che da tempo hanno dato impulso vitale alla

riflessione sulle vicissitudini del desiderio e della passione nella clinica

contemporanea. Come elemento di congiunzione tra le due relazioni

principali, Matteo Biaggini, in rappresentanza de Il Porto onlus, descriverà

alcune situazioni esemplificative verificatesi nella vita di comunità, e come si

possa affrontare, nel percorso terapeutico dei nostri pazienti, la

disorganizzazione del desiderio nelle sue diverse e sfaccettate espressioni,

coltivando una sua possibile organizzazione.

Anche questa seconda mattinata è stata organizzata con la collaborazione e la

partecipazione del prof. Filippo Bogetto, Dipartimento di Neuroscienze

dell'Università degli Studi di Torino, e del dott. Carlo Brosio, Centro Torinese

di Psicoanalisi.

Il dibattito nella ultima parte della mattinata vedrà anche la partecipazione di

un gruppo di studenti del Liceo Cavour che stanno riflettendo su questi temi.

Seguirà a breve un invio con la brochure del convegno, che riporterà il

programma completo con orari, titoli degli interventi, abstract e modalità di

iscrizione.

Dato il numero limitato di posti, preghiamo coloro che prevedono il

loro interesse alla partecipazione della mattinata di inviare una mail a:

f.bileci@ilporto.org

 

Cordialmente,

Metello Corulli

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

139.227

Dati aggiornati al 27-9-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

ZONA FRANCA,

Per comunicare 

emozioni/interessi/passioni

con vari linguaggi, specie i video,  con l’obiettivo di costituire una redazione di una rivista crossmediale.

 

Il progetto è condotto da Silvia Bongiovanni dell’Associazione culturale Kosmoki. Rientra nel più ampio progetto Restart & Recovery che ha come capofila la Cooperativa sociale “Proposta 80”. Partecipa anche la Cooperativa sociale “Momo” e l’Associazione “MenteInPace”.

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Silvia Ziche

La gabbia

Feltrinelli comics

 

Una storia personale e universale che unisce dramma e commedia, con una profonda e toccante analisi delle relazioni fra madre e figlia.

A soffrire si impara, e l'infelicità è un'arte che si apprende fin da piccole, grazie all'insegnamento di chi ci ha precedute. Antenate, nonne, zie, prozie si snodano in una processione che arriva da lontano, ognuna con il proprio fardello, fino a chi ci è più vicino: la madre. Una madre svalutante e glaciale nel caso di Serena, protagonista di questa storia. Costretta ad allontanarsene nel tentativo di salvarsi, Serena interrompe i rapporti con lei, recidendo i legami con il passato, gli amici, il paese dell'infanzia pieno di ricordi. Fino a quando la madre terribile muore, e la figlia dopo una lunga assenza ritorna. Per ingaggiare un dialogo interiore con il fantasma della figura più importante della sua vita e scoprirne infine un lato insospettabile. Senza perdere la comicità e l'acume tipici del suo raccontare, Silvia Ziche si misura con il suo primo libro non umoristico, condividendo una storia privata eppure capace di parlare a quella parte indifesa, nascosta in molti di noi, a cui è mancata una carezza. Un viaggio coraggioso alle radici di un'assenza, nel cuore di una domanda che brucia: perché, proprio negli affetti più cari, siamo capaci di dare il peggio di noi.

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------