DONNE E SCLEROSI MULTIPLA

 

Riceviamo alla nostra casella di posta elettronica menteinpace@libero.it  e volentieri

pubblichiamo.

 

Venerdì 30 maggio 2014

Salone di Rappresentanza Ospedale S. Croce   Via M. Coppino 26 – Cuneo

h 16.00 - 18.00

 

Iniziativa in occasione della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

 

Incontro aperto alla popolazione

 

Interverranno

 

-         Dr.ssaG. Baraldi  Direttore Generale ASO S. Croce e Carle: Saluti e introduzione

-         Dr L. Ambrogio  Direttore SC Neurologia  ASO S. Croce e Carle: Conoscere e gestire la Sclerosi Multipla. Ci sono differenze significative tra uomini e donne nella Sclerosi Multipla?

-         Dr  B. Favilla  Dirigente medico SC Ostetricia e Ginecologia: Cercare, portare avanti una gravidanza e crescere un bambino in una coppia in cui un genitore è affetto da Sclerosi Multipla.

-         Dr.ssaC.Rolando Psicologa-psicoterapeuta SC Psicologia ASL CN1: Le risonanze al femminile alla Sclerosi Multipla.

-         Dr.ssaS.Dalmasso Presidente Sezione di Cuneo AISM: L’impegno dell’associazione per l’altra metà del cielo.

-         G. Anghilante volontaria AISM: La vita e la maternità oltre la SM.

 

 

Spazio per dibattito 

 

 

Nadia Somale

Azienda Ospedaliera “S. Croce e Carle

 

 

AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla

ONDA – Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna

Azienda Ospedaliera “S. Croce e Carle

 

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Primo Levi

I SOMMERSI

E I SALVATI

Einaudi Edizioni

 

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».

Primo Levi

 

 

Quali sono le strutture gerarchiche di un sistema autoritario e quali le tecniche per annientare la personalità di un individuo? Quali rapporti si creano tra oppressori e oppressi? Chi sono gli esseri che abitano la "zona grigia" della collaborazione? Come si costruisce un mostro? Era possibile capire dall'interno la logica della macchina dello sterminio? Era possibile ribellarsi? E ancora: come funziona la memoria di un'esperienza estrema? Le risposte dell'autore di Se questo è un uomo nel suo ultimo e per certi versi piú importante libro sui Lager nazisti. Un saggio imprescindibile per capire il Novecento e ricostruire un'antropologia dell'uomo contemporaneo.