IO STO CON LA SPOSA

Riceviamo da m.piantadosi@libero.it alla nostra casella di posta elettronica menteinpace@libero.it e volentieri pubblichiamo.

 

«Un film documentario ma anche un’azione politica, una storia reale ma anche fantastica. “Io sto con la sposa” è tutte queste cose insieme» (Internazionale) 

Non ci credeva nessuno. E invece il più grande crowd-funding della storia del documentario italiano sta andando alla grande. In una sola settimana, “IO STO CON LA SPOSA” ha raccolto più di 25mila euro su Indiegogo. Grazie ai primi 837 piccoli donatori, che con una media di trenta euro a testa ci hanno portato fin qua. E il bello deve ancora arrivare. Perché la nostra comunità cresce ogni giorno. La nostra pagina facebook conta già 8.523 persone. E ogni giorno si aggiungono nuovi compagni di viaggio. Nuovi complici di un sogno impossibile. Il sogno che un giorno il Mediterraneo smetta di ingoiare le vite dei suoi viaggiatori e torni ad essere un mare di pace, un mare dove tutti siano liberi di viaggiare, e dove nessuno divida più gli uomini e le donne in legali e illegali.

Scopri anche tu il progetto di IO STO CON LA SPOSA, il docufilm di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry che racconta il finto corteo nuziale che ha beffato la fortezza Europa portando da Milano a Stoccolma cinque palestinesi e siriani in fuga dalla guerra travestiti in abiti da gala. Con una piccola donazione puoi diventare anche tu produttore dal basso di questo film. Il nostro obiettivo è raccogliere 75mila euro per chiudere il film entro il 20 giugno e iscriverlo al festival di Venezia. In cambio offriamo una serie di premi, dal download del film alla maglietta, dalla locandina al dvd, ma soprattutto i vostri nomi sui titoli di coda. Perché un giorno possiate dire che voi c'eravate. Che avete partecipato alla più discussa operazione di disobbedienza civile sulla frontiera. Un'operazione che metterà a processo non soltanto noi tre registi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, ma anche tutto il nostro immaginario sul confine. 

Marco Piantadosi

Asti


Per saperne di più del progetto di crowd funding:

http://igg.me/at/iostoconlasposa/x/6580290 

La nostra pagina facebook: 

https://www.facebook.com/pages/IO-STO-CON-LA-SPOSA/614167855342727 
Il trailer del film: 

http://youtu.be/dv93D83aps4  
Il nostro canale su  youtube: 

https://www.youtube.com/channel/UC7jvHNvciWRdAOk9ZC5cL2A

Scrivi commento

Commenti: 0

DATI DEL SITO

NEGLI ULTIMI 30 GIORNI

VISITATORI 1207

VISITE 1683

aggiornato al 21/02/2024

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto Città di Cuneo, Cooperativa Momo

MenteInPace

DiAPsi Cuneo 

Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

Renzo De Stefani

LA PSICHIATRIA DEL FAREASSIEME

Valori e pratiche orientate alla “Recovery”

Erikson editore

 

La Psichiatria del fareassieme è un manuale di salute mentale molto diverso dai testi che di solito si trovano sull’argomento: non ci sono capitoli sulla psicopatologia, sui principali disturbi psichici, sui trattamenti più in voga. L’approccio del fareassieme mette al centro, nei fatti e non solo nelle parole, utenti e familiari. Medici, operatori, utenti, familiari e cittadini sono coinvolti alla pari nei percorsi di cura e nella co-progettazione e co-produzione di tutte le attività, i gruppi e le aree di lavoro del Servizio. Un approccio dove si impara a «pensare e a lavorare» assieme, valorizzando la presenza, il sapere esperienziale, le risorse di tutti.

PER ORDINARLO

CLICCA QUI

----------------------------------------------