PROPOSTA PER GIOVANI VOLONTARI del Centro Servizi per il Volontariato

Le Associazioni lamentano spesso la difficoltà a reperire giovani volontari e a mantenere alta la motivazione dopo l'inserimento in associazione.

Per avvicinare i giovani bisogna conoscere tecniche adeguate, sapere come rivolgersi a loro, come interessarli, come coinvolgerli positivamente e attivamente nelle attività dell'associazione.

Per rispondere a queste esigenze il Centro Servizi per il Volontariato  organizza un corso di formazione con due date:

Sabato 21 giugno a Cuneo c/o Sede CSVVia Mazzini, 3 Orario: 9 - 13 - 14 - 17

Sabato 28 giugno ad Alba c/o Sportello CSV, C.so Europa, 92, Orario: 9 - 13 - 14 - 17

Il corso sarà tenuto dalla referente progetto Scuola e Volontariato del CSV, l'educatrice Valentina Fida.

Al termine del percorso la referente CSV sarà a disposizione per realizzare con i partecipanti dei gruppi di lavoro al fine di presentare un progetto per il prossimo anno scolastico da sottoporre alle scuole del territorio.

Per informazioni e iscrizioni telefonare alla referente della formazione Susanna Ruffino tel 0171-60.56.60 oppure 339-76.23.653 mail formazione@csvsocsolidale.it

Maggiori informazioni sulla scheda che può essere richiesta inviando una mail a: menteinpace@libero.it .

 

 

Fonte: www.csvsocsolidale.it

 

 

Link: http://www.csvsocsolidale.it/index.php?id=5743&tx_ttnews[tt_news]=85696&tx_ttnews[backPid]=5749&cHash=58b01999c5

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

28553

TOTALE VISITE

43558

Dati aggiornati

al 22-2-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Famiglie sospese. Sostenere la genitorialità di fronte ai disturbi mentali degli adulti

 

di F. TasselliM. PercudaniA. Zanobio (a cura di)

 

Descrizione del libro

I figli di persone affette da disturbo mentale sono maggiormente esposti al rischio di sviluppare a loro volta una qualche forma di malessere psichico. Inoltre, come si può facilmente immaginare, per questi genitori è significativamente più difficile provvedere alle esigenze di natura fisica, psicologica ed emotiva dei propri figli durante il percorso di crescita. Questo volume vuole analizzare la tematica del riconoscimento e del sostegno alla genitorialità di quanti sono affetti da una psicopatologia così che, attraverso un lavoro di ordine educativo e riflessivo, si possa raggiungere una finalità preventiva e protettiva rispetto alla trasmissione di una sofferenza psichica ai figli. Negli ultimi decenni, infatti, in molti Paesi si sono realizzati interventi preventivi per questi minori e per le loro famiglie proprio al fine di incrementare i fattori protettivi, promuovere un sano sviluppo e ridurre conseguentemente il rischio di sviluppare disturbi mentali. Il libro raccoglie molteplici contribuiti di esperti nazionali e internazionali - con puntuali riferimenti a modelli preventivi fondati su evidenze scientifiche - e offre una diversa prospettiva della trasmissione transgenerazionale delle problematiche psichiche. Molteplici sono i destinatari di questo testo: in primis, gli operatori della salute (psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi, medici di medicina generale, pediatri, infermieri, educatori, assistenti sociali) che troveranno, per la prima volta, indicazioni aggiornate e sistematizzate per lavorare anche in direzione preventiva. Inoltre, il libro vuole essere un utile strumento per insegnanti e operatori delle scienze dell'educazione interessati e coinvolti nelle problematiche relative alla prevenzione dei disturbi mentali nei bambini e negli adolescenti. Infine, il libro è dedicato ai genitori che presentano un disturbo psichico: anche se non sono in cura, sanno di essere sofferenti ed è importante che inizino a preoccuparsi e ad occuparsi della salute mentale dei loro figli.