PROPOSTA PER GIOVANI VOLONTARI del Centro Servizi per il Volontariato

Le Associazioni lamentano spesso la difficoltà a reperire giovani volontari e a mantenere alta la motivazione dopo l'inserimento in associazione.

Per avvicinare i giovani bisogna conoscere tecniche adeguate, sapere come rivolgersi a loro, come interessarli, come coinvolgerli positivamente e attivamente nelle attività dell'associazione.

Per rispondere a queste esigenze il Centro Servizi per il Volontariato  organizza un corso di formazione con due date:

Sabato 21 giugno a Cuneo c/o Sede CSVVia Mazzini, 3 Orario: 9 - 13 - 14 - 17

Sabato 28 giugno ad Alba c/o Sportello CSV, C.so Europa, 92, Orario: 9 - 13 - 14 - 17

Il corso sarà tenuto dalla referente progetto Scuola e Volontariato del CSV, l'educatrice Valentina Fida.

Al termine del percorso la referente CSV sarà a disposizione per realizzare con i partecipanti dei gruppi di lavoro al fine di presentare un progetto per il prossimo anno scolastico da sottoporre alle scuole del territorio.

Per informazioni e iscrizioni telefonare alla referente della formazione Susanna Ruffino tel 0171-60.56.60 oppure 339-76.23.653 mail formazione@csvsocsolidale.it

Maggiori informazioni sulla scheda che può essere richiesta inviando una mail a: menteinpace@libero.it .

 

 

Fonte: www.csvsocsolidale.it

 

 

Link: http://www.csvsocsolidale.it/index.php?id=5743&tx_ttnews[tt_news]=85696&tx_ttnews[backPid]=5749&cHash=58b01999c5

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

IL PROGRAMMA 2017-2018

http://www.casadelquartieredonatello.it

Danilo Di Gangi

NEPAL fra terra e cielo

Edizioni Il Ciliegio

2015, pag.326

 

Mustang-Everest-Annapurna. Storia-Natura-Spirito. Tre nomi, tre temi, tre racconti, tre parti di un’unica composizione. A legarli, un filo teso tra le valli delle montagne himalayane, simbolo di un pellegrinaggio letterario che parte dallo stupore del cammino terreno per elevarsi alla riconquista del sé più profondo.

 

Un filo che conduce il lettore all’incontro con una natura smisurata che amplia i confini della coscienza e mette in contatto con potentissime energie. Un filo che tesse un ritratto accurato degli usi e delle tradizioni di genti lontane, delle loro religioni e dei loro miti, delle loro montagne e dei loro dèi. Un filo che collega e ripercorre tragici avvenimenti – come la disperata guerriglia tibetana–scopre meravigliose gioie e narra di incontri straordinari.