TAVOLO DEL FAREASSIEME Gruppo di lavoro per proposte ai dirigenti del DSM

1° incontro del 13 maggio 2014 –Centro Diurno Cuneo

 

Come stabilito nel Tavolo del FareAssieme viene demandato a questo Sottogruppo aperto il compito di rispondere alla esigenza dal basso di una interlocuzione costruttiva e riconosciuta coi Responsabili dei Servizi ed in particolare coi Direttori del Dipartimento di Salute Mentale ASLCN1.

Il modello di riferimento di cui si chiede il riconoscimento è quello del “Fare Assieme” – collaborazione ed integrazione tra sapere dei “tecnici del Servizio” e sapere  esperienziale degli Utenti e Familiari Esperti (UFE) -operativo nell’Asl di Trento (dott. Renzo DeStefani) ed in altri Dipartimenti di Salute Mentale Italiani.

Per arrivare a comporre i vari aspetti specifici e per affrontare il progetto di lavoro (a Trento ci sono voluti 10 anni) il gruppo dei presenti propone di individuare 2 percorsi  paralleli da  portare   avanti   insieme:

·         per operatori/servizi

·         per utenti/familiari/volontari

 

Per i primi… come i Servizi possono affrontare le tematiche del Fare Assieme?

gli operatori sono pronti?

Ipotesi di proporre una Formazione con crediti ECM sul Modello UFE con 3 incontri condotti  da    operatori  del  Dipartimento    di     Trento    proposti  distintamente alle  Equipe Dipartimentali di Cuneo, Savigliano, Mondovì.

 

Per Utenti e Familiari…richieste ed individuazione dei “problemi” col Servizio, mancanza o limiti delle risposte del Servizio, difficoltà di “comunicazione”? liste di attesa, informazione corretta?

Elaborazione in autonomia di un QUESTIONARIO dei/per familiari e utenti con l’obiettivo di arrivare a mettere in evidenza le problematiche e stilare una  “piattaforma delle questioni” da affrontare coi Direttori di Dipartimento e/o  da portare in sede  di Comitato di Dipartimento.

Da tutti il gruppo viene ribadita la necessità di un coinvolgimento diretto del paziente e dei familiari nel percorso di cura attraverso una migliore comunicazione.

Il Sottogruppo si è nuovamente riunito martedì 3 giugno 2014 ore 17.30 presso Centro Diurno di Cuneo.

 

Mario Piasco

MenteInPace Cuneo

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Alda Merini

 

IL SUONO DELL'OMBRA

Mondadori

 

Poetessa amatissima, personaggio trasgressivo e commovente che ha saputo parlare direttamente al cuore del popolo, Alda Merini ha rappresentato un caso del tutto particolare nella storia letteraria del Novecento italiano. In questa ricca antologia, che ne raccoglie tutti gli scritti importanti in poesia e in prosa, sono riproposte per intero le raccolte poetiche degli inizi: "La presenza di Orfeo" (1953), "Nozze romane" (1955), "Paura di Dio" (1955), "Tu sei Pietro" (1962), nelle quali si intrecciano temi mistici e slanci erotici, interrogativi estremi senza risposta. Il volume comprende poi notissimi e più recenti titoli come "Vuoto d'amore" (1991), "Ballate non pagate" (1995), "Superba è la notte" (2000) e "Il carnevale della croce" (2009). In questi versi l'autrice conferma la potenza della sua lirica, estranea a qualunque "linea" o "corrente", nella quale si mescolano passione e tenerezza, ironia e sarcasmo, gioco e disperazione, nel segno di un'urgenza assoluta di fare poesia. Le prose autobiografiche "L'altra verità" (1986) e "Lettere al dottor G." (2008), infine, testimoniano la straziante discesa negli inferi del manicomio.