IMMAGINI DI POESIA

Mostra per opere Poetiche, Fotografiche e Pittoriche

IX Edizione – Scadenza 20/11/2014

 

 

 

 Riceviamo alla casella menteinpace@libero.ite volentieri pubblichiamo.

 

Il Centro Studi Cultura e Società n collaborazione con l’Associazione Arte Città Amica, promuove la IX Edizione della mostra Immagini di Poesia per opere poetiche, fotografiche e pittoriche.

La partecipazione è gratuita e non è competitiva, fatta eccezione per le opere fotografiche della sezione B Il mio Quartiere, il mio Paese, la mia Città che, oltre a partecipare alla mostra, concorrono all’attribuzione del Premio Chiaravalle (IV Edizione), per la fotografia.

Per partecipare occorre inviare le opere entro il 20/11/2014

Immagini di Poesia si propone di coniugare la sensibilità della cultura poetica, con quella delle immagini, espresse con opere pittoriche, grafiche e fotografiche.

Le sezioni della nona edizione della mostra sono le seguenti:

·     A) Tema Libero

·     B) Il mio Quartiere, il mio Paese, la mia Città

 Il Regolamento completo è scaricabile in formato pdf dal sito http://culturaesocieta.gsvision.it/, nella sezione Regolamenti.

Unitamente all’invito a partecipare si richiede la cortesia di collaborare alla sua pubblicizzazione, con le modalità ritenute più opportune (mailing list, ospitalità su siti, social network)!

Con i più cordiali saluti

Ernesto VIDOTTO

(Coordinatore del Centro Studi Cultura e Società)

CENTRO STUDI CULTURA E SOCIETÀ

Tel: 011 4333348 – 347 8105522

Sede legale: via Cesana 56 10139 Torino – Sala eventi: via Vigone 52 (Torino)

Email: cultsoc@fastwebnet.it

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Primo Levi

I SOMMERSI

E I SALVATI

Einaudi Edizioni

 

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».

Primo Levi

 

 

Quali sono le strutture gerarchiche di un sistema autoritario e quali le tecniche per annientare la personalità di un individuo? Quali rapporti si creano tra oppressori e oppressi? Chi sono gli esseri che abitano la "zona grigia" della collaborazione? Come si costruisce un mostro? Era possibile capire dall'interno la logica della macchina dello sterminio? Era possibile ribellarsi? E ancora: come funziona la memoria di un'esperienza estrema? Le risposte dell'autore di Se questo è un uomo nel suo ultimo e per certi versi piú importante libro sui Lager nazisti. Un saggio imprescindibile per capire il Novecento e ricostruire un'antropologia dell'uomo contemporaneo.