LA REGINA DEL SUD

 

Ileana è una delle tante conoscenze che abbiamo fatto durante il 15° Convegno Nazionale de “Le Parole Ritrovate” a Trento, svoltosi dal 9 all’11 ottobre scorsi. Pubblichiamo la mail che ci ha inviato con i contatti per richiedere informazioni ed eventualmente il libro in formato digitale.

 

 

 

La Regina del Sud è un’autobiografia e parla della mia esperienza schizofrenica.

La Seneca Edizioni prima che fallisse, parlava così del mio libro…

E’ un racconto dissociato, scritto dalle due anime di una stessa persona condotto con lucidità e linguaggi che si adattano ai due estremi opposti di una personalità complessa e profonda. Ileana ci conduce a scoprire le sue sofferenze più intime, i patimenti di dover crescere in balia della violenza domestica, con pochi appigli se non i consigli di nonna Gisella e la ferma credenza in Dio e nel suo amore verso le creature. Ma poi subentra l’altra, guidata da impulsi aggressivi, una fermezza presuntuosa e un odio verso la fede e le istituzioni in grado di scuotere ogni sicurezza. E’ una storia difficile, che impressiona, colpisce e costringe a fermarsi per riflettere su come davvero sia vivere facendo coesistere due entità così estremamente opposte, quando la realtà ondeggia e lascia trasparire l’abisso che davvero ci circonda. Le voci, le urla che sente Ileana le sentiamo anche noi, anche il linguaggio è vivo e sembra ricreare un mondo che scardina tutte le nostre convinzioni sulle definizioni sulle definizioni di “malattia mentale”. Il coraggio della protagonista di resistere e di creare una narrazione anch’essa schizofrenica per esorcizzare una sofferenza inflitta quando era ancora una bambina indifesa è ammirevole, ma occorre una struttura che riesca a tenere insieme tutte le tessere del mosaico esistenziale di Ileana. Tanti temi e argomenti di “Lei” e di l’ “altra”, nella loro simbiosi reale che sfida la scienza. Sul finale il brivido di una possibilità, la vicenda di Regina e le metafore che legano Gesù e Luis Cifer, moderno tentatore: una fiaba? Una visione? Un sogno? Sarà il lettore a deciderlo attraverso l’interpretazione e il suo fondamentale atto rituale e sempre nuovo: la lettura.

 

Il libro parla di un’esperienza schizofrenica, con i suoi deliri, le voci e le visioni. Per leggerla gratuitamente scrivere a questo indirizzo e-mail:

ileanadallacasa@yahoo.it

Parlare delle proprie esperienze è il modo più diretto per combattere il “male oscuro”.

Grazie

 

Ileana Dalla Casa

 

Per info: 339.1302820

 

link:http://www.amazon.it/regina-del-sud-Ileana-Dallacasa/dp/8861224334

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

40516

TOTALE VISITE

58999

Dati aggiornati

al 19-10-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

Referenti del Movimento “Le Parole Ritrovate”

a cui ci si può rivolgere per informazioni e collaborazioni

nelle regioni d’Italia dove il movimento è presente

 

vai anche alla pagina CONTATTI

Movimento LE PAROLE RITROVATE
Elenco Referenti regione per regione
elenco referenti regionali.pdf
Documento Adobe Acrobat 196.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

     Leonardo Caffo

     

    Il bosco interiore

     

Per una vita non addomesticata in compagnia di Henry D. Thoreau

 

     Edizioni Sonda, 2015

 

     Vivere una vita non addomesticata, vuol dire vivere in modo da non essere quello che vogliono gli altri. Significa prima di tutto cercare di vivere ogni giorno una vita non addomesticata. Nonostante tutto. Nella crisi in cui siamo immersi - economica, culturale e di valori - finiamo con il sentirci tutti precari e impotenti, desiderosi di fuggire da un tipo di società che ci opprime. Misurarsi con le durezze della Natura e del "selvatico" sembra un buon viatico per recuperare sé stessi; del resto, romanzi e film ispirati a questa scelta (dal premiato "Into the Wild" al più recente "Wild", ispirato all'esperienza di Cheryl Strayed) riscuotono interesse, accendono dibattiti e coinvolgono lettori e spettatori. Non tutti ricordano che l'ispiratore di questa scelta è stato il filosofo americano H.D. Thoreau che in "Walden o la vita nei boschi" raccontò i suoi due anni trascorsi in una capanna sulle rive del lago Walden, in Massachusetts. Leonardo Caffo si è interrogato se, al di là del mito, Thoreau ha ancora qualcosa di attuale da comunicare a ognuno di noi, riguardo al senso della vita, alle relazioni umane, al lavoro, alle forme di partecipazione sociale e politica, all'ambiente. In queste pagine rilegge le questioni della contemporaneità alla luce degli insegnamenti del filosofo americano, già ispiratore del pensiero nonviolento di Gandhi, Martin Luther King e della Beat generation. E ci spiega come il suo pensiero continua a essere una fonte di ispirazione per condurre diversamente le nostre vite.

 

Turismo
in Langa

Notte al Castello

Castello dei Conti Roero di Monticello d’Alba
Giovedì 31 ottobre 2019 e Sabato 2 novembre 2019
In occasione della festa di Halloween

leggi di più su

http://www.turismoinlanga.it/it/notte-al-castello-monticello-halloween/

 Apple cinnamon tart Crostata mele e cannella

Ingredienti per uno stampo da 22-24 cm

  • 250 g di farina 00
  • 125 g di burro freddo a cubetti
  • 100 g di zucchero a velo o semolato
  • 1 uovo intero medio
  • Vaniglia naturale in bacca
  • 350 g di confettura di mele a pezzettoni
  • Cannella
  • (eventuale mela fresca in aggiunta)

Per la preparazione e il video CLICCA SU:

https://unabloggerincucina.it/apple-cinnamon-tart/