DUE LIBRI PER CONOSCERE CAVALLERMAGGIORE

Riceviamo alla nostra casella di posta elettronica menteinpace@libero.it e volentieri pubblichiamo.

CAVALLERMAGGIORE CHIESE

Questo libro vuole essere (senza alcuna pretesa e nulla togliere alle edizioni storiche precedenti) un piccolo manuale per guidarci alla scoperta di tutte le Chiese ancora presenti sul territorio di Cavallermaggiore. Il libro corredato di foto, piantine, planimetrie, coordinate, documenti e informazioni utili per le visite ci consente di comprendere le radici della nostra comunità, della nostra terra e della nostra storia.

Sono 14 le Chiese che possiamo vedere nel concentrico cittadino e 15 le Chiese campestri sul territorio. In città troviamo le più grandi e le più ricche di quadri, pitture, statue, reliquie. Nel silenzio dei campi possiamo invece godere della pace, della sobrietà che queste emanano. Alcune di queste sono spettacolari e sconvolgenti come la Chiesa di Santa Croce. Altre sono molto antiche, come san Pietro, e nonostante il tempo implacabile e distruttivo dispensano ancora il profumo mistico di una religiosità genuina.

Vogliamo quindi dedicare questo libro a tutti gli abitanti di Cavallermaggiore, credenti o no, che vogliono pellegrinare nelle stanze di Dio alla ricerca delle nostre origini, viandanti nei campi dove hanno camminato i nostri padri per salvare la nostra memoria e non diventare una comunità smarrita.

Infine questo libro si prefigge due scopi: riscoprire la bellezza delle nostre chiese e promuovere il loro recupero attraverso un adeguato restauro.

 

IL SOLE SORGE, IL SOLE TRAMONTA…

Un libro curioso sulla vita di Cavallermaggiore del secolo scorso.

I ricordi svaniscono con noi. Ci sono cose della nostra infanzia e giovinezza che possono aiutare a vivere, facendoci sentire radicati in un contesto con tanto di Storia.

Queste pagine su Cavallermaggiore, scritte da don Piero Gallo, possono ricordare a chi legge, cose affini a quelle raccontate, ma possono sopratutto far sorridere. Ci sono piccoli e interessanti ritratti di persone e d'ambiente ai quali molti dei lettori potranno aggiungere particolari inediti e far proseguire il racconto.

 

Franco Luigi Carena

Cavallermaggiore

 

Cavallermaggiore Chiese

Domenico Racca, Enrico Gallo, Franco Luigi Carena,

Edizioni MILLE

prezzo di copertina: 19,50 euro

208 pagine con fotografie a colori, planimetrie, mappali

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

28292

TOTALE VISITE

43180

Dati aggiornati

al 15-2-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Mario Maffi

1957. UN ALPINO ALLA SCOPERTA DELLE FOIBE

Gaspari Editore

 

Cinquant’anni dopo, i ricordi della ”missione segreta” emergono dalla memoria di Mario Maffi e si trasformano in racconto scritto, inseriti in una rapida rivisitazione autobiografica a tutto campo. “Scendere” in una foiba è come scendere nella storia, cogliendola in uno dei suoi momenti più spietati: i crani mescolati alla ruggine di una bicicletta, le ossa sparse tra cocci di vetro e pagliericci, sono una visione infernale. Per metà tomba e per metà discarica, la foiba rappresenta il rovesciamento dei valori, l’umiliazione dei corpi morti che si aggiunge alla ferocia sui vivi. È una pagina in più che ci restituisce i contorni di una tragedia lontana, attorno alla quale c’è ancora tanto da studiare e da scoprire: una pagina che porta anche noi lettori al fondo della “foiba”, con la suggestione inquietante di un buio carico di significati e di simboli. (dalla Prefazione di Gianni Oliva).

 

Mario Maffi racconta interessanti aneddoti di storia cuneese nel periodo della seconda guerra mondiale sino al dopoguerra, a cui aggiunge la missione segreta nelle foibe, assegnatagli come alpino esperto in speleologia. 

 

Note biografiche sull'autore

 

Mario Maffi,
(Cuneo 1933-2017) ufficiale esperto di mine ed esplosivi, speleologo e fotografo, viene convocato nel 1957 dal ministero della Difesa per una missione segreta che lo porta a diventare inconsapevole testimone di una delle più atroci pagine del secondo dopoguerra: le foibe. Tale esperienza rimase per 50 anni solo nella sua memoria perché coperta dal segreto militare.
È autore di studi storico militari fra cui L’onore di Bassignano - il maggiore piemontese che non volle fucilare gli alpini del Val d’Adige (Gaspari 2010).