PER RIDURRE LE DISUGUAGLIANZE DI SALUTE OCCORRE UN APPROCCIO SOCIALE E TERRITORIALE (Luisa Dettoni, Paola Ragazzoni, Elena Barbera - Dors)

15 Settembre 2015

Policy brief

CONDIZIONI ABITATIVE; PARTECIPAZIONE; TRASPORTO ATTIVO;



Questo documento, indirizzato ai decisori locali, ha l’obiettivo di contrastare efficacemente le disuguaglianze di salute a livello locale sostenendo la comprensione e l’azione della ‘salute in tutte le politiche’.


Intervenire sui determinanti sociali di salute, relativi alle condizioni di vita, contribuisce a ridurre le disuguaglianze.

Le disuguaglianze di salute si creano a partire dall’infanzia e sono correlate, ad esempio, alle condizioni di vita, alla sistemazione abitativa, alla pianificazione urbana, alla modalità di trasporto, all’istruzione, alla vita sociale,…

Sono, quindi, necessarie politiche di sviluppo e inclusione sociale che agiscano su questi determinanti.

Questo policy brief descrive:

·         i vantaggi di un approccio locale e trasversale nell’affrontare le disuguaglianze di salute

·         il legame che intercorre tra pianificazione urbana, condizione abitativa, legami sociali e salute, definendo che cosa possono fare e quali strumenti  hanno a disposizione gli amministratori locali.

Il documento descrive la realtà francese, le sue politiche e le sue opportunità.
Sebbene non sempre si possano comparare le politiche francesi con quelle italiane, questo brief offre una serie di suggerimenti pratico-operativi adattabili a contesti diversi.


Il policy brief Ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali di salute. I vantaggi di un approccio locale e trasversale - è on line su disuguaglianzedisalute.it.


Si tratta della traduzione italiana di Réduire les inégalités sociales et territoriales de santé. Intérêts d’une approche locale et transversale elaborato dall’Institut national de prévention et d'éducation pour la santé (INPES). L’INPES ha il compito di mettere in pratica le politiche di prevenzione e di educazione alla salute definite, nel quadro più generale della politica di salute pubblica, dal governo e dal Ministero della Salute francesi.


Dors ha curato la traduzione italiana di questo policy brief nell’ambito del progetto interregionale dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e il contrasto delle Malattie della Povertà (INMP).


Il testo completo, in italiano, del documento dal titolo: RIDURRE LE DISUGUAGLIANZE SOCIALI E TERRITORIALI DI SALUTE redatto a cura della Regione Piemonte, ASL TO3, DoRS Regione Piemonte è consultabile su questo sito alla pagina "novità e iniziative"

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

30084

TOTALE VISITE

45592

Dati aggiornati

al 19-03-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

PolisAnalisi.

Una clinica del sociale

 Filippo Pergola 

Leonardo Seidita 


pubblicato da Franco Angeli

Economia impazzita, distruzione della madre terra, xenofobia, sessismo, fondamentalismi, terrorismo hanno concause comuni. Peste emozionale, fuga del tempo, obesità tecnologica configurano un corpo sociale affetto da depressione mascherata da accelerazione. Le crisi generano identità fragili, ansietà, rancore, immobilismo e quindi paranoia: per semplificare i conflitti cerchiamo capri espiatori, costruendoci dei nemici e innalzando muri. Ogni situazione politica è espressione di un parallelo problema psichico presente in milioni d'individui; a sua volta ogni personalità è anche frutto del portato della storia e di visioni del mondo nel contesto sociale di appartenenza. Tutto quello che avviene nella città (polis) è un insieme di fatti psichici. La Polisanalisi è un cammino per ampliare le visioni (il capitale semiotico) e favorire l'empatia e la bellezza nell'incontro con l'Altro, dato che la quantità di violenza è proporzionale alla ristrettezza del proprio punto di vista. Una clinica per permettere una cittadinanza terrestre vissuta in fiducia, reciprocità e cooperazione; interconnettendoci con il locale, il globale, la natura. Una cura per riattivare desiderio e speranza attraverso la condivisione di doni (comunità). Iniziamo la lettura chiedendoci: che domanda poniamo all'Altro con la nostra storia e che domanda l'Altro ci pone con la sua storia?