Notizie dalla Casa del QuartiereSettimana dal 16 al 22 novembre (Casa del Quartiere Donatello)

Notizie dalla Casa del Quartiere
Settimana dal 16 al 22 novembre

Lunedì 16

GINNASTICA DOLCE > ore 9.00

iniziare la settimana riscaldando i muscoli per rimanere attivi ed in forma.

YOGA BIMBI > ore 16.30

In un'epoca in cui i bambini vivono tempi accelerati e non adatti ai loro ritmi naturali è importante cercare nuovi strumenti che, con metodologie semplici come il movimento e la respirazione, consentano ai più piccoli di imparare a "stare bene"

YOGA ADULTI > ore 19.30

Lo yoga è una fantastica esperienza di crescita personale.
Attraverso il corpo si crea uno speciale benessere che regala armonia.
Una disciplina facile, libera da giudizi, che ha come risultato un miglioramento importante dello stress.
La meditazione è la scoperta della nostra mente: un potente strumento per gestire le nostre emozioni ed avere più equilibrio.

IL QUARTIERE incontra LA GIUNTA > ore 21.00

Una serata per parlare del Quartiere Donatello con l'Amministrazione comunale, scambiarsi opinioni e portare idee e proposte.

Si parlerà di:

Nuove Opere del Quartiere

Verde Pubblico

Viabilità

Vigilanza e Sicurezza


Martedì 17

DonaUnderground | spazio studio > ore 15.00

uno spazio per fare compiti e studiare insieme, per bimbi ed adolescenti del Quartiere Donatello

DonaUnderground | Spazio gioco > ore 17.00

dopo il dovere, arriva il piacere di divertirsi in compagnia, di giocare, di fare laboratori. Un centro aggregativo di Quartiere per bimbi, adolescenti e giovani

Giovedì 19

GINNASTICA DOLCE > ore 9.00

riscaldare i muscoli in compagnia è una buona pratica per rimanere in forma

Venerdì 20

ITALIANO per ADULTI > ore 9.00

corso di italiano per stranieri di lingua francofona o araba alla Casa del Quartiere, tutti i venerdì alle ore 9.00. > aperto ad adulti

DonaUnderground | spazio studio > ore 15.00

uno spazio per fare compiti e studiare insieme, per bimbi ed adolescenti del Quartiere Donatello


Photo SMART lab > ore 17.00

I tuoi SELFIE non saranno più gli stessi
6 incontri di fotografia Base per il tuo SMARTPHONE
aperto a tutti i giovani tra i 14 e i 17 anni
INGRESSO GRATUITO


CENA in Casa > ore 19.30

Una Cena tra amici della Casa del Quartiere Donatello, aperta ai soci ACLI.

Prenotazioni presso il Bar della Casa > 0171.697649 > posti limitati


IMPARARE A DISEGNARE > ore 21.00

Corso di disegno per principianti
Il corso si rivolge soprattutto a chi non sa disegnare e dubita di non poter imparare ma che avrebbe voglia di provare. La capacità di disegnare può essere acquisita da tutti a ogni età. Disegnare non è molto difficile, basta passare a un particolare modo di vedere. Questo corso vi aiuterà a compiere quel passaggio mentale.
Il percorso in programma è adatto anche a genitori, educatori e insegnanti. La pratica del disegno aiuta a riconquistare: pazienza, capacità di attenzione e concentrazione. Proverete che disegnando si entra in una condizione di rilassamento, priva di ansia, simile alla meditazione, con la mente attiva ma distaccata dai problemi quotidiani.

Sabato 21

La FESTA dell'ALBERO > ore 9.30

Nella giornata Nazionale degli Alberi, festeggeremo la nascita del Giardino Foresta, un luogo che in futuro ci nutrirà con i suoi frutti.

Sarà l'occasione per trascorrere del tempo condividendo l'esperienza della piantumazione dei primi alberi e degli arbusti.

Saranno con noi Pietro Zucchetti, Presidente dell'Istituto Italiano di Permacultura, e Onorio Belussi coltivatore della prima foresta edibile in Italia, nata 26 anni fa ad Adro (BS).

Tutti sono invitati a portare un piatto cucinato da condividere nella pausa pranzo, dalle 13,00 alle 14,00

Un momento dedicato al contatto con la terra, alla cura delle piante e di noi.

In caso di pioggia leggera portare ombrelli, giacche impermeabili e stivali di gomma, in caso di diluvio la giornata è rinviata a domenica 22 o a sabato 28 novembre.



SUBurbia > ore 22.00

Il Non Locale Musicale dove si suona dal vivo.

Nella serata si esibiscono:

La Chambre Quartét (Jazz), LA BANDA FRATELLI (rock'n'Roll cantautorale) e Boogia Boogia (anni '50/'60)

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

IL PROGRAMMA 2017-2018

http://www.casadelquartieredonatello.it

Josè Saramago

SAGGIO SULLA LUCIDITA'

Feltrinelli

IV edizione, 2015

 

Leggere Saramago non è agevole; la sua scrittura è originale, come una lunghissima riflessione fatta a voce alta o meglio a voce stampata.

Pur essendo la punteggiatura volutamente anomala si capisce il senso dei dialoghi. Questo romanzo, pur ambientato a Lisbona, è molto attuale se si guarda l'esito delle ultime elezioni politiche in Italia.

Cosa potrebbe succedere di fronte ad una vera e propria rivolta dei votanti, pur nel rispetto del formalismo elettorale? Come potrebbe reagire il potere istituzionale?

Vorrei citare due frasi che ritengo paradigmatiche.

 

"Se avevano votato come avevano votato era perché erano delusi e non trovavano altro modo per far capire una volta per tutte fino a che punto arrivava la delusione".

(pag. 96)

 

"Si domandino davanti allo specchio se magari non siano di nuovo cieche, se questa cecità, assai più vergognosa dell'altra, non le stia deviando dalla giusta direzione, spingendole verso il disastro estremo che sarebbe il crollo forse definitivo di un sistema politico che, senza che ci fossimo accorti della minaccia, conteneva sin dall'origine, nel suo nucleo vitale, cioè, nell'esercizio del voto, il seme della propria distruzione o, ipotesi non meno inquietante, di un passaggio a qualcosa di completamente nuovo, sconosciuto, tanto diverso che, lì, allevati come siamo stati all'ombra di routine elettorali che per generazioni e generazioni sono riuscite a schivare quello che ora vediamo essere uno dei suoi assi più importanti...".

(pag. 165)

 

Le elezioni di cui parla l'Autore hanno dato un esito possibile ma significativo: una maggioranza schiacciante, attorno all'ottanta per cento, di schede bianche. Ciò determina reazioni esagerate da parte dei partiti, specie di quello al governo. 

Questo romanzo è da leggere dopo aver letto l'altra opera di Saramago, Cecità, poiche è praticamente la sua continuazione.

 

Gianfranco Conforti

 

Cosa succede a un paese se alle elezioni i cittadini decidono in massa di votare scheda bianca? Quali ingranaggi vengono sollecitati fino alla rottura, quali contromisure andranno messe in atto? Se lo chiede José Saramago con questo straordinario romanzo, avvincente come un giallo e penetrante come un’analisi (fanta)politica. L’ipotesi più accreditata è che ci sia un legame fra questa “rivolta bianca” e l’epidemia di cecità che, solo quattro anni prima, si era diffusa come la peste. Gli indimenticabili protagonisti di Cecità fanno quindi ritorno, per condurci in un viaggio alla scoperta delle radici oscure del potere. Un viaggio che ci fa gettare uno sguardo nuovo e spietato sui meccanismi del mondo nel quale esercitiamo (o crediamo di esercitare) ogni giorno la nostra libertà.