GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO (Caritas Cuneo)

 

 

GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO

La Caritas Diocesana di Cuneo scende in campo con lo spettacolo “Terra di scambi” in collaborazione con l’ Associazione Culturale Prismadanza di Vernante, la Compagnia del Birùn di Peveragno e il Teatro degli Episodi di Boves.

 

 

 

 

 

“I migranti sono nostri fratelli e sorelle che cercano una vita migliore lontano dalla povertà, dalla fame, dallo sfruttamento e dall’ingiusta distribuzione delle risorse del pianeta,

che equamente dovrebbero essere divise tra tutti. Non è forse desiderio di ciascuno quello di migliorare le proprie condizioni di vita e ottenere un onesto e legittimo benessere da condividere con i propri cari?”

 

Papa Francesco

“Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia”

 

 

 

In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, la Caritas Diocesana di Cuneo presenta, presso il Teatro Toselli di Cuneo, SABATO 16 gennaio 2016 alle ore 21,00, lo spettacolo “Terra di scambi”.

 

La rappresentazione è una produzione dell’Associazione Culturale Prismadanza di Vernante in collaborazione con la Compagnia del Birùn di Peveragno e il Teatro degli Episodi di Boves.

 

Gli artisti di questi gruppi ormai da anni collaborano in progetti culturali nella Provincia di Cuneo, “scambiando” appunto esperienze artistiche musicali, teatrali e coreutiche; ma Terra di scambi parla anche con spessore dell’esperienze migratorie dell’umanità, dalla nostra Provincia alla “Merica”, fino ad arrivare alle vicende cruciali dell'attualità internazionale.

 

La regia è di Elide Giordanengo, che ha curato i testi intrecciandoli con musica dal vivo e danza, portati in scena da Paolo Borello, Paolo Brizio, Eleonora Catalano, Sara Cesano, Marianna Dalmasso, Mara Ghibaudo, Germano Giordanengo, Simona Grosso, Margherita Luchese, Gaia Martini, Simone Massa, Claudio Risso, Rossella Roggia e Manuel Spada.

 

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

Ufficio Comunicazione Caritas

Via Amedeo Rossi, 28

12100 Cuneo

Tel. 0171 60 51 51

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

28553

TOTALE VISITE

43558

Dati aggiornati

al 22-2-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Famiglie sospese. Sostenere la genitorialità di fronte ai disturbi mentali degli adulti

 

di F. TasselliM. PercudaniA. Zanobio (a cura di)

 

Descrizione del libro

I figli di persone affette da disturbo mentale sono maggiormente esposti al rischio di sviluppare a loro volta una qualche forma di malessere psichico. Inoltre, come si può facilmente immaginare, per questi genitori è significativamente più difficile provvedere alle esigenze di natura fisica, psicologica ed emotiva dei propri figli durante il percorso di crescita. Questo volume vuole analizzare la tematica del riconoscimento e del sostegno alla genitorialità di quanti sono affetti da una psicopatologia così che, attraverso un lavoro di ordine educativo e riflessivo, si possa raggiungere una finalità preventiva e protettiva rispetto alla trasmissione di una sofferenza psichica ai figli. Negli ultimi decenni, infatti, in molti Paesi si sono realizzati interventi preventivi per questi minori e per le loro famiglie proprio al fine di incrementare i fattori protettivi, promuovere un sano sviluppo e ridurre conseguentemente il rischio di sviluppare disturbi mentali. Il libro raccoglie molteplici contribuiti di esperti nazionali e internazionali - con puntuali riferimenti a modelli preventivi fondati su evidenze scientifiche - e offre una diversa prospettiva della trasmissione transgenerazionale delle problematiche psichiche. Molteplici sono i destinatari di questo testo: in primis, gli operatori della salute (psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi, medici di medicina generale, pediatri, infermieri, educatori, assistenti sociali) che troveranno, per la prima volta, indicazioni aggiornate e sistematizzate per lavorare anche in direzione preventiva. Inoltre, il libro vuole essere un utile strumento per insegnanti e operatori delle scienze dell'educazione interessati e coinvolti nelle problematiche relative alla prevenzione dei disturbi mentali nei bambini e negli adolescenti. Infine, il libro è dedicato ai genitori che presentano un disturbo psichico: anche se non sono in cura, sanno di essere sofferenti ed è importante che inizino a preoccuparsi e ad occuparsi della salute mentale dei loro figli.