LE NOVITA' DI FEBBRAIO NELLA CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notizie dalla Casa del Quartiere Donatello

Febbraio in CQD tra Animazione ed Arte

 

Un mese intenso per la Casa del Quartiere Donatello e per i quartieri che la circondano all'insegna delle Arti e dell'Animazione.

Si parte con la Sfilata di Carnevale in Maschera tra i quartieri Donatello e Gramsci; grazie alla collaborazione della CQD con l'Oratorio Salesiano martedì 9 alle 15.00 le strade si animeranno con i bimbi, i genitori e tutti quelli che vorranno passare qualche ora in allegria. La sfilata partirà dall'Oratorio Salesiano e terminerà nella piazza di via Rostagni con una merenda finale tutti insieme. Si invitano tutti a partecipare, a travestirsi e a portare uno strumento per fare un po' di rumore.

L'animazione non finisce qui, perché dal 10 febbraio, per 5 incontri, Giuseppe Porcu, leader della scuola di circo Fuma che 'nduma, accompagnerà un gruppo di adulti (insegnanti, educatori, operatori sociali e genitori) in un percorso di formazione finalizzato alla conoscenza delle tecniche di animazione con riferimenti all'animazione teatrale, sociale e circense. Allo stesso tempo un percorso divertente che sia anche per gli adulti un pretesto per riscoprire la dimensione del gioco.

Per informazioni e prenotazioni (i posti sono limitati) si può chiamare il numero 333 2742858.

La multimedialità sarà al centro del percorso di cittadinanza che i ragazzi di seconda generazione del Donatello stanno vivendo con il progetto Tutta Mia la Città; l'obiettivo è esplorare, attraverso gli occhi dei nuovi cittadini, come si vive a Cuneo, quali sono gli spazi frequentati e come si sentono ad essere italiani, anche se con tratti somatici differenti. Tutte queste riflessioni saranno spunto per un evento estivo rivolto a tutta la città ed agli adulti ed uno nazionale a Roma, in cui si confronteranno 16 città sparse in tutta Italia, che parallelamente stanno sviluppando questa ricerca azione sulle tematiche interculturali.

La Musica la farà da padrona con SUBurbia il 20 febbraio, in cui arriverà a Cuneo il cantautore BIANCO, preceduto da RONCEA. Un cantautore che sa raccontare le sfumature, con l’onestà di un viaggiatore. Canta che non gli piacciono le rose ma i boschi, Forse perché nei boschi ci sono le domande e le sorprese.; Ci sono le ombre e i giochi di luce improvvisa. Le sue canzoni sono questo: racconti da ascoltare con il naso per aria, cullati dal suono di parole che restano in testa e non sbiadiscono più. Perché Bianco fotografa i momenti e te li racconta, odore compreso. E allora l’orecchio si apre all’inatteso e ti ritrovi a viaggiare, la testa piena di immagini, e in bocca il sapore di una musica che scende in profondità, nei minuti del quotidiano, e si dilata raccontando una storia che non finisce. Così ti ritrovi a pensare con lui che “quel che è andato è passato e non tornerà più” e che “l’amore è uno sbadiglio, che fa cantare bene”. La serata è inserita nel progetto “SUBurbia, musica a KM0” dell'associazione A.U.G. realizzata grazie al sostegno del C.S.V. Società Solidale, con l'obiettivo di aggregare e coinvolgere nuovi giovani nelle attività dell’associazione, promuovere il protagonismo giovanile e raccogliere fondi per sostenere i progetti in programma dell'associazione.

Le arti visive continuano con Cuneofotografia, che ogni lunedì, accompagna gli aspiranti fotografi nelle tecniche base per realizzare fotografie di qualità, mentre il 25 partirà il corso di approfondimento di disegno con il maestro Carlo Cavallo, in cui, attraverso l'osservazione e l'immaginazione, i partecipanti saranno chiamati a sviluppare tecniche di disegno variegate. Per informazioni 3292133921 ( i posti sono limitati)

 

Da gennaio è possibile diventare coinquilini della Casa del Quartiere associandosi e partecipando alla vita ed allo sviluppo del quartiere. 

 

puoi seguirci su facebook: Casa del Quartiere Donatello

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Madison Blanton (domenica, 22 gennaio 2017 08:23)


    If you are going for most excellent contents like I do, just go to see this web page daily because it presents feature contents, thanks

ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

IL PROGRAMMA 2017-2018

http://www.casadelquartieredonatello.it

I LUOGHI DEL POSSIBILE

Fare salute mentale oggi

 

a cura del Consorzio Cascina Clarabella

 

Introduzione
La salute mentale che sogniamo
Claudio Vavassori, Carlo Fenaroli

L’IDEA DI CURA

Mettere tra parentesi la malattia mentale
Nuove (e vecchie) ipotesi per la cura della sofferenza psichica
Intervista a Angelo Barbato a cura di Roberto Camarlinghi e Francesco d’Angella

Riconoscersi nel destino di fragilità dell’altro
Per curare servono introspezione e immedesimazione
Eugenio Borgna

Perché non bastano gocce e pastiglie
Se la salute mentale è data da casa, lavoro e rete sociale
Andrea Materzanini

La salute mentale tiene le porte aperte
Il sogno di Cascina Clarabella
Intervista a Claudio Vavassori a cura di Roberto Camarlinghi

PER UNA CITTA’ CHE CURA

Il sogno della città che cura
L’attualità della lezione basagliana
Intervista a Franco Rotelli a cura di Roberto Camarlinghi

Di chi sono gli adulti fragili di una città?
Un’esperienza di collaborazione tra servizi a Piacenza
Corrado Cappa, Claudia Marabini

I luoghi buoni della cura
Come mandare avanti la rivoluzione culturale avviata da Basaglia
Intervista a Peppe Dell’Acqua a cura di Anna Poma

Fare inserimenti lavorativi nel tempo della crisi
Una sfida epocale per la cooperazione sociale
A cura di Carlo Fenaroli e Claudio Vavassori

Lavorare con il sogno di una felicità urbana
Senza un’utopia rimane il poco che viviamo quotidianamente
Intervista a Benedetto Saraceno a cura di Roberto Camarlinghi e Francesco d’Angella

PER UNA PSICHIATRIA DI COMUNITA’

In salute mentale il sociale è importante
Perché prendersi cura della vita quotidiana
Andrea Materzanini

Rompere l’inerzia psicotica
A cosa serve il budget di salute
Domenico Castronuovo

Il budget di salute in dieci punti
Verso una psichiatria di comunità
Roberto Legori, Greta Manca

Storie in cammino verso l’autonomia
Tre racconti di operatori
Valentina Gaspari, Mauro Peri,Greta Manca

LETTERE AI GIOVANI OPERATORI

A un giovane operatore della salute mentale
Lettera aperta per riconoscerci in una storia che parla al futuro
Peppe Dell’Acqua

Navigare nei mari della salute mentale
Raccomandazioni ai giovani marinai di un intrepido equipaggio
Intervista a Benedetto Saraceno a cura di Roberto Camarlinghi

 

Essere operatore della salute mentale
Idee per un manifesto
A cura degli operatori della Cascina Clarabella

 

   Micheline Cacciatore

  

Quando l'ansia infantile prende il sopravvento

 
Casa editrice: CreateSpace Independent Publishing Platform
pag.118 - € 11,22
 

https://www.amazon.it/Quando-lansia-infantile-prende-sopravvento/dp/1983896691

   

 

Uno psichiatra e una psicologa si confrontano a partire da un libro che racconta l'esperienza di lotta di una madre accanto a una figlia contro l'emetofobia, un'ansia infantile che genera una paura irrazionale.
 
Il libro narra una storia realmente accaduta, raccontata in prima persona da una madre che si trova a dover gestire l'insorgenza dell'emetofobia (paura irrazionale del vomito) nella vita di sua figlia e della sua famiglia. Mentre le condizioni di sua figlia peggiorano di giorno in giorno: diventa sempre più magra, si rifiuta di uscire di casa, utilizza una serie di rituali ossessivi, questa madre si rende conto che le normali sedute settimanali di psicoterapia non sono sufficienti ed è necessario trovare una cura specifica. Nonostante l'emetofobia sia una delle cinque fobie più diffuse, è ancora poco conosciuta e trovare una cura adeguata può essere difficoltoso. Dopo varie ricerche, la madre approda finalmente alla Clinica Universitaria di Miami che propone una terapia mirata: la desensibilizzazione graduale intensiva, che prevede un'esposizione progressiva allo stimolo che provoca la fobia, in questo caso il vomito. Nel corso del libro viene raccontato il percorso terapeutico che porta gradualmente la giovane paziente, ma anche i suoi familiari, a gestire e superare la fobia. In seguito a questa esperienza, Micheline Cacciatore, l'autrice ha aperto un blog “Emetofobia destrutturata” nel tentativo di raggiungere ed essere d'aiuto ad altri genitori che si trovano ad affrontare la stessa problematica.
Quando l'ansia infantile prende il sopravvento è il primo libro di Micheline Cacciatore. Il successo del suo blog, “Emetofobia Destrutturata”, l'ha convinta a scrivere per raggiungere ancora più persone. È cresciuta in Massachusetts e ha frequentato la Walnut Hill School of Arts, dove ha studiato danza classica. Dopo un brutto infortunio, che le ha impedito di proseguire la carriera di ballerina professionista, ha frequentato la scuola di fotografia, dove ha ottenuto il diploma di fotografa e ha conosciuto il suo futuro marito. Dopo aver lavorato alcuni anni come fotografa, è tornata alla sua vera passione, la danza, dedicandosi all’insegnamento. Nel 2010, Micheline ha venduto la scuola di danza in Massachusetts, per trascorrere più tempo con la sua famiglia. Insegna ancora danza e vive a Miami, con il marito e i due figli.