LE INIZIATIVE DEL 2015 DI MENTEINPACE

RELAZIONE     ATTIVITA’   2015

 

 

-          Sito Internet – Come negli anni passati è’ proseguito il lavoro di informazione attraverso il sito www.menteinpace.it autonomamente gestito dall’Associazione.

      Settimanalmente vengono aggiornati gli articoli, le poesie, i racconti e le      informazioni relative al disagio psichico. La maggior parte del materiale pubblicato è redatto da persone iscritte all’Associazione e da persone che hanno vissuto o vivono esperienze di disagio psichico. Il sito ha una media di oltre 8 accessi al giorno, per l’anno 2015.

 

-          Facebook – Dai primi mesi del 2015 è stata aperta una pagina facebook dell’Associazione, aggiornata continuamente; sta riscuotendo un buon successo, avendo 190 “mi piace” e, nella prima settimana di Febbraio 2016, 857 copertura di post (che equivale alle visite sui siti).

 

-          Centro Diurno SSM Cuneo – Volontari di MenteInPace hanno proseguito il loro impegno partecipando all’accoglienza degli utenti, all’attività di musicoterapia (due mattine alla settimana), di cucito  (una mattina la settimana) e dando il loro contributo a varie iniziative organizzate dal Centro Diurno.   

 

-          Tavolo del Fareassieme -- nei mesi di gennaio, marzo, giugno, luglio, settembre, ottobre e novembre, presso il Centro Diurno e presso la nuova Comunità Terapeutica di Racconigi,, si è riunito il Tavolo di cui fanno parte operatori del Centro Diurno di Cuneo e dei Servizi di Salute Mentale di Savigliano, Fossano e Mondovì, operatori del Reparto di Psichiatria dell’Ospedale S:Croce e Carle, utenti del Servizio e loro famigliari, volontari delle Associazioni DiAPsi di Cuneo, Savigliano-Saluzzo-Fossano e Mondovì-Ceva, AVO di Mondovì_Ceva e Cuneo, operatori della Caritas di Mondovì, volontari dell’associazione Ipazia e della nostra associazione.

      Sono incontri aperti a chiunque sia interessato ai problemi relativi al disagio      psichico, coordinati da volontari di MenteInPace ed operatori del Centro Diurno in cui si discutono aspetti e problemi relativi all’assistenza psichiatrica.

     

 Progetto “Lavorare si può” – E’ stato portato a termine il progetto che ha visto  l’inserimento in borsa lavoro di sette persone,utenti del SS Mentale di Cuneo, che avevano frequentato i corsi dell’ENAIP come aiutante di cucina e aiutante operatore aree verdi.

L’idea era nata dal “Tavolo de Fareassieme”. La nostra Associazione, in collaborazione con il S.S.Mentale di Cuneo, DiAPsi,ENAIP,Caritas Diocesana, ACLI, ARCI, Cooperativa Proposta 80 e i Comitati dei Quartieri Donatello e Gramsci, aveva messo a punto il progetto ed ottenuto il sostegno della Fondazione CRC. Inoltre MenteInPace, Caritas e Cooperativa proposta 80   hanno cofinanziato il progetto.

Il 10 dicembre sono stati presentati i risultati presso il salone di Cuneo della Caritas Diocesana.

 

18 marzo: numerosi volontari di MenteInPace partecipano all’evento formativo “Lo stato dell’arte del fareassieme nel DSM ASL CN1”.

 

27 marzo: “Casa sicura” incontro con Vigili del Fuoco, presso il Centro Diurno, dedicato agli utenti del centro sui pericolo domestici ( elettricità, fuoco, ecc), seguito, una settimana dopo, da visita alla caserma dei Vigili del Fuoco.

 

“Un’altra difesa è possibile”:MenteInPace collabora alla raccolta di firme per una proposta di legge popolare che promuove una campagna per il disarmo e la difesa civile.

 

15-31 maggio. Organizza, presso “L’Osteria della Badessa”, di Peveragno, la mostra di quadri collage di Sebj.

 

6 giugno: Volontari di MenteInPace, con un gruppo di utenti del Centro Diurno, partecipano alla festa del Quartiere Donatello.

 

Incontri di cucina: nei mesi di marzo, aprile e maggio vengono realizzati presso il QI, di sabato. Ogni incontro coinvolge10-11 utenti del Centro Diurno.

 

Progetto “Sabatinsieme”: da giugno a novembre, ogni mese, vengono organizzati incontri di cucina presso il QI, “Centro di aggregazione giovanile”, una volta al mese di sabato: sono stati coinvolti complessivamente 13 utenti, con una presenza media di 10-11 per incontro.

Nell’ambito del medesimo progetto sono state realizzate, sempre di sabato, 6 uscite durante le quali gli utenti, viaggiando in pullman, hanno potuto visitare parchi, oasi naturali, musei e luoghi di arte: sono stati coinvolti complessivamente 20 utenti con una partecipazione media di 12-13.

Progetto realizzato in collaborazione col Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale, finanziato dal Centro Servizi Volontariato e cofinanziato da MenteInPace.

 

Progetto “Cinema Insieme”: è stata realizzata la proiezione di due film che trattavano temi relativi ai rapporti interpersonali  e intrafamiliari, presso il parco “La Pinetina”, nella seconda metà di agosto: registrati circa 300 spettatori a serata.

Nei mesi di ottobre e novembre è stata realizzata la proiezione di due film, che trattavano i medesimi argomenti delle pellicole proposte in estate, presso la “Casa del Quartiere Donatello”. Anche qui, tenendo conto della stagione autunnale, vi è stata una buona partecipazione di spettatori: oltre 100 per serata.

Progetto realizzato in collaborazione col Servizio di Salute Mentale, con la Cooperativa “Proposta 80”, la Cooperativa “Momo”, la “Casa del Quartiere Donatello” ed il Comitato del quartiere Donatello, finanziato dal Centro Servizi Volontariato e cofinanziato da MenteInPace.   

 

“Sportello di ascolto”. Dal mese di giugno volontari di MenteInPace, familiari di persone con disturbi psichici, sono presenti, due volte al mese, presso i locali del Centro di Salute Mentale, a disposizione dei familiari di persone con problemi simili, per un sostegno ed un confronto tra pari.

 

“Banca del tempo”: dall’autunno alcuni volontari di MenteInPace danno la loro disponibilità al Centro Diurno del SS Mentale per accompagnare e sostenere in progetti riabilitativi utenti del Centro

 

“Muri di Cartapesta”: 20 settembre, MenteInPace partecipa alla giornata, organizzata dal Centro Servizi Volontariato, in cui Associazioni ed Enti che si occupano di disabilità incontrano la cittadinanza. 

 

“Dentro come stai?”: Il Tavolo del Fareassieme, di cui MenteInPace fa parte, partecipa alla organizzazione ed alla realizzazione, in collaborazione con Caritas Mondovì e ASL CN 1, della giornata di formazione.    

 

            Dicembre collabora con Centro Diurno per banchetto in cui vengono esposti e venduti oggetti prodotti da utenti.

 

 

 

 

Cuneo 8 febbraio 2016

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

41673

TOTALE VISITE

60768

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI NEGLI ULTIMI 30 GIORNI

37

MEDIA GIORNALIERA VISITE NEGLI ULTIMI 30 GIORNI

57

Dati aggiornati

al 19-11-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Stefano Vicari

Andrea Pamparana

 

IL FILO TESO

Edizioni Giunti EDU

 

“Il primo segreto è non aver paura. I ragazzi la sentono e non si fidano di chi ha paura di loro. E poi sono stato fortunato. Gilberto, non volendo, mi ha fatto capire in che guaio si è cacciato”. “Il male oscuro degli adolescenti di oggi non è quel ragazzo nudo sul tetto della scuola che si voleva suicidare. Quella, lo sappiamo – vero, Francesco? – è una malattia. Il male oscuro di questa generazione è l’ignoranza. La cultura è la medicina. La cultura come curiosità del sapere”.  Storie di giovani vite sul filo, che tentano equilibrismi incerti tra salute e disturbo mentale, con il rischio costante che quel filo teso si spezzi e si cada nel vuoto. Un filo che è anche un legame, un materiale fragile che ciò nonostante unisce, ricollega, mette insieme... È il filo rosso che lega i tre protagonisti del libro: Francesco Nitti, primario di neuropsichiatria infantile, appassionato e competente, e Antonio Martini, un giornalista curioso che vuole fare un documentario sull’autismo. E poi ci sono loro, i ragazzi e le ragazze che vivono il disagio psichico: Pamela, consumata dall’anoressia; Mario, così grande e grosso, pieno di angoscia che manifesta in esplosioni di aggressività incontrollabili; Valentina, che chiede disperatamente di essere ascoltata tentando il suicidio; Giulia, tossica, vittima di violenze e sfruttamento sessuale; Arianna, che scappa con il fidanzato senza comprenderne i rischi a causa della sua disabilità intellettiva; Marinella, persa nel suo mondo disegnato dall’autismo; Gilberto, fragile e manipolabile, che si lascia catturare dal blue whale. Infine Carmelo, nato Carmelina, che si batte per essere ciò che si sente di essere…  Un romanzo intenso che, attraverso il vissuto dei protagonisti, porta alla luce l’intreccio di storie dalle mille sfaccettature, ci offre uno spaccato inedito della realtà dei disturbi psichiatrici tra gli adolescenti – considerati ancora un tabù – e si prefigge di rimodulare la definizione di disagio mentale per dargli l’aspetto che ha per natura: un disturbo come altri, da riconoscere e curare.

 

visualizza la scheda del libro cliccando

https://www.giunti.it/catalogo/il-filo-teso-9788809881099

 

 

Turismo
in Langa

Castle Angels 

Fuga dalla verità


Pronti per essere gli “angeli” del castello? Riuscirete a sventare l’attacco del nemico pronto a diffondere fake news per screditare l’organizzazione e uscire sani e salvi?

CASTELLO DI VERRONE

Falseum – Museo del Falso e dell’Inganno
Via della valletta 1 - 13871 VERRONE (Biella)

L’avventura prende piede quando il nostro “Charlie” scopre che un avversario misterioso ha creato una “Fake News” per screditare l’operato dei Castle Angels. Se i mezzi di informazione venissero a conoscenza di questo falso sarebbe la fine per l’intera organizzazione!
I partecipanti sapranno impedire la diffusione della notizia e salvare gli stessi Castle Angels prima che sia troppo tardi?

 

“Castle Angels” è un format di visita a squadre, liberamente ispirato alle modalità tipiche delle “escape room”, per conoscere il Museo del Falso e dell’inganno di Verrone (BI), attraverso la ricerca di indizi e la risoluzione di quesiti, con un format che trae liberamente spunto dal noto telefilm “Charlie’s angels” e dai suoi protagonisti, per diventare poi un’originale ed inedita avventura.

 

Per più informazioni clicca su

http://www.turismoinlanga.it/it/castle-angels-fuga-dalla-verita/

Biscotti Gorgonzola e barbabietola

A Fano ho visitato un posticino fantastico, La golosa officina, una bottega artigianale dove si producono quotidianamente biscotti di ogni tipo e forma, dolci e salati,  ma solo con materie prime selezionatissime, dalla farina macinata a pietra alle amarene di Cantiano, passando per lo zafferano del Montefeltro, arrivando alla nocciola Piemonte IGP, la famosa tonda gentile. Un’esperienza gustativa unica che ha avuto una ripercussione nel mio modo di vedere la biscotteria fino ad ora: ecco che, tornata a casa, ho cominciato anch’io a sperimentare, soprattutto sul salato, per creare sempre nuovi biscotti adatti non solo agli aperitivi, ma da presentare a tutto pasto in accompagnamento a carne cruda, zuppe, secondi piatti, sorbetti. Il sapore e la friabilità di questi biscottini ti conquisterà al primo morso, ne sono certa! Questi biscotti gorgonzola e barbabietola credo abbiano subito una influenza da La golosa officina, e la mia ispirazione è andata ben oltre.

Per la ricetta e la preparazione  CLICCA SU:

https://unabloggerincucina.it/biscotti-gorgonzola-barbabietola/