D.G.R. 30: COSA CAMBIA? (Cooperativa Sociale "S. Donato Incontra")

L'iniziativa "San Donato Incontra", nasce dall’esigenza di coniugare la necessita di informazione e formazione su alcune tematiche care al terzo settore coinvolgendo quanti più attori e punti di vista differenti (associazioni, cooperative, amministrazioni pubbliche, utenti, familiari, cittadini, ecc.) con quella di pensare e ri-pensare a progetti che vadano sempre più incontro ad un reale bisogno collettivo.

Il tema per questa prima edizione è quello della "Salute Mentale", con l'obiettivo di gettare uno sguardo all'esistente, in quanto a modalità di intervento e di soggetti coinvolti e attivi, senza tralasciare le nuove prospettive che si stanno attualmente facendo strada.
Il primo incontro si terrà il
30 Novembre 2016 - dalle ore 17:30 alle 19:30
presso le "Raffinerie Sociali" in via Fagnano n° 30 - 10144 Torino

sull'argomento
D.G.R. 30 - Riordino residenzialità psichiatrica: cosa cambia?

Tra gli invitati:
Dott. Enrico DI CROCE - Comitato Salute Mentale Piemonte
Dott. Diego MENCHI - Associazione "Psicopoint"
Dott.ssa Silvia Francesca PAVIA - Cooperativa "Valdocco"
Dott. Antonio CELENTANO - Cooperativa "Il Margine"
Dott.ssa Daniela MEZZANO - Cooperativa "Progetto Muret"
Il secondo incontro sarà il
25 gennaio 2017 - "Attività di prevenzione nell'ambito della Salute Mentale"

E' richiesta cortesemente conferma della propria presenza al seguente indirizzo e-mail: stefano.tarantino@coopsandonato.it

 

SAN DONATO società cooperativa sociale
Via Gaglianico, 22 - 10146 Torino
Tel.  0117764397
Fax. 0117768723
info@coopsandonato.it
www.coopsandonato.it

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

146.978

Dati aggiornati al 6-2-2023

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto la Città di Cuneo, la Cooperativa MomoMenteInPaceDiAPsi Cuneo e la Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Diego Anghilante

Abeio Abeio

Neo-ruralismo e follia

 

Editore Araba Fenice

 

Louren, un occitano di ritorno, carico di illusioni, incapace di vivere l’oggi, che prepara ieri il domani, cadendo nella trappola di un’equazione da principiante “Occitania = ruralità a tutti i costi” con tutto il suo corollario di equivoci e forzature, carico di sfiga, che è riuscito a nascere e a vivere nel posto e nel tempo sbagliati. (...)

Lui, che si confronta con i reires, guarda tra lo stranimento e l’ammirazione gli ultimi eredi cialtroni di una formidabile tradizione magliara, viene calpestato dalle pantofole stantie dei condannati all’ergastolo villeggiante. Louren, che scambia insulti pirotecnici con l’ultimo portatore di “berretto a sonagli”, che viene risucchiato lentamente non dai vortici di un torrente in piena, ma dal gorgo di un lavandino domestico, con l’acqua sporca dei piatti accumulati, verso un orizzonte nei tubi, scuro e difficile.

 

Dalla Prefazione di Sergio Berardo

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------