COORDINAMENTO NAZIONALE DE "LE PAROLE RITROVATE" E AGGIORNAMENTI SULLA 2233 (Renzo De Stefani)

Incontro di coordinamento

Bologna 4-5 febbraio 2017

L’incontro si terrà nella consueta sede presso il Cenacolo Mariano di Borgonuovo (Sasso Marconi).
Trovate tutte le info per raggiungere la sede sul sito:  http://www.kolbemission.org/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/383
Gli orari dell’incontro sono:
Sabato 4 febbraio 2017 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.00
Domenica 5 febbraio dalle ore 9.00 alle 12.00
Nell’incontro di coordinamento di Trento si è deciso di ‘tornare’ a questo formula residenziale su un giorno e mezzo per poter disporre di un tempo di confronto più ampio e usufruire del clima che solo il contesto residenziale può dare.
I costi della pensione completa giornaliera sono di euro 50, comprensiva di pranzo e cena del sabato, colazione della domenica e camera per il pernottamento del sabato.
Per chi volesse cenare il venerdì sera o pranzare la domenica o non fare pensione completa e pranzare o cenare il sabato il costo del singolo pasto è di 18 euro.
Il costo della sala è di 50 euro che verrà raccolto tra i presenti.
Ognuno deve prenotare per sè al tel. 051.846283.
Sarebbe bene mi comunicaste chi ha prenotato in modo da farsi un’idea di quanti saremo.
Per eventuali dubbi potete sentire Roberto Cuni al 3491673276.

 

Prossimi incontri 2233

La 2233 ha cambiato un po’ pelle perché dopo i vari contatti che l’on. Casati ha organizzato con diverse realtà rappresentative della salute mentale italiana è stato prodotto un nuovo testo che tiene ben saldi i principi ispiratori della 2233, ma li integra con suggerimenti e articoli che mancavano nella ‘vecchia’ 2233. Personalmente penso sia un buon lavoro che alla fine porta ad una proposta più completa e quindi migliore.  Ezio ci terrà aggiornati sugli sviluppi del nuovo testo e del percorso parlamentare che evidentemente dipende da eventuali elezioni anticipate. Se non ci saranno è più che probabile arrivare in Commissione Affari sociali e poi alla Camera dei deputati in tempi brevi. Poi ci sarà il Senato e lì l’aria è un po’ ‘diversa’ ma per noi sempre fiducia e speranza!!!

 

Sono in corso di preparazione 2 incontri

Biella, 10 febbraio

Lodi, 24 febbraio

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 97635

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 70

Dati aggiornati

al 11-06-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

 

Francesca Mannocchi

Bianco è il colore del danno

Giulio Einaudi Editore

 

Il corpo di una scrittrice, in apparenza integro eppure danneggiato, diventa lo specchio della fragilità umana e insieme della nostra inarrestabile pulsione di vita. Francesca Mannocchi guarda il mondo attraverso la lente della malattia per rivelare, con una voce letteraria nuda, luminosa, incandescente, tutto ciò che è inconfessabile.


Quattro anni fa Francesca Mannocchi scopre di avere una patologia cronica per la quale non esiste cura. È una giornalista che lavora anche in zone di guerra, viaggia in luoghi dove morte e sofferenza sono all'ordine del giorno, ma questa nuova, personale convivenza con l'imponderabile cambia il suo modo di essere madre, figlia, compagna, cittadina. La spinge a indagare sé stessa e gli altri, a scavare nelle pieghe delle relazioni piú intime, dei non detti piú dolorosi, e a confrontarsi con un corpo diventato d'un tratto nemico. La spinge a domandarsi come crescere suo figlio correndo il rischio di diventare disabile all'improvviso e non potersi quindi occupare di lui come prima. Essere malata l'ha costretta a conoscere il Paese attraverso le maglie della sanità pubblica, e ad abitare una vergogna privata e collettiva che solo attraverso l'onestà senza sconti della letteratura lei ha trovato il coraggio di raccontare.

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI