CROCEVIA46 Evento di presentazione del progetto (Claudio Mezzavilla, Direttore Caritas Cuneo)

CROCEVIA46

 

Evento di presentazione del progetto e degli spazi

 

Venerdì, 17 febbraio 2017

ore 15-17.30

Spazio incontri

Cassa di Risparmio 1855

 

 

Gentilissima/o,

facendo seguito a quanto emerso nel seminario sull’housing sociale dell’ottobre 2013, Caritas diocesana di Cuneo sta ultimando la ristrutturazione della palazzina di corso Dante 46.  In collaborazione con le Cooperative Sociali Emmanuele e Momo, ci si avvia quindi ad aprire nei prossimi mesi la residenza temporanea con l’obiettivo di contribuire a promuovere una nuova cultura dell’abitare e a migliorare al contempo le opportunità abitative di alcuni segmenti di popolazione.

Crocevia46 è la prima esperienza di housing sociale in città attraverso la quale si  intende sperimentare un mix sociale dove, accanto a sei alloggi per chi si trova in situazioni di temporanea vulnerabilità socio-economica e abitativa, siano presenti realtà economiche del territorio. In questa direzione, Crocevia46 dispone di un piano terra con giardino interno - i cui spazi saranno affittati a privati, soggetti del terzo settore o associazioni per usi professionali o commerciali - e di un terzo piano con sette stanze destinate a studenti o lavoratori che necessitano di una sistemazione temporanea in città.

Il progetto verrà presentato in un incontro pubblico che si terrà venerdì 17 febbraio alle ore 15 presso il Centro Incontri Cassa di Risparmio 1855, in Via Roma 15, Cuneo.

L’evento è rivolto anche a chi è interessato a uno spazio per uso studio professionale, sede di associazione o attività economica nei locali di corso Dante 46 a Cuneo o a chi è alla ricerca di una sistemazione abitativa temporanea (studenti o lavoratori).

Crocevia46 è realizzato con il contributo di Diocesi Cuneo Caritas Diocesana, CEI 8xMille, Compagnia di San Paolo Programma Housing, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

 

Le chiediamo di estendere questo invito a persone/enti che, secondo Lei, possono essere interessati a conoscere il progetto.

Per ragioni organizzative è gradita la conferma di partecipazione compilando la scheda di iscrizione da questo link (http://bit.ly/CROCEVIA46-iscrizione).

Per maggiori informazioni: e-mail direttorecaritas@diocesicuneo.it, tel. 0171 605151.

 

 

Cordialmente

 

Direttore Caritas Cuneo

Claudio Mezzavilla

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

28553

TOTALE VISITE

43558

Dati aggiornati

al 22-2-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Famiglie sospese. Sostenere la genitorialità di fronte ai disturbi mentali degli adulti

 

di F. TasselliM. PercudaniA. Zanobio (a cura di)

 

Descrizione del libro

I figli di persone affette da disturbo mentale sono maggiormente esposti al rischio di sviluppare a loro volta una qualche forma di malessere psichico. Inoltre, come si può facilmente immaginare, per questi genitori è significativamente più difficile provvedere alle esigenze di natura fisica, psicologica ed emotiva dei propri figli durante il percorso di crescita. Questo volume vuole analizzare la tematica del riconoscimento e del sostegno alla genitorialità di quanti sono affetti da una psicopatologia così che, attraverso un lavoro di ordine educativo e riflessivo, si possa raggiungere una finalità preventiva e protettiva rispetto alla trasmissione di una sofferenza psichica ai figli. Negli ultimi decenni, infatti, in molti Paesi si sono realizzati interventi preventivi per questi minori e per le loro famiglie proprio al fine di incrementare i fattori protettivi, promuovere un sano sviluppo e ridurre conseguentemente il rischio di sviluppare disturbi mentali. Il libro raccoglie molteplici contribuiti di esperti nazionali e internazionali - con puntuali riferimenti a modelli preventivi fondati su evidenze scientifiche - e offre una diversa prospettiva della trasmissione transgenerazionale delle problematiche psichiche. Molteplici sono i destinatari di questo testo: in primis, gli operatori della salute (psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi, medici di medicina generale, pediatri, infermieri, educatori, assistenti sociali) che troveranno, per la prima volta, indicazioni aggiornate e sistematizzate per lavorare anche in direzione preventiva. Inoltre, il libro vuole essere un utile strumento per insegnanti e operatori delle scienze dell'educazione interessati e coinvolti nelle problematiche relative alla prevenzione dei disturbi mentali nei bambini e negli adolescenti. Infine, il libro è dedicato ai genitori che presentano un disturbo psichico: anche se non sono in cura, sanno di essere sofferenti ed è importante che inizino a preoccuparsi e ad occuparsi della salute mentale dei loro figli.