LE PAROLE RITROVATE Coordinamento nazionale del 4 marzo 2017 a Bologna (Mila Brollo)

 

Oggetto: Verbale Coordinamento PR Bologna 4.3.2017

 

Presenti: Gemona del Friuli: Mila Brollo, Parma: Massimo Costa, Federico Landi, Alfredo Poggi, Modena: Lucio Pellacani, Bologna: Egidio Bracco, Trento: Renzo De Stefani e Roberto Cuni, Reggio Emilia: Francesco Benedetto, Thiene: Sabrina Marangon, Mestre: Mariella Bruni.

 

Odg: Giro d’Italia. Organizzazione

 

 

Friuli

Fareassieme “movimento” (prevenzione stc) recuperando amici PR e altri ambiti di pratiche. DSM partecipa. Taboga? Profughi?

 

Sabato 9 giugno

 

Trentino

Anniversario Cina- Testimonianze del fareassieme trentino psichiatriche e no

 

Sabato 13 maggio

Veneto

Cooperative, Belluno ha contattato Renzo.

Fine maggio inizi giugno

Lombardia*

Navicella, Valtellina, Luciano: in attesa news

Elena Van Westerhout ha contattato Paolo Macchia (Rete Utenti Lombardia), Mario Crotti, Alessio e altri. 

Ci sta un evento in Valtellina e uno a Milano

 

 

date da definire 

Piemonte

Mario Silverio, Presidente “Mente in pace”, contattato in diretta. Sente la sua associazione.Possibile fare qc col tavolo del 'fareassieme'

 

eventuale data da definire

Emilia Romagna

Donatella Forlì, Manuela Modena, Bologna Anna verificare, Reggio Emilia Francesco, Michele Filippi? Mila contatto con Anna.

Massimo Costa organizza incontro regionale di condivisione di un evento a Parma 

Parma fattoria di Ghefio

venerdì 30 giugno 

(attaccato ai 2 gg di realtà di calcio)

Lazio*

Giovanni Fiori

Roma 20 maggio

Umbria*

Deanna  Armellini, grande disponibilità gruppo di Assisi

Assisi tra il 26 e il 28 maggio

Marche

Radio Senza muri (recuperare n valeria) A Jesi a metà maggio incontro su radio

 

da verificare

Liguria*

Francesca Cagnana SERD

Renzo contatta realtà liguri salute mentale

 

Genova sabato 6 maggio

Toscana*

Contattate Camilla e Cristina*. Sanno dire qualcosa nei prossimi giorni

 

in attesa

Campania

Dora Manzione, Gruppo Pozzuoli, Giovanna

al momento 

Puglia

Michele Grossi, Foggia

15-16 giugno con on. Casati

Calabria

Dott. Greco.  Mila chiama lunedì

 in attesa

Sicilia*

Grazia Guercetti

 verifica possibilità


Tutte le realtà con asterisco sono state contattate in diretta durante l’incontro. Nella discussione si ricordano gli elementi concordati nel precedente incontro e precisamente:

- fare incontri  che includano possibilmente altre realtà di “fareassieme” anche in altri ambiti istituzionali o spontanei, così da allargare il cerchio.

- utilizzare la consueta fantasia nel promuovere gli eventi che possono essere incontri, seminari, feste, forum del fareassieme;

- tra le realtà che si possono coinvolgere, ci sono cooperative, associazioni, servizi psichiatrici ma anche altri servizi, Anfas, ed altre realtà associative etc etc

Il Giro D’Italia sarebbe da concludere il 30 giugno, in modo da aver tempo poi per organizzare in settembre un “eventone” da fare a Roma tutti assieme.

In ogni progetto, anche questo, una volta capito bene il perché vogliamo, possiamo, o “dobbiamo” svilupparlo, che è quanto scritto qua sopra, il come, dove, quando, chi,  vengono di conseguenza.

Le parole di riferimento sono: fareassieme, allargare il cerchio, coinvolgere altre realtà, provare a cercare un “tema” (Trento festeggerà il decennale del viaggio a Pechino)

Con piacere comunico che il 20 aprile uscirà il mio libro “biciterapia: un viaggio alla ricerca dell’equilibrio”, che verrà presentato alla fiera del libro di Milano, con Cirri.

Presentarlo, potrebbe essere una proposta trasversale da aggiungere agli incontri PR ed anche una occasione per “distribuire” il libro in tutte le regioni che ho attraversato dal Friuli alla Sicilia.  Nel libro più volte si racconta di Parole Ritrovate e fareassieme. Chiedo comunque a tutti di divulgare l’informazione appena sarà definita copertina, prezzo, distribuzione  (c’è già quasi tutto). Vi farò sapere.

Oggi avevamo una new entry, il dott. Francesco di Reggio Emilia e ci è piaciuto molto il suo interesse. Benvenuto!

E’ stato bello incontrare ancora una volta tutti. C’era un clima di serenità, propositività, ottimismo, collaborazione. Renzo non ha dichiarato la sua imminente morte, non ha dormito neanche un minuto, ha anche sorriso a tratti.

Nel pomeriggio, ho incontrato Morgantini, che, se vogliamo, se Anna vuole, se l’Emilia Romagna decide che possono esserci due eventi in regione, ci sta ad aiutarci. Mi piacerebbe collaborare al progetto Bologna se eventualmente si facesse, perché Roberto è per me un amico carissimo.

Mila Brollo

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:42174

 

TOTALE VISITE: 61503

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni38

 

MEDIA GIORNALIERAVISITE 

negli ultimi 30 giorni:58

 

Dati aggiornati

al 04-12-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Marie Francois Delatour

 

Alimentazione e salute mentale

 

Pendragon.Edizioni

 

dalla Newsletter n.623 di PSICORADIO

 

In questa puntata parliamo dei corpi delle persone con un disturbo psichico; quel corpo che è quasi un rimosso, quando si parla di salute mentale. Corpi che troppo spesso sono vittima degli effetti collaterali di psicofarmaci e di cattivi stili di vita di cui ci si occupa troppo poco, come fossero conseguenze inevitabili del disturbo psichico.

Un esempio: alcuni psicofarmaci provocano un forte acquisto di peso, anche 10 o 20 chili, che in breve tempo trasforma il corpo.

Marie Francois Delatour , presidente del CUFO (Comitato Utenti, Familiari e Operatori), che riunisce 34 associazione della salute mentale, insieme alla nutrizionista Anna di Muzio , ha scritto un libro dal titolo “ Alimentazione e salute mentale ”, edito da Pendragon.

“ Lo spunto principale del libro è stata proprio la preoccupazione dei familiari e dei pazienti rispetto agli effetti collaterali di molti psicofarmaci. - racconta Delatour - Da qui nel 2015 è partito un percorso con l’Azienda USL di Bologna, per migliorare il benessere fisico delle persone con disagio psichico, attraverso piani alimentari, diete personalizzate, attività fisica e un continuo monitoraggio degli obiettivi raggiunti dai singoli pazienti.

I risultati sono stati subito evidenti: riduzione del peso, migliore qualità del sonno, un’attività intestinale più regolare e in alcuni casi anche una riduzione delle quantità di farmaci assunti ”. Il programma ha coinvolto famiglie, utenti accolti in gruppi appartamento o in altre strutture residenziali; molti all’inizio del progetto non cucinavano mai in casa e spesso non sapevano realizzare neanche le ricette più semplici. Poi “ hanno scoperto il piacere di cucinare insieme e anche della convivialità della tavola. Il cibo è diventato lo strumento per stare con gli altri”.

“ Alimentazione e salute mentale” non insegna solo a mangiare meglio : una parte del libro è dedicata a teorie di cui oggi si sente parlare sempre più spesso, che collegano alcuni disturbi mentali con il sistema immunitario, lo stato di alcuni organi, primo tra tutti l’intestino, ed i livelli di infiammazione presenti nel corpo. Per esempio, viene ricordata la recente traduzione di un libro di Edward Bullmore - neuropsichiatra, neuroscienziato e dal 1999 professore di psichiatria all'università di Cambridge: La mente in fiamme – un nuovo approccio alla depressione , (Bollati-Boringhieri). Il testo inizia con spiegazioni sul funzionamento del sistema immunitario e con risultati di studi secondo i quali l’infiammazione del corpo puo’ rientrare tra le cause della depressione (per chi vuole approfondire ) .
Secondo questo approccio, curare un disturbo psichico non vuol dire solo attenuarne i sintomi, ma prendersi cura del paziente nel suo complesso, corpo e mente - che non sono ambiti così separati.

 

 

clicca sulla scheda del libro: 

http://www.pendragon.it/libro.do?id=2849

 

Turismo
in Langa

 

Regala un’emozione… nelle Langhe

In occasione del Natale 2019, l’Associazione Turismo in Langa vi propone alcune idee regalo nella meravigliosa cornice delle Langhe e del Roero.

clicca su http://www.turismoinlanga.it/it/regala-unemozione-nelle-langhe/

PANETTONE GELATO

 

Ogni anno a Natale il panettone non può mancare sulla tua tavola, ma quest’anno vorresti cambiare un po’? Eccovi accontentati! Questa è una soluzione velocissima per creare un dessert al cucchiaio goloso e gradito da tutti, a partire da un panettone classico. Ti mostro come preparare il panettone gelato, questa volta farcito con gelato alla stracciatella, ma puoi sbizzarrirti secondo i tuoi gusti, con gelato dai gusti cremosi o alla frutta, oppure utilizzare un panettone al cioccolato, o ancora, un panettone classico all’uvetta, senza canditi, e arricchito con gocce di cioccolato. 

 

Per la ricetta clicca su

https://unabloggerincucina.it/panettone-gelato/