Un Click per la casa del Quartiere Donatello (CQD, Cuneo)

Ciao  a tutti,
Stiamo partecipando ad un concorso con il progetto Dona Underground | HUB creato ed educativo
per questo vi chiediamo di sostenerci!
è semplice:
- cliccare sul link qui sotto
- registrarsi (si può accedere con account facebook)
- votare il progetto (10 voti a disposizione)

Grazie in anticipo a chi potrà farlo e a chi lo diffonderà 🤗

https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-572 



Il Dona Underground è un Hub aggregativo, educativo e creativo, all'interno della Casa del Quartiere Donatello che si rivolge a minori e giovani dai 6 ai 18 anni.
È un HUB che accoglie i minori e li supporta nelle dimensioni della socialità, della formazione e della cittadinanza.
Un Hub che promuove l'acquisizione di nuove competenze (video making, teatro, musica, arte, manualità) puntando sul protagonismo dei minori; accompagna i giovani in percorsi di cittadinanza attiva incoraggiandoli a proporre idee per altri giovani della propria città.
Un Hub presidiato da educatori che accolgono ed accompagnato bambini ed adolescenti che vivono sul quartiere, li supporta nello studio, provando a contrastare quei fenomeni di dispersione scolastica e povertà educativa presenti sul territorio.
Il Quartiere Donatello è caratterizzato da un tessuto sociale di periferia, popolare in cui convicono culture differenti. Vi sono molti bambini ed adolescenti di seconda generazione, figli di genitori immigrati. Per altri versi una popolazione anziana e in molti casi sola.

-- 
Direzione e Animazione Sociale CQD
389.7997866
fb: Casa Quartiere Donatello / www.casadelquartieredonatello.it

 

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Alda Merini

 

IL SUONO DELL'OMBRA

Mondadori

 

Poetessa amatissima, personaggio trasgressivo e commovente che ha saputo parlare direttamente al cuore del popolo, Alda Merini ha rappresentato un caso del tutto particolare nella storia letteraria del Novecento italiano. In questa ricca antologia, che ne raccoglie tutti gli scritti importanti in poesia e in prosa, sono riproposte per intero le raccolte poetiche degli inizi: "La presenza di Orfeo" (1953), "Nozze romane" (1955), "Paura di Dio" (1955), "Tu sei Pietro" (1962), nelle quali si intrecciano temi mistici e slanci erotici, interrogativi estremi senza risposta. Il volume comprende poi notissimi e più recenti titoli come "Vuoto d'amore" (1991), "Ballate non pagate" (1995), "Superba è la notte" (2000) e "Il carnevale della croce" (2009). In questi versi l'autrice conferma la potenza della sua lirica, estranea a qualunque "linea" o "corrente", nella quale si mescolano passione e tenerezza, ironia e sarcasmo, gioco e disperazione, nel segno di un'urgenza assoluta di fare poesia. Le prose autobiografiche "L'altra verità" (1986) e "Lettere al dottor G." (2008), infine, testimoniano la straziante discesa negli inferi del manicomio.