Corso manutentore aree verdi (Cristiano Cravanzola)

E' gradita l'occasione per comunicare che, anche alla luce dei positivi risultati degli anni precedenti,
dal 05 febbraio 
inizierà il corso di formazione 
MANUTENTORE AREE VERDI 
in collaborazione col
Centro Servizi Formativi Enaip di Cuneo

 

Il corso di 600 h prevede una prima parte dove l'allievo potrà curare tappeti erbosi, siepi, piante arboree.

 

Sono previsti come insegnanti, tra gli altri, DE ZULIAN vivai e ALPI VIVAI VIALE.

 

Dal mese di MARZO inizierà lo stage presso garden, fiorai, golf club.

 

Nel caso di pazienti interessati alla proposta rimango a disposizione per ogni ulteriore delucidazione e per eventualmente incontrarci per meglio illustrare l'attività formativa.

 

Un caro saluto
Cristiano Cravanzola

collaboratore sanitario Educatore Professionale
Psichiatria Cuneo - Centro Diurno - 0171450122

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Primo Levi

I SOMMERSI

E I SALVATI

Einaudi Edizioni

 

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».

Primo Levi

 

 

Quali sono le strutture gerarchiche di un sistema autoritario e quali le tecniche per annientare la personalità di un individuo? Quali rapporti si creano tra oppressori e oppressi? Chi sono gli esseri che abitano la "zona grigia" della collaborazione? Come si costruisce un mostro? Era possibile capire dall'interno la logica della macchina dello sterminio? Era possibile ribellarsi? E ancora: come funziona la memoria di un'esperienza estrema? Le risposte dell'autore di Se questo è un uomo nel suo ultimo e per certi versi piú importante libro sui Lager nazisti. Un saggio imprescindibile per capire il Novecento e ricostruire un'antropologia dell'uomo contemporaneo.