L'ELABORAZIONE DEL LUTTO AL TEMPO DEI SOCIAL NETWORK (Marianna Martini)

Sabato 19 Maggio 2018 - 
Centro Servizi Per Il Volontariato - Via Gradenigo 10 - Padova (PD)
 
Dopo il progetto “Amori 4.0”, che ha visto Padova città capofila di un evento diffuso a livello nazionale, è ancora una volta il web a porre degli interrogativi, questa volta sul tema tanto delicato quanto sentito del lutto ai tempi dei social. Come cambia dunque il processo di elaborazione della perdita di una persona cara nel mondo di internet? Si ha ancora diritto al ricordo?
 
Sabato 19 maggio, dalle ore 10.00 alle 18.00, si terrà a Padova – negli spazi del Centro Servizi per il Volontariato di via Gradenigo 10 - un seminario dal titolo “Tra passato rituale e futuro digitale”, che si propone come progetto di psicologia decisamente innovativo per aspetti e argomenti trattati. A moderare l’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, saranno Marianna Martini, con studio a Padova e attiva come psicologa a sostegno nell'elaborazione di perdite e lutti e Amalia Prunotto – psicologa e psicoterapeuta già responsabile di “Amori 4.0” e con studio in centro a Padova, Parma e Rimini.
 
Durante la mattinata, ad ingresso gratuito per la cittadinanza, si susseguiranno gli interventi di Emanuele Prataviera, ideatore del progetto www.etherna.memorial per tutelare il ricordo nell'era immateriale di internet, la storica e tanatologa Maria Angela Gelati che insieme alla storica dell’arte Elena Alfonsi parlerà della rassegna “Il Rumore del Lutto”, lo psicologo Stefano Totaroche esporrà la tematica del “Lutto tra social e realtà” e Marianna Martini che illustrerà come “Comunicare il lutto”. 
 
Ai professionisti (psicologi, medici, infermieri, Oss e professioni d’aiuto) è invece dedicato il workshop del pomeriggio, che avrà un costo di 20 euro a persona. Dalle ore 15.00 il dott. Prataviera tratterà la questione de “Il diritto all’oblio e il diritto al ricordo nel web”, seguiranno l’intervento della dott.ssa Prunotto che porterà l’esperienza LIDAP (Lega Italiana contro i Disturbi d'ansia, d'Agorafobia e da attacchi di Panico) ed i gruppi di auto aiuto come modello di intervento per riconoscere e narrare le emozioni della perdita, il dott. Totaro che risponderà alla domanda “È possibile un’elaborazione del lutto online?” e la dott.ssa Alfonsi che affronterà il tema della morte nell’arte prima della conclusione dei lavori.
 
L’iscrizione al seminario è obbligatoria; i posti sono limitati.
 
Per info ed adesioni: 
 
Marianna Martini: marianna.martini.2@gmail.com; tel. 3484922148

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Alda Merini

 

IL SUONO DELL'OMBRA

Mondadori

 

Poetessa amatissima, personaggio trasgressivo e commovente che ha saputo parlare direttamente al cuore del popolo, Alda Merini ha rappresentato un caso del tutto particolare nella storia letteraria del Novecento italiano. In questa ricca antologia, che ne raccoglie tutti gli scritti importanti in poesia e in prosa, sono riproposte per intero le raccolte poetiche degli inizi: "La presenza di Orfeo" (1953), "Nozze romane" (1955), "Paura di Dio" (1955), "Tu sei Pietro" (1962), nelle quali si intrecciano temi mistici e slanci erotici, interrogativi estremi senza risposta. Il volume comprende poi notissimi e più recenti titoli come "Vuoto d'amore" (1991), "Ballate non pagate" (1995), "Superba è la notte" (2000) e "Il carnevale della croce" (2009). In questi versi l'autrice conferma la potenza della sua lirica, estranea a qualunque "linea" o "corrente", nella quale si mescolano passione e tenerezza, ironia e sarcasmo, gioco e disperazione, nel segno di un'urgenza assoluta di fare poesia. Le prose autobiografiche "L'altra verità" (1986) e "Lettere al dottor G." (2008), infine, testimoniano la straziante discesa negli inferi del manicomio.