LE CASE DELLA SALUTE (La Bottega del Possibile)

Torre Pellice, 17 maggio 2018

 

Manca poco al seminario

LE CASE DELLA SALUTE:

PER INTEGRARE, SOSTENERE, PROMUOVERE LA COMUNITÀ CHE HA CURA

 

Martedì 5 giugno 2018  ore 8:30-17:00

(7 crediti ECM – richiesti crediti per ASSISTENTI SOCIALI)

presso

Sala Multimediale Regione Piemonte - Corso Regina Margherita, 174 – Torino

 

“La Casa della salute è da intendersi come la sede pubblica dove trovano allocazione, in uno stesso spazio fisico, i servizi territoriali che erogano prestazioni sanitarie, ivi compresi gli ambulatori di Medicina Generale e Specialistica ambulatoriale, e sociali per una determinata e programmata porzione di popolazione. In essa si realizza la prevenzione per tutto l’arco della vita e la comunità locale si organizza per la promozione della salute e del ben-essere sociale”.                                    (Sito ufficiale del Ministero, area “temi e professioni”).

 

È certamente una interessante visione perché pone al centro il contesto e la comunità, in cui la casa della salute “si adatta alle condizioni del contesto non il contrario” ed è innovativa perché ci propone un’idea di salute come “ben-essere globale”.

Sembra perciò fondamentale osservare il disegno delle Case della Salute da due punti di osservazione:

- quello della riorganizzazione dei servizi territoriali sanitari e socio-assistenziali

- quello altrettanto importante della scommessa comunitaria per un disegno di salute globale che è fisico, psicologico, sociale e spirituale.

Aspetto, quest’ultimo, che si traduce concretamente in un disegno di welfare di comunità partecipato in modo consapevole e critico. In molte realtà, le Casa della Salute si “limitano” ad essere una mera riorganizzazione degli attuali servizi, aspetto certamente essenziale, ma a noi pare essere comunque parziale, rispetto ad una scommessa aperta che ha la sua radice profonda nella crisi del welfare oltre che in un diverso bisogno di partecipazione delle persone al proprio progetto di salute.

(…….)

Il Seminario pertanto i propone un triplice obiettivo:

• puntualizzare le coordinate di una possibile “Casa della Salute” come risorsa per la Comunità e il suo progetto di salute, in un contesto di alleanze sociali per la salute;

• confrontare le esperienze tra loro e con il disegno regionale piemontese per scoprire gli elementi comuni e costruire scambi proficui di lavoro;

• definire ipotesi di lavoro per ripensare le esperienze in corso e avviare sperimentazioni coordinate dove le diverse professioni possono anche riformulare il loro “bagaglio di saperi e di alleanze”.

 

ISCRIVITI ORA, TI ASPETTIAMO!

clicca su

https://www.bottegadelpossibile.it/event/le-case-della-salute-per-integrare-sostenere-promuovere-la-comunita-che-ha-cura/

 

                                                                     Il Presidente

                                                                        Salvatore Rao

                                                                         

 



Associazione di Promozione Sociale LA BOTTEGA DEL POSSIBILE
10066 TORRE PELLICE (TO) – Viale Trento, 9 – Tel. e fax 0121/953377

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

IL PROGRAMMA 2017-2018

http://www.casadelquartieredonatello.it

Marco Rizzo

Lelio Bonaccorso

 

SALVEZZA

Feltrinelli Comics

 

Tante righe sono state scritte, tante pagine sono state riempite, per raccontare il viaggio dei migranti. Conosciamo molte storie su chi parte, lasciando alle spalle guerre, persecuzioni e miserie. I giornali ci hanno raccontato l’accoglienza, come modello di integrazione o di business malato. Pochi, però, sono i racconti su quel momento di contatto tra chi viaggia nella disperazione e chi accoglie con coraggio. Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso salgono a bordo di una nave di soccorso di una ONG, per il primo reportage a fumetti da un’operazione di salvataggio. I due autori sono testimoni delle operazioni. E intervistano gli organizzatori, l’equipaggio, i mediatori culturali, ma anche i migranti. Raccogliendo storie, esperienze ed emozioni.

 

Per vedere il video di presentazione del libro clicca

https://www.youtube.com/watch?time_continue=17&v=4r_hK2OlujI