Psichiatria. Modena festeggia la contenzione zero (Associazione Spazio Disponibile)

Modena festeggia la contenzione zero. Da due anni nei reparti psichiatrici ospedalieri modenesi nessun paziente viene più legato. Un risultato raggiunto dopo un lungo percorso fatto di corsi di formazione e tavoli di coordinamento fra le istituzioni, e che ha visto in pochi anni un calo drastico degli episodi. Nel 2011 a Modena nei due reparti del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) le contenzioni erano state 500. Un numero che è stato portato a zero in sei anni. Nel 2016 i casi di pazienti contenuti al letto sono stati solo tre, e nel 2017 al di là di un episodio nato in pronto soccorso e subito risolto nessuna persona è stata legata negli SPDC modenesi di Carpi e Baggiovara. Ma lo stesso risultato è stato raggiunto in tutte le strutture accreditate della provincia, trasformando di fatto Modena in una provincia “no restraint”, cioè libera da una pratica, la contenzione, ormai considerata “non medica” ed eccezionale, tanto che le linee guida nazionali e regionali ne raccomandano il “totale superamento”.

Il lavoro che ha portato alla contenzione zero. “Per prima cosa abbiamo individuato le tipologie di persone che più frequentemente venivano legate nei nostri reparti – ha spiegato a Radio Città del Capo Fabrizio Starace, direttore del Dipartimento di salute mentale dell’azienda Asl di Modena – e così per ogni macro categoria abbiamo individuato modalità alternative alla contenzione, pratiche condivise e professionalmente elevate”. I casi sono legati solitamente a persone con disturbi neurocognitivi, soprattutto anziane, a disabili fisici con disturbi psichiatrici sovrapposti e a chi fa abuso di sostanze. Per fronteggiare la problematica l’Ausl ha messo in campo momenti formativi e incontri con esperti di livello nazionale e internazionale. “Parliamo di mesi e mesi di lavoro – spiega Starace – ma nessun psichiatra per quanto impegnato può da solo risolvere questo problema. Per fare buona salute mentale bisogna interagire con tutti i livelli di comunità e riflettere su meccanismi automatici che invece sono da mettere in discussioni e verificare passo passo”.

Per arrivare alla contenzione zero è stato creato un tavolo di coordinamento e lavoro che ha coinvolto i reparti di pronto soccorso, il 118, gli enti locali, le forze dell’ordine, i vigili urbani, gli organi giudiziari. “Grazie al coordinamento del Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Modena Lucia Musti abbiamo analizzato i casi più complicati che inevitabilmente, se non governati, portano alla contenzione. Parliamo di casi caratterizzati da comportamenti violenti verbali o fisici, specie se condizionati dall’assunzione di alcool o altre sostanze”.

Un esempio di intervento, racconta Starace, ha visto la presenza di un infermiere 24 ore su 24 accanto ad una persona con disabilità fisica e disturbi comportamentali trattata con farmaci che avevano prodotto il cosiddetto effetto paradosso. “Invece di sedare i farmaci avevano aumentato l’agitazione – spiega Starace – nonostante questo il nostro intervento non è stato la contenzione, abbiamo invece garantito alla persona una relazione rassicurante giorno e notte. Un impegno gravosissimo che ci ha consentito di evitare di legare quella persona, cosa che tra l’altro avrebbe compromesso la possibilità di instaurare una relazione terapeutica”

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Roberto Pellati (mercoledì, 22 maggio 2019 19:12)

    Gentili Signori,

    siete tutti degli ILLUSI ... (v. mail) ... !!

    Cordiali Saluti
    Roberto Pellati - Dottore Commercialista e Revisore Legale (Modena)

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

40416

TOTALE VISITE

58850

Dati aggiornati

al 15-10-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

Referenti del Movimento “Le Parole Ritrovate”

a cui ci si può rivolgere per informazioni e collaborazioni

nelle regioni d’Italia dove il movimento è presente

 

vai anche alla pagina CONTATTI

Movimento LE PAROLE RITROVATE
Elenco Referenti regione per regione
elenco referenti regionali.pdf
Documento Adobe Acrobat 196.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Henry David Thoreau

 

Ascoltare gli alberi

Garzanti Classici 

 

«Una lontana betulla bianca, ritta su una collina contro il cielo bianco e brumoso, sembra, con i suoi ramoscelli sottili, così distinti e neri, un millepiedi che si arrampichi in paradiso.»
Righe come queste, tratte dal suo Diario, riassumono la visione filosofica e naturalistica di Henry Thoreau sul mondo vegetale. Precursore del pensiero ecologista, pone gli alberi al centro della propria vita intellettuale ed emotiva, instaurando con loro un profondo dialogo e tentando così di catturarne l’essenza. Ascoltare gli alberi propone una scelta di pagine suggestive dove gli alberi sono descritti come persone in carne e ossa, come amici fedeli che meritano il più grande rispetto, come compagni di vita che in ogni stagione offrono, per lo stupore di chi li contempli, l’immagine di una natura meravigliosa e in continuo mutamento.

 

Turismo
in Langa

ALBAROMATICA XIV

Erbe e spezie invadono il centro storico di Alba

Il 13 ottobre 2019, nel pieno della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, una domenica alla scoperta di altri generosi frutti della terra: la capitale delle Langhe si trasformerà in un immenso banchetto per celebrare la versatilità di erbe e spezie.

Organizzata da Turismo in Langa nell’ambito dell’89esima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, con il sostegno attivo dell’Ente Fiera, “Albaromatica” – quest’anno alla XIV edizione – è una vera e propria kermesse pensata per illustrare ogni sfaccettatura dell’utilizzo di erbe e spezie.

Quaranta espositori divisi in aree tematiche inPiazza Risorgimento: Barolo chinato, amari, distillati, thè e tisane, caramelle, cioccolatini alle spezie, oli, unguenti, creme e profumi…

 

Oltre alle tradizionali bancarelle, sarà possibile prendere parte a laboratori esperienziali gratuiti a tema erbe e spezie, condotti dal Muses Accademia Europea delle Essenze di Savigliano, che approda ad Alba per svelare i segreti della profumeria, facendo scoprire la piramide olfattiva, le materie prime impiegate nelle fragranze e il meraviglioso potere dell’olfatto.

Per saperne di più

http://www.turismoinlanga.it/it/albaromatica-2019/

 

LA CUCINA LIGHT DI GELSO

 

STRUDEL VELOCE DI PASTA FILLO CON VERDURE

INGREDIENTI

  • 3 fogli di pasta fillo fresca
  • Verdure miste: 1 carota, 2 zucchine piccole, 1 cipollotto, asparagi, radicchio (o melanzane, o peperoni)
  • Grana grattugiato
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale, pepe

Per la preparazione e il video CLICCA SU:

https://unabloggerincucina.it/strudel-pasta-fillo-verdure/