Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica (Convegno Nazionale Società Psicoanalitica Italiana)

Dal 23 al 25 novembre 2018 si terrà a Roma il Convegno Nazionale promosso dalla Società Psicoanalitica Italiana dal titolo Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica. Sarà un’importante occasione di studio dedicata alla metodologia della consultazione e della diagnosi in psicoanalisi, alla quale parteciperanno diversi analisti che si sono dedicati al tema dei primi colloqui e dei delicati processi coinvolti nella costruzione della relazione analitica. Ospite internazionale del Convegno sarà Christopher Bollas, figura di spicco dello storico e creativo gruppo degli “Indipendenti Britannici”.

Perché questo Convegno? Anche se gli interrogativi teorici e tecnici correlati alla consultazione psicoanalitica si sono intrecciati, fin dai tempi di Freud, con quelli legati alle indicazioni concernenti la realizzabilità del percorso analitico, mai come in questo momento è indispensabile raffinare i nostri strumenti metodologici e renderli condivisibili tra chi opera nel campo della sofferenza psichica, per definire al meglio, fin dal momento della consultazione, quali possono essere gli sviluppi autenticamente “sostenibili” per l’evoluzione di una specifica coppia terapeutica.

La consultazione psicoanalitica si configura infatti, fin da subito, come un complesso campo inter-psichico in cui s’intrecciano e si manifestano le fantasie dell’analista e del paziente intorno all’incontro e le attese di entrambi su ciò che avverrà: per il paziente innanzitutto la speranza di trovare un sollievo alla propria sofferenza, per l’analista quella di poter un offrire aiuto valido e specifico. Lo psicoanalista deve quindi sapere esprimere, in questa circostanza, grande sensibilità e competenza valutativa riguardo alla sostenibilità per ogni “soggetto” sofferente – sia esso un bambino, un adolescente, un adulto, una coppia, una famiglia – di un lavoro analitico individuale o di altri percorsi terapeutici pensati “ad hoc”.

Quali strumenti psicoanalitici diagnostici è necessario oggi utilizzare e mettere al servizio delle persone nel delicato momento che prelude l’avvio di un percorso terapeutico? Quali aspetti metodologici teorico-tecnici pensiamo siano da sviluppare per comprendere sempre meglio quando quel paziente e quell’analista abbiano le risorse psichiche per intraprendere la costruzione di una relazione terapeutica dalle potenzialità realmente trasformative? Quali le specificità e le differenze tra la consultazione effettuata nell’Istituzione e quella che avviene nel “privato” della stanza dell’analista? Oggi, più che mai, è imprescindibile fornire al paziente la risposta più adeguata ai suoi bisogni, valutando sia le sue potenzialità emotive sia la reale percorribilità della strada terapeutica più adatta al suo dolore mentale.

Obiettivi specifici del Convegno, di cui troverete cliccando qui e in allegato a questa mail tutte le informazioni del caso, sono il fornire risposte esaurienti a questi interrogativi e l’avviare un’approfondita riflessione focalizzata sul tema dell’assessment psicodinamico tra i professionisti che si occupano di psicopatologia e disturbi psichici.

 

Il Segretario Scientifico Nazionale

    Massimo Vigna-Taglianti

 

Link per informazioni ed iscrizioni

 

https://www.spiweb.it/event/convegno-medio-termine-della-societa-psicoanalitica-italiana-roma-23-25-novembre-2018/  

Scrivi commento

Commenti: 0

----------------------------------------------

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:44718

 

TOTALE VISITE: 64893

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni36

 

MEDIA GIORNALIERAVISITE 

negli ultimi 30 giorni:49

 

Dati aggiornati

al 17-02-2020

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Luigi CIOTTI

 

DROGA

Storie che ci riguardano

 

Edizioni Gruppo Abele

 

Questo è un libro che parla di droghe. E lo fa per scongiurare un grande rischio che questo tema porta con sé: che a occuparsene siano demagoghi incompetenti e spregiudicati, condizionati dalla più potente e diffusa delle droghe: quella del potere.
Partendo da un’esperienza di quasi cinquant’anni – don Luigi Ciotti aprì il primo centro di accoglienza per tossicodipendenti in Italia nel 1973 – Droga. Storie che ci riguardano affronta la complessità dell’argomento dell’uso e abuso di sostanze e degli effetti di queste sulle vite di tutti giorni. Racconta le storie umane dietro la dipendenza, denuncia il narcotraffico – il più redditizio business delle mafie – e stimola un impegno costante verso il raggiungimento di normative e metodologie di recupero che siano umane, che non puniscano ma valorizzino la dignità e la ricerca di autonomia. «Sì, le sostanze stupefacenti possono uccidere. Non solo con l'overdose ma con leggi repressive, che nel consumatore vedono il criminale e non la persona fragile e bisognosa di aiuto»

 

 

Dall'indice: 

Droghe: storie e numeri - L’età dell’iniziazione - La solitudine nell’epoca di Internet - Le droghe più diffuse - Quando le droghe uccidono - Aiuto, cura o punizione? - “Educare, non punire” - L’Aids, ieri e oggi - Anche la legge può uccidere - Chi gestisce il narcotraffico (e quanto guadagna) - Proibita o legale? - A che punto siamo - La cultura del limite non è rinuncia ma scoperta di felicità

 

 

Turismo
in Langa

   Caccia al          Tesoro        1 maggio

2020

Organizzata da Turismo in Langa, la Caccia al Tesoro è un gioco non competitivo con il classico formato di percorso ad indizi. L’itinerario si snoda tra le magnifiche colline delle Langhe, Patrimonio dell’Umanità UNESCO e andrà percorso in automobile o in motocicletta, per permettere ai partecipanti di visitare un’ampia fetta del territorio delle Langhe.

I giocatori, divisi in squadre da massimo 5 persone, seguiranno itinerari differenziati, ma omogenei per caratteristiche, lunghezza, tour e location. Si visiteranno paesi, cantine e castelli e in ogni location sarà possibile cimentarsi in una prova di gioco, degustando vini e prodotti del territorio.

Costo di partecipazione: 25 euro a persona
Per acquistare l’esperienza, scrivi a info@turismoinlanga.it o chiamaci al numero 0173 364030

Clicca qui per vedere il trailer dell’evento!

 

Gazpacho

La ricetta che seguo da anni è quella che più mi piace portare a tavola quando i pomodori sono al giusto grado di maturazione e la calura estiva ha bisogno di una zuppa fredda rinfrescante come questa! Di solito porto in tavola il Gazpacho con crostini e cubetti di cetriolo o di peperone verde. La cremosità e il gusto di questo piatto sapranno conquistarti, è semplice da preparare e non occorre cottura, ma un riposo in frigo di circa un’ora prima della sua consumazione. Se non disponi di mixer con lama grande, puoi sempre usare un frullatore classico!

 

Per la ricetta e la preparazione clicca su

https://unabloggerincucina.it/gazpacho-2/