SEDENTARIETÀ, ALCOL, TABACCO, CIBO SPAZZATURA MINACCIANO I GIOVANI (Ettore Bianchi)

Pur riconoscendo un miglioramento dello stato di salute dei giovani, l'Accademia di Medicina di Francia ha messo in guardia sui comportamenti rischiosi dei giovani riguardo ai danni che possono provocare sulla loro salute. Sedentarietà, alcol, tabacco, cibo spazzatura posso causare malattie e per questo i giovani devono adottare misure di prevenzione. L'ex presidente dell'Accademia di Medicina di Francia, Pierre Bégué, sostiene che la scuola sia il luogo privilegiato per trasmettere i messaggi di prevenzione.»Lo stato di salute dei giovani è generalmente buono, ma la prevenzione è urgentemente necessaria perché c'è un divario tra le famiglie favorite e quelle meno favorite» ha detto a Le Figaro, Zinna Bessa, vicedirettore della salute delle popolazioni e prevenzione delle malattie croniche, alla direzione generale della salute (Dgs). La promozione della salute a scuola non si limita ad agire direttamente sui parametri di salute, «siamo passati da un approccio biomedico ad un approccio psicosociale, una promozione della salute vista come un processo di costruzione permanente», ha detto a Le Figaro, Brigitte Moltrecht della Degesco (Direzione generale dell'istruzione scolastica), «Dobbiamo responsabilizzare le persone e responsabilizzarle a intervenire sulla loro salute».

Il piano di «prevenzione prioritaria» del governo, presentato dal premier Édouard Philippe il 26 marzo 2018, è in linea con una delle priorità della strategia sanitaria nazionale di Agnès Buzyn, parte dai bambini e prevede l'organizzazione degli esami medici fino a 18 anni. Tra le misure innovative presentate nel piano di prevenzione prioritaria, l'idea di un percorso salute per bambini da 0a 6 anni: «Le disuguaglianze di salute compaiono già prima dei 6, persino 3 anni. Ad esempio, il 21% dei bambini di classi sociali basse sono in sovrappeso o obesi, contro l'8,5% di quelli di famiglie borghesi. Fino a due anni fa, appena la metà di tutti i bambini di 6 anni (57%) aveva fatto la visita obbligatoria scolastica», ha detto Bégué a Le Figaro, «e questo è preoccupante perché questa consultazione gratuita a 6 anni può determinare il futuro dei bambini».

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link: https://www.italiaoggi.it/news/sedentarieta-alcol-tabacco-cibo-spazzatura-minacciano-i-giovani-2334120

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.cufrad.it)

Scrivi commento

Commenti: 0

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB

---------------------------

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:52830

 

TOTALE VISITE:  77590

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni: 

32

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 

44

 

Dati aggiornati

al 12-07-2020

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Fabrizio Pellegrino

La coscienza dell'ombra

L’espiazione della pena come cammino di liberazione

 

Nerosubianco Edizioni

 

L’autore racconta la lotta interiore di un uomo privato della libertà, che cerca tra le rovine della sua vita le motivazioni per ricostruirla.
Condizione indispensabile per innescare questa lotta è la conoscenza di sé, che passa attraverso l’esplorazione delle proprie ombre, delle pulsioni istintive, di solito ben chiuse in una camera blindata della mente. La coscienza dell’ombra è il viatico del cammino di liberazione dell’autore.
Un cammino che ha trovato nella scrittura non soltanto uno strumento di espressione, ma anche e soprattutto una compagna disposta ad ascoltare, a spronare, a richiamare, a sventare fughe o scorciatoie: la scrittura è stata la zattera che mi ha permesso di attraversare la tempesta.

Nella seconda parte del volume sono proposti i testi scritti da alcuni partecipanti al laboratorio di scrittura autobiografica attivato presso la Casa Circondariale di Biella. 

 

https://www.nerosubianco-cn.com/it/le-zattere/la-coscienza-dellombra

 

 

Turismo
in Langa

 

Turismo in Langa
Corso Torino 4
12051 Alba (Cn)
Tel 0173.364030
SMS 331.9231050
info@turismoinlanga.it 

 

Clicca per visualizzare la home page dell'Associazione

http://www.turismoinlanga.it/it/

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

 

VISITA IL BLOG

 https://unabloggerincucina.it/