IL WEB SCATENA IL NARCISISMO (Cufrad.it)

IL WEB SCATENA IL NARCISISMO: LO DICONO GLI ESPERTI
GLI STUDIOSI LANCIANO L’ALLARME: STARE TROPPO ONLINE PUÒ COMPORTARE L’AUMENTO DI DIVERSE PATOLOGIE.
Secondo gli psicoanalisti, stare costantemente connessi online mette in crisi il nostro modo di essere. Vivere in un contesto in cui il virtuale prevale sull’aspetto reale, infatti, induce a focalizzare l’attenzione e l’interesse prevalentemente su sé stessi, facendoci perdere interesse per ciò che ci sta intorno e nel mondo reale.

Sarebbe questo il monito lanciato dagli esperti di neuroscienze e psicoanalisti che si sono incontrati a Roma in occasione convegno “Exploring the Self”.

La conseguenza di questo comportamento è un progressivo aumento delle patologie collegate al narcisismo, come la dipendenza da web, nei casi in cui questa arriva a generare problematiche nei confronti dell'interazione con il mondo esterno.

Secondo Claudia Spadazzi, psicoanalista della Società psicoanalitica italiana, anche il ricorso eccessivo ai selfie o un utilizzo anomalo dei social network sarebbero collegati alle patologie narcisistiche. Comportamenti che sussistono per procurarsi like e per mostrarsi, ma che sono sostanzialmente privi di interesse per il mondo esterno.

Le patologie narcisistiche riguarderebbero prevalentemente i più giovani, che risultano avere un grande Ego. Il professor Georg Northoff dell'Università di Ottawa a tal proposito spiega che chi è affetto da queste patologie non risponde correttamente agli stimoli esterni, per capacità ridotta di integrare informazioni esterne e interne.

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link: https://www.105.net/…/il-web-scatena-il-narcisismo-lo-dicon…

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.cufrad.it)

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 91105

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 63

Dati aggiornati

al 04-03-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

#PIJANSACHET

Domenica 7 marzo 2021,

ore 10 (salvo annullamenti per maltempo).

Due punti di ritrovo: al Rondò Garibaldi o al Bar Dotta (Piazza della Libertà vicino alla Stazione ferroviaria) a Cuneo. Munirsi di guanti e sacchetti della spazzatura.

-------------------------------------

 Mario Nicola Rosso

La primavera di San Martino

   

Araba Fenice Editore

 

Il romanzo è ambientato a Cuneo, fra il 1854 e il 1859, dove vivono i giovani protagonisti prima di essere chiamati a combattere nella battaglia di San Martino: una battaglia sanguinosissima, nella quale ebbe un ruolo determinante la Brigata Cuneo, formata oltre che da cuneesi, da emigrati di ogni parte d'Italia, e a cui parteciparono, ignorate dalle cronache ufficiali, molte donne nei ruoli di infermiere e di vivandiere.

Gli anni che precedettero la Seconda Guerra di Indipendenza, anni che cambiarono il volto del Regno Sardo e della città di Cuneo, sono visti attraverso gli occhi dei protagonisti. Fu un'epoca di grandi trasformazioni, un'autentica primavera, che aprì il nostro Paese al progresso economico e allo sviluppo sociale: dal treno e dall'illuminazione a gas, alla costituzione delle prime casse di risparmio.
Il romanzo, che si conclude con la battaglia di San Martino, vuole anche essere un rispettoso omaggio alla povera gente, dimenticata dalla retorica ufficiale e quasi sempre inconsapevole degli ideali ispiratori dell'unificazione italiana, cui diede un fondamentale contributo di sangue.

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------

 

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI