GIORNATA DELLA LENTEZZA 2019 (L’Arte del Vivere con Lentezza Onlus)

 

 

 

 

6 maggio - Giornata della Lentezza 2019 - tredicesima edizione

il primo lunedì di maggio

Rallentiamo  prima di doverci fermare

Per un'ecologia del tempo

 

 

Lunedì 6 maggio 2019 ritorna la Giornata della Lentezza, numero tredici. Un giorno simbolico, per un'ecologia del tempo, punto di partenza per un piccolo esperimento quotidiano, che dovrebbe durare tutto l'anno. 

 

In una grande metropoli o in un paesino, al lavoro o a scuola, negli affetti o nelle difficoltà, in ogni ambito, c'è ancora bisogno di lentezza. Possiamo iniziare in qualsiasi momento, alternando i momenti in cui dobbiamo correre con quelli in cui possiamo rallentare. 

Non esistono età e non è questione di ricchezza o povertà, rallentiamo senza che la vita ci spinga a farlo. Rallentando ridurremo i nostri rimpianti e stileremo un bilancio consapevole delle nostre giornate, senza cercare continuamente risposte dai nostri smartphone. 

Partecipate per tessere insieme a L'Arte del Vivere con Lentezza una rete sempre più ampia e articolata di persone, associazioni, scuole, università, aziende, città per mettere in atto le nostre piccole azioni per grandi cambiamenti. Sono tante le persone in Italia e nel mondo che sentono il bisogno di uscire dal gruppo e di non essere degli influenced. Il 6 maggio 2019 potrebbe essere un buon momento per cominciare.

Si comincerà a New York con una camminata lenta a Central Park. Vi aspettiamo come ogni anno il primo lunedì di maggio.

Rallenta, fermati, rifletti, riparti.

Non chiedete ad altri di fare quello che potete fare voi.

Scriveteci a info@vivereconlentezza.it indicando luogo, data, ora, contatti e organizzatore della vostra piccola grande idea, la condivideremo sul nostro sito www.vivereconlentezza.it e sui canali social. Se non siete troppo lontani possiamo anche venire a trovarvi… contattateci! Per sostenere L'Arte del Vivere con Lentezza potete anche fare una tessera annuale da amico da 20€, potete farne una in gruppo e contribuirete alla realizzazione dei progetti nelle realtà più difficili dove operiamo: nelle carceri in Italia e nelle baraccopoli in India.

 

Buonissima giornata,

la segreteria

www.vivereconlentezza.it
 
 

Organizzazione di Volontariato L’Arte del Vivere con Lentezza

www.vivereconlentezza.it

 

Via Diola 94, Vicobarone -Ziano Piacentino-  (PC)

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

37894

TOTALE VISITE

55652

Dati aggiornati

al 22-08-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

Referenti del Movimento “Le Parole Ritrovate”

a cui ci si può rivolgere per informazioni e collaborazioni

nelle regioni d’Italia dove il movimento è presente

 

vai anche alla pagina CONTATTI

Movimento LE PAROLE RITROVATE
Elenco Referenti regione per regione
elenco referenti regionali.pdf
Documento Adobe Acrobat 196.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Vittorino Andreoli

LA GIOIA DI VIVERE

A piccoli passi verso la saggezza

 

Rizzoli Editore

283 pagg. € 12,00

 

https://www.rizzolilibri.it/libri/la-gioia-di-vivere-3/

 

Di fronte allo scorrere del tempo e alle difficoltà la maggior parte di noi si lascia schiacciare dalla “fatica di vivere”: siamo sempre in azione e mai soddisfatti, continuamente spinti – e insieme sopraffatti – dalle ambizioni, dalle circostanze, dalle paure. C’è però chi, al contrario, sa reagire anche nei momenti più complicati, confrontandosi con ciò che l’esistenza dona e trovando l’equilibrio che porta alla “gioia di vivere”. Proprio questa “gioia di vivere” è al centro del libro di Andreoli, che qui delinea un percorso per aiutarci a sviluppare la capacità, che tutti abbiamo dentro, di passare dalla dimensione dell’“io” a quella del “noi”, di coltivare i nostri legami e guardare in faccia il presente, liberandoci dai desideri irrealizzabili che rimandano sempre la gioia al futuro e dai rimpianti che ci respingono nel passato. Perché la scelta tra vivere male e vivere bene è nelle nostre mani e, se lo vogliamo, è possibile imparare a godere in tutta la sua pienezza di ciò che accade dentro e fuori di noi.

 

Note sull'Autore

Vittorino Andreoli, psichiatra di fama mondiale, è stato direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona - Soave ed è membro della New York Academy of Sciences. Tra le sue ultime opere pubblicate in BUR: Le nostre paure (2011), Elogio dell’errore (2012, con Giancarlo Provasi), Il denaro in testa (2012). Con Rizzoli ha pubblicato decine di saggi. Tra gli ultimi compare L'educazione (im)possibile (2014).