ANIMA E CORPO DEL FEMMINILE. Convegno (Il Porto onlus, Torino)

Ci stiamo avvicinando a un importante evento scientifico organizzato dal Porto Onlus.

 

ANIMA E CORPO DEL FEMMINILE

Venerdì 7 giugno 2019

 

Centro Congressi Unione Industriale Sala Piemonte
Via Manfredo Fanti n.17, Torino

 

Relatori, in ordine cronologico di esposizione:

Michela Marzano,

Anna Salvo,

Maria Chiara Giorda,

Sara Hejazi,

Laura Montani

Chairs: Anna Ferruta e Carlo Brosio

 

Il convegno è una giornata di formazione che, fra l'altro, è parte del programma del Master "Comprendere e trattare i disturbi del comportamento alimentare", che ha avuto inizio a marzo e proseguirà fino a novembre 2019.

L’intento di questa proposta formativa non è quello di portare a compimento una ricognizione “superficiale” di questo tema, bensì quello di proporre un approfondimento a più voci, ognuna delle quali risalterà per una forte caratterizzazione e la specificità dei contributi apportati.

Dagli ostacoli che il femminile incontra nel conseguire una definitiva consapevolezza della propria dignità, svicolandosi dall’opprimente fardello delle aspettative altrui, alla difficile immersione nel mondo interiore delle ragazze anoressiche, nel tentativo di cogliere l’essenza dell’involucro perverso che le avvolge.

Dalle diverse espressioni di emancipazione e oppressione sui corpi femminili, in differenti tradizioni religiose e in distinti contesti storici, geografici e sociali, alle modalità attraverso le quali l’analista può approcciare una specifica sofferenza femminile: quella che si declina nelle forme visibili del corpo anoressico e del corpo bulimico.

Anche questa iniziativa rappresenta una traccia ulteriore della passione che Metello Corulli ha sempre avuto per le tematiche cliniche complesse, e che lo spinse a promuovere anche questo progetto formativo. Anche per questo abbiamo pensato di dedicarlo alla sua memoria.

Anche coloro che non si sono iscritti al Master possono prendere parte al convegno compilando il modulo di iscrizione allegato e versando la quota specifica.

Il convegno ha ottenuto l'accreditamento ECM per medici, psicologi, psicoterapeuti, assistenti sanitari, educatori, infermieri, tecnici della riabilitazione psichiatrica.

È possibile scaricare il manifesto e il programma del Convegno, corredato di scheda di iscrizione, cliccando qui.

Per informazioni, rivolgersi al dott. Vadis Cappa - Segreteria Organizzativa

Organizzatori del Convegno: Laura Ciccolini, Nadia Delsedime, Marialaura Ippolito, Maurizio Olivero

Segreteria Organizzativa: Vadis Cappa v.cappa@ilporto.org Tel. 011-6824261

Cordialmente,

Matteo Biaggini
Redazione Terapia di Comunità

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

143.563

Dati aggiornati al 7-12-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Elisa Schininà

Noi voci invisibili

Le Château Edizioni, 2022

 

In questo testo, come un alpinista che affronta il tormento della fatica per scelta, l'autrice ha deciso di ripercorrere e analizzare tutti i gradi del travaglio che le ha procurato la malattia, senza compiangersi, con una scrittura piana e temperata; anche in lei la volontà di conoscere ha prevalso sulla sofferenza, dominata e sconfitta, seppure brevemente, attraverso l'analisi e la descrizione di quanto le stava accadendo. Elisa Schininà conosceva la potenza delle parole che hanno il dono di creare la realtà, anche quella impalpabile, torbida e strisciante della malattia mentale, per renderla comprensibile a se stessa e agli altri. In questo senso il libro rappresenta la sua Passione nelle due accezioni; quella del delirio che l'ha accompagnata verso l'esito finale e quella verso se stessa, la vita e gli altri a cui ha deciso di donare la sua esperienza, senza reticenze o ipocrisie. Una realtà bifronte nella quale la storia dell'autrice/protagonista ci appare attraverso una lente deformata con due Elisa che si parlano e si affrontano severamente per la vita e per la morte.

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------