ESPERIENZE DI PARTECIPAZIONE (Associazione +Diritti, Settimo Torinese)

Siamo ormai giunti al quarto incontro di questo percorso di partecipazione attiva all’interno del territorio del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASLTO4 .

Abbiamo individuato principalmente due aree di lavoro, di seguito riportate, sulle quali hanno cominciato ad attivarsi due corrispondenti sottogruppi:

                · Costruire Progetti che comportino la presenza attiva, reale, di utenti e di famigliari all’interno dei Servizi nelle fasi di programmazione, nella  gestione quotidiana e nelle attività di prevenzione e di sensibilizzazione. Naturalmente per fare questo bisogna informarsi, formarsi, discutere. Le esperienze che vanno in questo senso sono numerose in Italia e all’estero. Sono la frontiera su cui è indispensabile muoversi per una Psichiatria che sia realmente al servizio dei cittadini. Un primo tassello lo abbiamo messo in cantiere partecipando al progetto del Recovery College di Ivrea.

                 · Il tema sempre centrale del Lavoro e della sofferenza psichica. Lottare per abbattere lo Stigma, il pregiudizio che accompagna le persone con sofferenza psichica nei contesti lavorativi. Costruire dei percorsi che supportino l’inserimento lavorativo delle persone fragili attraverso l’attivazione di convenzioni negli Enti Pubblici e la ricerca di risorse per tirocini lavorativi nelle aziende private.

Abbiamo però bisogno della vostra fondamentale partecipazione a questi incontri, per raccogliere correttamente le vostre istanze e individuare nuovi componenti che ci aiutino a sviluppare i progetti, e ci rivolgiamo a chiunque abbia già o intenda sviluppare una nuova sensibilità verso le problematiche connesse alla Salute Mentale, oggi più importanti che mai.

Vi aspettiamo mercoledì 3 luglio 2019 ore 17.30 a Settimo T.se in via Castiglione 11.

 

                           Associazione +DIRITTI

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

146.978

Dati aggiornati al 6-2-2023

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto la Città di Cuneo, la Cooperativa MomoMenteInPaceDiAPsi Cuneo e la Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Diego Anghilante

Abeio Abeio

Neo-ruralismo e follia

 

Editore Araba Fenice

 

Louren, un occitano di ritorno, carico di illusioni, incapace di vivere l’oggi, che prepara ieri il domani, cadendo nella trappola di un’equazione da principiante “Occitania = ruralità a tutti i costi” con tutto il suo corollario di equivoci e forzature, carico di sfiga, che è riuscito a nascere e a vivere nel posto e nel tempo sbagliati. (...)

Lui, che si confronta con i reires, guarda tra lo stranimento e l’ammirazione gli ultimi eredi cialtroni di una formidabile tradizione magliara, viene calpestato dalle pantofole stantie dei condannati all’ergastolo villeggiante. Louren, che scambia insulti pirotecnici con l’ultimo portatore di “berretto a sonagli”, che viene risucchiato lentamente non dai vortici di un torrente in piena, ma dal gorgo di un lavandino domestico, con l’acqua sporca dei piatti accumulati, verso un orizzonte nei tubi, scuro e difficile.

 

Dalla Prefazione di Sergio Berardo

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------