Le iniziative del Centenario della nascita di Nuto Revelli (Fondazione Nuto Revelli)

Cari amici,
finalmente entriamo nel vivo delle iniziative del Centenario e vi invitiamo sabato 13 luglio - alle ore 16.00 - presso la borgata Paraloup (Rittana -CN) a partecipare all'inaugurazione della mostra Beyond the border: un progetto curato dal fotografo Luca Prestia e Federico Faloppa, linguista docente alla Reading University.
Questa prima iniziativa a Paraloup è un momento di confronto con l'antropologo Adriano Favole per raccontare le frontiere contemporanee, a partire da quella di Ventimiglia, dell'isola di Lesbo, di quella di Bihac nel mezzo della Balkan Route, fino ad arrivare a quelle spagnole di Ceuta e Melilla.  
A partire dalle ore 12.00 sarà disponibile il servizio navetta gratuito per raggiungere la borgata dal pianoro del Chiot Rosa.
A seguire, venerdì 19 luglio vi aspettiamo a casa di Nuto, a partire dalle ore 17.00, per Leggere Nuto a casa di Nuto: una non stop di lettura condivisa delle pagine di Nuto promossa da Mai Tardi - Associazione amici di Nuto. 
Sarete proprio voi, amici lettori, a dar voce alle parole di Nuto: selezionate un brano da leggere tratto dai libri di Nuto, scegliete la fascia oraria che preferite (dalle ore 17:00-20:30 oppure dalle ore 20:30-1:00) e comunicatelo a assmaitardi@gmail.com.
Si continua sabato 20 luglio - alle 18.00 in Piazza Galimberti con l’anteprima della mostra "Ricordati di non dimenticare. Nuto Revelli, una vita per immagini" a cura di Paola Agosti e Alessandra Demichelis, realizzata in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza di Cuneo.
Alle ore 19.00 all’Open Baladin si terrà la premiazione del Concorso Sulle tracce di Nuto e la serata si concluderà in Piazza Foro Boario - ore 20.30 - con il concerto "Voci" della band La Mesquia e le letture tratte dai libri di Nuto a cura di Gimmi Basilotta.

Nel giorno dei 100 anni di Nuto, domenica domenica 21 luglio vi aspettiamo a Paraloup per una giornata ricca di appuntamenti: alle ore 15.00 con l'esibizione del duo Ghibaudo Mocci - fisarmonica e sax organizzato dal Consorzio Valle Stura Experience e alle ore 19.00 ACTI Teatri Indipendenti presenterà lo spettacolo Canto del popolo che manca con il regista Beppe Rosso Marco Revelli: una veglia per ricordare “Il mondo dei vinti”. 
Costo del biglietto: 2€ 
Dopo la cena al Rifugio Paraloup - menù del Centenario al costo di 20€ (bevande escluse) su prenotazione al numero: 3463085025 - in occasione dei 50 anni dall'allunaggio, osserveremo il cielo insieme alll’astrofisico Alberto Cora dell’Istituto Nazionale di Astrofisica dell’Osservatorio di Torino.
Per tutto il giorno di domenica 21 luglio, dalle ore 10.00 e fino alle 23.00, sarà disponibile il servizio navetta gratuito per raggiungere la borgata dal pianoro del Chiot Rosa. 

In occasione della commemorazione del discorso di Duccio Galimberti del 1943, venerdì 26 luglio alle ore 18.00 vi aspettiamo Casa Museo Galimberti alle ore 18.00 per la sessione di Philosophy for Community sulla tematica delle scelte - facilitata da Cristina Rebuffo - e alle ore 20.30 per l'orazione commemorativa di Marco Revelli.
Oltre agli appuntamenti tra Cuneo e Paraloup, altre due interessanti iniziativa nell'ultima settimana di luglio:
- martedì 23 luglio | ore 17.00 Un gruppo di amici, fra cui Carlo Petrini, ricorderà Nuto Revelli in uno dei luoghi a lui più cari, il Castello di Verduno.  
Cena su prenotazione all'Albergo Real Castello di Verduno: 0172470125
sabato 27 luglio | ore 21.30 | Piazza Municipio - La Morra | Acti Teatri Indipendenti presenta Canto del popolo che manca di e con Beppe Rosso e Marco 
in collaborazione con Comune di La Morra, Eventi&Turismo, Cantina Comunale di La Morra, Libreria Paesi Tuoi  
Costo del biglietto: 2€
Per informazioni: 0173 500344 info@lamorraturismo.it
Per tutti i dettagli di questo ricco calendario del Centenario, in allegato vi inviamo la locandina e per qualsiasi informazione, chiamateci al numero: 3755914347 o scriveteci su info@nutorevelli.org
Sperando di rivedervi numerosi, vi salutiamo caramente.

Fondazione Nuto Revelli Onlus
Corso Carlo Brunet, 1
12100 Cuneo (CN)
Tel. +39 0171692789
Cell. +39 375 5914347

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

146.978

Dati aggiornati al 6-2-2023

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto la Città di Cuneo, la Cooperativa MomoMenteInPaceDiAPsi Cuneo e la Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Diego Anghilante

Abeio Abeio

Neo-ruralismo e follia

 

Editore Araba Fenice

 

Louren, un occitano di ritorno, carico di illusioni, incapace di vivere l’oggi, che prepara ieri il domani, cadendo nella trappola di un’equazione da principiante “Occitania = ruralità a tutti i costi” con tutto il suo corollario di equivoci e forzature, carico di sfiga, che è riuscito a nascere e a vivere nel posto e nel tempo sbagliati. (...)

Lui, che si confronta con i reires, guarda tra lo stranimento e l’ammirazione gli ultimi eredi cialtroni di una formidabile tradizione magliara, viene calpestato dalle pantofole stantie dei condannati all’ergastolo villeggiante. Louren, che scambia insulti pirotecnici con l’ultimo portatore di “berretto a sonagli”, che viene risucchiato lentamente non dai vortici di un torrente in piena, ma dal gorgo di un lavandino domestico, con l’acqua sporca dei piatti accumulati, verso un orizzonte nei tubi, scuro e difficile.

 

Dalla Prefazione di Sergio Berardo

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------