DIPENDENZA AFFETTIVA:IL LATO OSCURO DELL'AMORE (www.cufrad.it)

Chi non ha mai provato l’amore, quel sentimento così prorompente da far battere il cuore all’impazzata e desiderare di trascorrere 24 ore su 24 con il partner? L’innamoramento ha queste caratteristiche: soprattutto all’inizio di una relazione, il coinvolgimento emotivo con l’altro è molto forte. Così come quello fisico, di attrazione sessuale e vicinanza. Un’esperienza totalizzante che però può diventare disfunzionale, sfociando in dipendenza affettiva.

La dipendenza affettiva è annoverata tra le  “new addiction”, proprio come la dipendenza da internet, dal sesso, dal gioco d’azzardo e lo shopping compulsivo. La persona amata diventa vera e propria esigenza. L’amore romantico non è più visto come un legame tra due individui separati, ma si trasforma in una catena che lega e soffoca.

Uno studio condotto nel 2010 dal team dello psichiatra Michel Reynaud, pubblicato sul The American Journal of Drug and Alcohol Abuse, ha evidenziato come questo disturbo abbia caratteri molto simili a quelle di una dipendenza da sostanze. La “love addiction”, come viene definita in inglese, attraversa le stesse fasi: l’euforia in presenza del partner; il desiderio incontrollabile e la costante ricerca della sua vicinanza; sintomi d’astinenza come insonnia, inappetenza o irritabilità quando non è presente.

Gli hobby abbandonati, la vita sociale inesistente, il rendimento lavorativo sempre più scarso: il partner diventa il fulcro della vita quotidiana. Tutto il resto è insignificante e poco importante. Un comportamento che si verifica anche se la relazione ha diversi problemi, oppure se presenta delle dinamiche violente.

Cadere nella dipendenza affettiva significa anche, purtroppo, tendere a giustificare i comportamenti pericolosi, perdonare i torti subiti, ricercare il rapporto nonostante la sua evidente tossicità.

L’amore è un sentimento intenso, a cui tutti aspiriamo nella sua essenza più profonda. Ma la dipendenza affettiva riesce a insinuarsi tra le paure e la scarsa autostima.

Il timore di perdere il partner e il terrore di essere abbandonati spinge al controllo e alla dedizione totale, spesso lasciando spazio ad atteggiamenti egoistici ed anaffettivi da parte di chi viene posto al centro del mondo. Si innesca così un circolo vizioso, in cui le mancanze dell’altro non vengono viste come tali, ma come la conferma di non meritare quell’amore tanto agognato. Una colpevolizzazione continua e una convinzione che spesso affonda le radici in abusi emotivi affrontati in precedenza, oppure in una particolare difficoltà a regolare le proprie emozioni. 

Al contrario di quanto si possa pensare, la dipendenza emotiva non è una condizione che si subisce inconsapevolmente ma alla quale si partecipa attivamente in prima persona.

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link: https://gerrygrassi.com/dipendenza-affettiva-il-lato-oscuro-dellamore/

Articolo pubblicato dal CUFRAD Centro specializzato per la cura dell'ALCOLISMO e delle patologie delle DIPENDENZE. SEDE CENTRALE: Loc. Paolorio, 2 12048 Sommariva del Bosco (CN)  Tel. 338 193 88 88 331 - 331 24 60 501/2/3/4 - 0172 55294 Dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 17,00 gli operatori danno informazioni sulle possibilità di cura.
Fax 0172 53295contatti:info@cufrad.it

Link:http://www.cufrad.it/news-alcologia/dipendenza-affettiva/dipendenza-affettivail-lato-oscuro-dell-amore/39128

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

39464

TOTALE VISITE

57621

Dati aggiornati

al 16-09-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

Referenti del Movimento “Le Parole Ritrovate”

a cui ci si può rivolgere per informazioni e collaborazioni

nelle regioni d’Italia dove il movimento è presente

 

vai anche alla pagina CONTATTI

Movimento LE PAROLE RITROVATE
Elenco Referenti regione per regione
elenco referenti regionali.pdf
Documento Adobe Acrobat 196.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 Gyalwa Dokhampa

LA MENTE TRANQUILLA

Un nuovo modo di pensare, un modo nuovo di vivere

 

Astrolabio-Ubaldini Editore

 

collana: Civiltà dell'Oriente
pagine: 168
prezzo: € 16.00 

 

Nella tradizione buddhista la mente tranquilla è aperta, attiva, pronta a ricevere e dare. Conoscere la mente è il primo e fondamentale passo per indirizzare pensieri, parole e azioni e concentrarsi su ciò che davvero si può cambiare nella propria vita. Questo libro offre al lettore una serie di strumenti, teorici e pratici, per comprendere la vera natura di noi stessi e degli altri. Attraverso la respirazione, la meditazione, la contemplazione e la presenza mentale sarà possibile portare tranquillità alla mente agitata dalle contingenze del quotidiano, e semplicemente essere, aprendosi al mondo e alla vita.

 

 

http://www.astrolabio-ubaldini.com/scheda_libro.php?libro=1386

 

Turismo
in Langa

Inaugurazione del Museo della Battaglia di Ceresole d’Alba

A seguito del lavoro svolto dal Comune di Ceresole d’Alba, dal Comune e dall’Ufficio del Turismo di Saint – Paul – de – Vence all’interno del progetto europeo SuCCeS, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 settembre 2019 verrà inaugurato il Museo della Battaglia di Ceresole d’Alba (muBATT).
Per l’occasione saranno organizzate numerose attività, pubbliche e riservate, per visitare il nuovo spazio espositivo e per scoprire le vicende e le curiosità di una delle più importanti battaglie combattute da eserciti stranieri in territorio italiano.

 

Per saperne di più

http://www.turismoinlanga.it/it/inaugurazione-del-museo-della-battaglia-ceresole-dalba/

LA CUCINA LIGHT DI GELSO

TIRAMISÙ CREMOSO ALLA PANNA

Cari lettori,

in molti mi chiedete di svelarvi il segreto per preparare un tiramisù cremoso e compatto, ma allo stesso tempo leggero e spumoso. Per questo ho pensato di pubblicare la ricetta del mio tiramisù cremoso alla panna! In questa ricetta la panna montata prende il posto degli albumi montati a neve e il risultato è davvero sorprendente! Di norma non amo preparare il tiramisù in pirofila, preferendo invece le monoporzioni al bicchiere o in barattolo, proprio perché difficilmente il tiramisù classico riesce a reggere la prova taglio con conseguenti crolli e sbavature che preferisco evitare essendo una fobica della precisione, in senso buono, ovviamente 😉 La ricetta del tiramisù cremoso alla panna, al contrario, vi permetterà di ottenere una bella fetta regolare e stabile. Ecco come procedere!

CLICCA SU:

http://blog.giallozafferano.it/gelsolight/tiramisu-cremoso-alla-panna/