DEMENZA SENILE: LA DEPRESSIONE DI CHI ASSISTE (Anne Harding)

Demenza senile: intervento a lungo termine per la depressione dei caregiver

 

Depressione e ansia spesso colgono coloro che assistono chi è affetto da demenza senile. Un gruppo di ricercatori dell’University College di Londra ha valutato gli effetti a lungo termine di un intervento psicologico studiato appositamente per i caregiver, riscontrandone l’efficacia e raccomandandone l’adozione.

 

29 LUG - (Reuters Health) – È importante aiutare i caregiver, coloro, in particolare i familiari, che si prendono cura di persone affette da demenza senile, ed è un intervento che fa risparmiare, spiega Gill Livingston, professoressa all’University College di Londra. Con i suoi colleghi ha dimostrato l’efficacia a lungo termine dell’intervento START. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista British Journal of Psychiatry.
 
Coloro che si occupano di persone affette da demenza, si ammalano più facilmente, tolgono tempo al lavoro, soffrono di più di ansia e depressione.
 
I ricercatori avevano scoperto, in uno studio precedente, che il programma START (StrAtegies for RelaTives), erogato da laureati in psicologia supervisionati in otto sessioni, era in grado di migliorare la qualità della vita e ridurre l’ansia e la depressione nelle persone che si prendono cura di un parente, in modo più efficace rispetto alle terapie standard. I partecipanti START avevano un quinto delle probabilità di cadere in depressione otto mesi dopo la terapia rispetto a coloro che avevano ricevuto cure standard.

 
Lo studio
Nello studio attuale Livingston e il suo gruppo di ricerca hanno osservato gli effetti a lungo termine della terapia START su 150 soggetti, e hanno confrontato i dati con quelli di 72 persone che avevano ricevuto delle cure standard.
 
Dopo sei anni, il punteggio del gruppo START in termini di Hospital Anxiety and Depression Scale era migliore rispetto all’altro gruppo (2 punti di differenza in media).

Nel corso dell’ultimo anno i costi associati ai pazienti di cui si occupavano i caregiver erano di 7.194 dollari per il gruppo START, di 21.192 dollari per il gruppo che aveva ricevuto cure standard.
 
I parenti che avevano ricevuto un intervento START “hanno avuto meno emergenze, portato i familiari meno spesso in pronto soccorso, o in ospedale per un ricovero, perché gestivano meglio i malati e intervenivano più prontamente”, ha spiegato Livingston.
Un messaggio importante che veniva trasmesso ai familiari con il programma START era che “non è colpa delle persone affette da demenza senile se si comportano in modo problematico. Fa parte della malattia, quindi non serve a nulla cercare di dire loro cosa fare o non fare”. Questo approccio fa un’enorme differenza, perché se si pensa che i comportamenti non sono voluti, non ci si arrabbia.
 
I parenti che si occupano di familiari malati devono prendersi cura di sé stessi. “Offriamo loro varie strategie per affrontare le difficoltà e i problemi che possono dover fronteggiare”, ha sottolineato la ricercatrice. Persino concedersi dei piccoli piaceri come prendere una tazza di caffè o uscire per una passeggiata può far bene.

I ricercatori hanno tradotto il manuale su cui si basa il programma START in spagnolo e tamil e stanno pianificando una traduzione in urdu. “Vogliamo renderlo più internazionale e più disponibile nel Regno Unito, e più applicabile a tutti, anche ai gruppi etnici minoritari”.
 
Fonte: Br J Psychiatry 2019
Anne Harding
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

tratto da quotidianosanità.it 

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=76178&fr=n

Scrivi commento

Commenti: 0

MenteInPace

PANDEMIA, PANDE…NOSTRA

Emozioni e riflessioni in tempo di Covid-19

 

Edizioni NEROSUBIANCO

196 pag., formato A4, a colori

 

Il libro è fuori commercio ed è stato finanziato dal CSV, Centro Servizi per il Volontariato di Cuneo. Viene distribuito a chi volesse fare un’offerta libera alla nostra associazione. Per riceverlo inviate una mail a menteinpace@libero.it con recapito e numero di copie richiesto.

 

-------------------------------------

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:57813

 

TOTALE

VISITE: 84527

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni: 

45

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 

65

 

Dati aggiornati

al 1-12-2020

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Cristina Contini

Una vita, due vite.

Corso e percorso di voci

Editore: Capovolte

Collana: Ribelle

Anno edizione: 2019

CLICCA QUI

 

 

Sentire le voci può fare paura. Cristina Contini è una donna che da anni vive a contatto con le voci. La sua storia, la sua sensibilità, la sua decisione di mettersi a servizio delle persone in sofferenza e il suo lavoro in ambito psichiatrico, a disposizione degli ultimi, testimoniano quanto sia importante l'ascolto. L'ascolto per assumere consapevolezza, per affrontare e superare la paura, per far sì che tutte le parti di sé tornino a integrarsi, trovando una coerenza nell'agire e nell'essere. In "Una vita, due vite. Corso e percorso di voci", Cristina Contini si racconta, dall'esperienza del coma fino alla creazione dei primi gruppi di auto-mutuo-aiuto per uditori e alla fondazione dell'Associazione Nazionale Sentire le Voci, che oggi collabora con professionisti e operatori dei dipartimenti di salute mentale delle ASL di tutta Italia e offre accoglienza e aiuto agli uditori e alle loro famiglie. È il racconto di un percorso, la spiritualità, i silenzi, le scelte, la loro intensità, l'importanza delle parole, per arrivare a comprendere la necessità per ciascuno di noi di "sentire" la propria vita.

-------------------------------------

 

Cuneotrekking

 

Cuneotrekking è il principale portale dedicato alle escursioni nelle Alpi cuneesi. Nato nel 2007 dalla passione per la montagna di Elio e Valerio Dutto, padre e figlio, nel corso degli anni ha visto il team crescere e si è affermato come punto di riferimento per l’escursionismo, superando le 500 escursioni descritte e i 2 milioni di visitatori nei soli primi sei mesi del 2020.

 

Per visitare il sito

 

CLICCA QUI

----------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI