PROSSIMI APPUNTAMENTI PER I 100 ANNI DALLA NASCITA DI NUTO REVELLI (Fondazione Nuto Revelli)

Con la fine delle vacanze e il rientro alla quotidianità, vi proponiamo una serie di iniziative che si svolgeranno in particolare presso la Borgata Paraloup e un appuntamento a Mondovì.

 

 

  • Domenica 25 agosto - ore 16 – Paraloup (Rittana – CN)

 

Il fotografo Luca Prestia, autore insieme a Federico Faloppa della mostra Beyond the border, ci guiderà alla scoperta e all'analisi dei suoi scatti, aiutandoci ad interrogarli senza preconcetti, e quindi a interrogare noi stessi, il nostro stesso atto di vedere, la nostra stessa posizione di forza come spettatori.
Visita guidata e catalogo della mostra: 5 €.  Per informazioni: impresasocialeparaloup@gmail.com - Cell. 340 984 8801

 

 

  • Sabato 7 settembre - ore 18 - Paraloup (Rittana - CN) 

A cento anni dalla nascita di Nuto Revelli, i Marlene Kuntz si raccontano in un unplugged in quota, fatto di interviste a cura di Diego De Silva, pezzi acustici e una nuova e originale versione di Bella Ciao
L'evento esclusivo è un' anteprima di Nuovi Mondi Festival (in caso di pioggia, l'evento si svolgerà a Valloriate - CN - nella sala Polifunzionale del Comune).

Durante la serata, oltre al live, sarà possibile degustare ed acquistare primizie piemontesi e della Valle Stura, come i formaggi di alpeggio di Bars Chabrier di Sambuco (CN) ed i vini della Cantina Il Bosseto Winery di Trezzo Tinella (CN), che ci proporrà una particolare selezione di uvaggi autoctoni delle Langhe.
L’accesso alla borgata, dalle ore 15, sarà permesso solo ai possessori del biglietto, acquistabile su www.eventbrite.it, al costo di € 15 (comprensivo di degustazione vino e formaggi).
Il punto di ingresso e accoglienza sarà al pianoro del Chiot Rosa di Rittana (CN), dove sarà possibile lasciare la vettura e salire a piedi con 25 minuti di facile cammino oppure usufruendo del servizio navetta gratuito. La discesa sarà possibile solo a piedi.
Chi lo desidera potrà cenare presso il Rifugio Paraloup con un menu speciale a € 25 (bevande escluse) con prenotazione obbligatoria al n. 346 3085025.

  •  Domenica 8 settembre  - dalle ore 16 -  Paraloup (Rittana – CN)  

 

Nell’ambito della seconda edizione della Scuola Giovani Agricoltori di Montagna si terrà il convegno Facciamo AgriCultura 2 sulle pratiche di ritorno all’agricoltura e alla cultura che gira loro intorno. Organizzato in collaborazione con Disafa, Germinale Cooperativa Agricola di Comunità, Istituto storico della Resistenza "Dante Livio Bianco" Cuneo e Comizio Agrario di Mondovì. (Ingresso libero). 
Alle ore 16 Attilio Iannello presenta 
Per un fazzoletto di terra. Studi sul mondo rurale cuneese del Novecento. n. 95 della rivista "Il presente e la storia" pubblicato dall'Istituto Storico della Resistenza "Dante Livio Bianco" di Cuneo.
Alle ore 17 Verso una scuola nazionale per la pastorizia: le idee e gli attori. Interverranno Daniela Storti (Consiglio per la ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria - CREA) e Filippo Barbera (Professore di Sociologia Economica, Collegio Carlo Alberto).
Alle ore 18.30 La Scelta - Canti e Storie della Resistenza Montana. Lettura espressiva di Gianni Orizio e Miriam Rubeis, chitarra: Adriano Rovere. 
Alle ore 21 Lidia - storia di una mascaSpettacolo teatrale scritto da Alice Bignone con la regia di Ermanno Rovella, e messo in scena dalla Compagnia Salz, che parla di montagna, di donne, di memoria. Per informazioni: info@nutorevell.org  -  Cell. 375 5914347

 

 

  • Venerdì 20 settembre – ore 17.30 – (Sede del Comizio Agrario, Piazza Ellero n. 45 – Mondovì)

 

Presentazione del n. 95 della rivista “Il presente e la storia” dell’Istituto storico della Resistenza “Dante Livio Bianco” Cuneo Per un fazzoletto di terra. Studi sul mondo rurale cuneese del Novecento.
Nel centenario della nascita di Nuto Revelli (Cuneo 1919 - 2004), l’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea in provincia di Cuneo ha promosso un numero interamente dedicato a quello che fu uno dei temi più cari allo scrittore, per rendergli omaggio e per spostare l'attenzione della rivista su argomenti finora poco trattati. Agricoltura e mondo contadino della provincia di Cuneo, nel passaggio cruciale tra tradizione e progresso - pur con un occhio alle radici ottocentesche - diventano oggetto di ricerca e di riflessione in un primo tentativo di ricostruire parte della storia economica e sociale del territorio.
Parteciperanno Gigi Garelli, direttore dell'Istituto storico della Resistenza "Dante Livio Bianco" Cuneo, Beatrice Verri, direttrice della Fondazione Nuto Revelli, Attilio Ianniello, direttore del Comizio Agrario di Mondovì.

Vi ricordiamo inoltre che fino al 31 agosto 2019 potrete partecipare a Scrivere Altroveconcorso nazionale per opere, scritte e visive, sui temi delle migrazioni, della convivenza comunitaria e della cittadinanza promosso da Mai tardi – Associazione amici di Nuto e dalla Fondazione Nuto Revelli onlus con il sostegno della Fondazione CRC e della Fondazione CRT, il patrocinio del Comune di Cuneo, della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo, del settimanale La Guida e dell’Associazione Culturale Primalpe. Tutte le informazioni sul bando, le modalità di partecipazione e le scadenze le trovate nella sezione del sito Concorso Scrivere Altrove o scrivendo una mail a scriverealtrove.cuneo@gmail.com.

 

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Nuto Revelli vi ricordiamo che sarà attiva ancora per poco tempo la raccolta fondi su Facebook Buon compleanno Nuto! #100anni oppure potete donare utilizzando l'App Satispay o con bonifico bancario (IBAN IT02J0306909606100000016279 c/o Banca Intesa San Paolo)
V
i chiediamo di rendere ancora più speciale questo compleanno scegliendo sostenere le attività della Fondazione.

 

Nella speranza di incontrarvi presto in questi importanti appuntamenti, vi ricordiamo che la Fondazione sarà chiusa fino al 31 agosto e vi auguriamo buone vacanze!

 

Giulia F., Giulia G., Giulia S.

 

Fondazione Nuto Revelli Onlus
Corso Carlo Brunet, 1
12100 Cuneo (CN)
Tel. +39 0171692789
Cell. +39 375 5914347

Scrivi commento

Commenti: 0

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

41551

TOTALE VISITE

60545

Dati aggiornati

al 16-11-2019

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB

----------------------------------------------

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Stefano Vicari

Andrea Pamparana

 

IL FILO TESO

Edizioni Giunti EDU

 

“Il primo segreto è non aver paura. I ragazzi la sentono e non si fidano di chi ha paura di loro. E poi sono stato fortunato. Gilberto, non volendo, mi ha fatto capire in che guaio si è cacciato”. “Il male oscuro degli adolescenti di oggi non è quel ragazzo nudo sul tetto della scuola che si voleva suicidare. Quella, lo sappiamo – vero, Francesco? – è una malattia. Il male oscuro di questa generazione è l’ignoranza. La cultura è la medicina. La cultura come curiosità del sapere”.  Storie di giovani vite sul filo, che tentano equilibrismi incerti tra salute e disturbo mentale, con il rischio costante che quel filo teso si spezzi e si cada nel vuoto. Un filo che è anche un legame, un materiale fragile che ciò nonostante unisce, ricollega, mette insieme... È il filo rosso che lega i tre protagonisti del libro: Francesco Nitti, primario di neuropsichiatria infantile, appassionato e competente, e Antonio Martini, un giornalista curioso che vuole fare un documentario sull’autismo. E poi ci sono loro, i ragazzi e le ragazze che vivono il disagio psichico: Pamela, consumata dall’anoressia; Mario, così grande e grosso, pieno di angoscia che manifesta in esplosioni di aggressività incontrollabili; Valentina, che chiede disperatamente di essere ascoltata tentando il suicidio; Giulia, tossica, vittima di violenze e sfruttamento sessuale; Arianna, che scappa con il fidanzato senza comprenderne i rischi a causa della sua disabilità intellettiva; Marinella, persa nel suo mondo disegnato dall’autismo; Gilberto, fragile e manipolabile, che si lascia catturare dal blue whale. Infine Carmelo, nato Carmelina, che si batte per essere ciò che si sente di essere…  Un romanzo intenso che, attraverso il vissuto dei protagonisti, porta alla luce l’intreccio di storie dalle mille sfaccettature, ci offre uno spaccato inedito della realtà dei disturbi psichiatrici tra gli adolescenti – considerati ancora un tabù – e si prefigge di rimodulare la definizione di disagio mentale per dargli l’aspetto che ha per natura: un disturbo come altri, da riconoscere e curare.

 

visualizza la scheda del libro cliccando

https://www.giunti.it/catalogo/il-filo-teso-9788809881099

 

 

Turismo
in Langa

Castle Angels 

Fuga dalla verità


Pronti per essere gli “angeli” del castello? Riuscirete a sventare l’attacco del nemico pronto a diffondere fake news per screditare l’organizzazione e uscire sani e salvi?

CASTELLO DI VERRONE

Falseum – Museo del Falso e dell’Inganno
Via della valletta 1 - 13871 VERRONE (Biella)

L’avventura prende piede quando il nostro “Charlie” scopre che un avversario misterioso ha creato una “Fake News” per screditare l’operato dei Castle Angels. Se i mezzi di informazione venissero a conoscenza di questo falso sarebbe la fine per l’intera organizzazione!
I partecipanti sapranno impedire la diffusione della notizia e salvare gli stessi Castle Angels prima che sia troppo tardi?

 

“Castle Angels” è un format di visita a squadre, liberamente ispirato alle modalità tipiche delle “escape room”, per conoscere il Museo del Falso e dell’inganno di Verrone (BI), attraverso la ricerca di indizi e la risoluzione di quesiti, con un format che trae liberamente spunto dal noto telefilm “Charlie’s angels” e dai suoi protagonisti, per diventare poi un’originale ed inedita avventura.

 

Per più informazioni clicca su

http://www.turismoinlanga.it/it/castle-angels-fuga-dalla-verita/

Biscotti Gorgonzola e barbabietola

A Fano ho visitato un posticino fantastico, La golosa officina, una bottega artigianale dove si producono quotidianamente biscotti di ogni tipo e forma, dolci e salati,  ma solo con materie prime selezionatissime, dalla farina macinata a pietra alle amarene di Cantiano, passando per lo zafferano del Montefeltro, arrivando alla nocciola Piemonte IGP, la famosa tonda gentile. Un’esperienza gustativa unica che ha avuto una ripercussione nel mio modo di vedere la biscotteria fino ad ora: ecco che, tornata a casa, ho cominciato anch’io a sperimentare, soprattutto sul salato, per creare sempre nuovi biscotti adatti non solo agli aperitivi, ma da presentare a tutto pasto in accompagnamento a carne cruda, zuppe, secondi piatti, sorbetti. Il sapore e la friabilità di questi biscottini ti conquisterà al primo morso, ne sono certa! Questi biscotti gorgonzola e barbabietola credo abbiano subito una influenza da La golosa officina, e la mia ispirazione è andata ben oltre.

Per la ricetta e la preparazione  CLICCA SU:

https://unabloggerincucina.it/biscotti-gorgonzola-barbabietola/