RELIGIONE E/È ECOLOGIA (Casa Comune)

Casacomune, la Scuola di formazione scientifica, di dialogo culturale e incontro sociale, organizza dal 24 al 26 gennaio 2020, presso la Certosa 1515 di Avigliana, un corso per ragionare sulla questione ecologica nel tempo della superdiversità religiosa. Sulle diverse prospettive religiose a confronto col problema ambientale e la dimensione etica e spirituale dell’ecologia: Religione e/è ecologia.

Nel corso della storia, le religioni, le culture e le credenze hanno prodotto tradizioni, simbologie e miti dedicati alla natura, agli animali, al cosmo. Nelle società contemporanee caratterizzate dalla super-diversità e dal pluralismo religioso, queste tradizioni continuano ad essere sollecitate dalle nuove e urgenti questioni ambientali e sociali. Il corso tratterà le diverse maniere in cui le tradizioni religiose hanno elaborato e continuano a rielaborare soluzioni e percorsi di impegno concreto in favore di una dimensione spirituale ed etica dell’ecologia.

I destinatari del corso sono studiosi e persone interessate a conoscere la diversità religiosa nella società contemporanea, rappresentanti e credenti delle diverse comunità religiose e spirituali, insegnanti, ambientalisti desiderosi di approfondire le radici etiche e spirituali dell’ecologia.

 

Ad accompagnare i lavori ci saranno 

·  Maria Chiara Giorda, storica delle religioni, Università Roma Tre; 

·  don  Luigi Ciotti, presidente di Casacomune, Gruppo Abele, Libera; 

·  Rav Ariel Di Porto, rabbino capo della comunità ebraica di Torino; 

·  Claudio Cassardo, meteorologo, fisico dell’ambiente e del clima, Università di Torino; 

·  Teresa Isenburg, Chiesa Valdese di Milano; 

·  Marius Floricu, decano delle chiese ortodosse romene del Piemonte; 

·  Massimo Raveri, storico delle religioni e delle filosofie dell’Asia Orientale, Università Ca’ Foscari Venezia; 

·  Guido Giordano, Istituto Buddista Soka Gakkai in Italia, vulcanologo, Università Roma Tre; 

·  Simone Morandini, vicepresidente Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino (Venezia), membro gruppo Custodia del Creato della CEI; 

·   Adriana Salafa, referente settore ambiente di Pax Christi; 

·   Camilla Nigro, presidio Libera Val d’Agri, Pax Christi; 

·   Irene Becci, sociologa delle religioni, Università Losanna; 

·   Irene Sgambaro, antropologa, Lille, Nord-Pas-Calais; 

·   Svamini Hamsananda Ghiri, monaca induista, vicepresidente Unione Induista Italiana; 

·   Brahim Baya, Associazione Islamica delle Alpi; 

· Giuseppe De Marzo, giornalista, responsabile delle politiche sociali di Libera, coordinatore della Rete dei Numeri Pari; 

·   Giovanni Filoramo, storico delle religioni, Università di Torino; 

·   Stefania Palmisano, sociologa delle religioni, Università di Torino;

·   Coordina il corso Mirta Da Pra Pocchiesa, giornalista, Progetto Vittime Gruppo Abele e socia fondatrice di Casacomune.

 

·         Scarica il programma del corso

 

 

costi relativi al corso dal mercoledì al venerdì sono:

·         100 euro quota per gli adulti;

·         50 euro quota ridotta per studenti (allegare copia tessera universitaria) e i giovani fino a 26 anni.

Per tutti, è previsto uno sconto del 20% per chi si iscrive entro il 10 gennaio 2020.

Chi desidera la fattura della quota del corso deve chiederla al momento dell’iscrizione: se cartacea compilando l’Allegato 1 (qui sotto). Se on line, compilando l’apposito campo. Se non richiesta espressamente la fattura, sarà emessa ricevuta fiscale.

La quota del corso non comprende i pasti e l’eventuale pernottamento nella struttura Certosa1515.

·         Scarica la scheda di iscrizione

·         Allegato 1

 

 

ISCRIVITI ON LINE

Per informazioni:

·         Per informazioni relative al corso e invio schede di adesione: Ornella Vigna, tel: 011 3841049 – cell: +39 342.3850062, lun-ven. (h 9-16)

·         Per prenotare i pernottamenti e i pasti è possibile farlo on line cliccando qui

·         Altrimenti, per informazioni e prenotazioni relative alla permanenza alla Certosa1515 di Avigliana è possibile chiamare o scrivere a: 011 9313638, (h 9-17); mail: info@certosa1515.org

·         Chiedere alla struttura le tariffe scontate per i partecipanti dei corsi di Casacomune. I posti per il pernottamento sono limitati, è consigliabile prenotare con anticipo.

 

 


Casacomune aps
corso Trapani91/b
10141 Torino

Tel. 011 3841049

Cell. +39 342 3850062

lun-ven. (h 9-16)

casacomune.laudatoqui@gmail.com

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 94254

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 67

Dati aggiornati

al 22-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Matteo Spicuglia

Noi due siamo uno

Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso

add editore

 

Il 5 agosto 2015 la città è caldissima, qualcuno è già in vacanza, altri cercano un po’ d’aria nei giardini del quartiere.

Anche Andrea Soldi è seduto su una panchina, ma quella è la “sua” panchina sempre, in ogni stagione. Lì si rifugia quando i pensieri lo assalgono, lì trova conforto e si sente a casa. Andrea soffre da anni di schizofrenia, la madre, il padre e la sorella sono il suo sostegno e piazza Umbria il posto del cuore.

Ha quarantacinque anni, non è violento, non è mai stato pericoloso, eppure, quel 5 agosto morirà a causa di un Trattamento sanitario obbligatorio eseguito da alcuni vigili urbani e dal personale medico. Il processo è arrivato ora alla fase d’appello, ma questa forse è la cosa meno importante della storia.

Dopo la morte, la famiglia Soldi ha trovato alcune pagine che erano il diario di Andrea in cui la trascrizione lucidissima della sofferenza illumina il percorso psicologico e i silenzi che per anni lo avevano avvolto.

Matteo Spicuglia è un giornalista che ha seguito il caso e che non ha voluto fermarsi alla cronaca: a partire da quel diario allarga lo sguardo dalla panchina su cui è morto Andrea alla realtà dei TSO, dalla sua esistenza difficile al mondo della malattia psichica, dalla famiglia torinese alle tante altre che si trovano a convivere con pregiudizi e inadeguatezza dei servizi medici e sociali nella gestione di patologie che soffrono ancora lo stigma sociale.

Nel diario Andrea aveva scritto di sperare che la sua fatica e il suo dolore non passassero invano; questo libro è il motivo per cui ciò non avverrà.

 

Per visualizzare il sito della casa editrice e la pagina dedicata al libro

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI