IL CIBO CHE CAMBIA IL MONDO (Beatrice Nuti, CasaComune)

 

 

 

Torino, 17 gennaio 2020                                       Comunicato Stampa

 

 “Casacomune”, la Scuola di formazione fondata da Luigi Ciotti per valorizzare i principi espressi nell’enciclica Laudata si’ di papa Francesco, propone la seconda edizione del corso Il cibo che cambia il mondo

dal 28 febbraio al 1 marzo presso la Certosa di Avigliana (TO).

La formazione – la X° dalla nascita dell’associazione “Casacomune” – sarà dedicata al mondo del cibo con esempi e pratiche di chi fa del cibo un modo per migliorare l’ambiente, riconoscere i diritti dei lavoratori e proteggere la salute.

 

L’ideatore del corso, Lucio Cavazzoni (già fondatore di Alce Nero, membro del Gruppo Goodland e Casacomune), spiega «Questo corso serve per conoscere e riflettere ma soprattutto per fare squadra e ideare progetti comuni che diventino interventi concreti e imprese impegnate. Perché l’agricoltura è ambiente e la terra è cibo che nutre la vita. La nostra vita, la nostra salute».

«Oggi viviamo nell’urgenza di agire subito per rimediare e riparare. Nel Nord e nel Sud del nostro paese, come di tutto il pianeta, è necessaria un’azione quanto più collettiva possibile che affronti e rimedi concretamente al degrado ambientale e sociale, al disequilibrio ma anche all’indifferenza e alla tiepidezza dei molti» – e conclude – «Casacomune è la nostra Scuola e il nostro percorso di azione, il nostro impegno che speriamo di condividere con tante persone».

 

Interverranno noti specialisti come:

 

Stefano Benedettelli docente di genetica agraria, 

Franco Berrino epidemiologo e medico oncologo,

don Luigi Ciotti presidente di Libera e Gruppo Abele, 

Luciana Dalle Donne fondatrice “Made in Carcere”, 

Franco Ferroni responsabile ambito agricoltura-biodiversità del WWF, 

Maria Chiara Giorda storica delle religioni, 

Daniel Lumera scrittore, 

Luca Mercalli meterologo, 

Francesco Pomarico fondatore gruppo Megamark,

Simone Salvini chef di cucina vegetale, 

Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food per la biodiversità,

Ruchi Srhoff di Navdanya International e 

Rada Zarcovic, fondatrice e presidente della cooperativa “Insieme” di Srebrenica. 

 

Rita Brugnara, giornalista, coordinerà il corso.

 

Contatti per accrediti stampa e interviste Tel. 011.3841049 Cell. 342.3850062 Mail. Casacomune.laudatoqui@gmail.com

Sito www.casacomunelaudatoqui.org

 

Info corso :  https://www.casacomunelaudatoqui.org/il-cibo-che-cambia-il-mondo-2/  

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 94254

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 67

Dati aggiornati

al 22-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Matteo Spicuglia

Noi due siamo uno

Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso

add editore

 

Il 5 agosto 2015 la città è caldissima, qualcuno è già in vacanza, altri cercano un po’ d’aria nei giardini del quartiere.

Anche Andrea Soldi è seduto su una panchina, ma quella è la “sua” panchina sempre, in ogni stagione. Lì si rifugia quando i pensieri lo assalgono, lì trova conforto e si sente a casa. Andrea soffre da anni di schizofrenia, la madre, il padre e la sorella sono il suo sostegno e piazza Umbria il posto del cuore.

Ha quarantacinque anni, non è violento, non è mai stato pericoloso, eppure, quel 5 agosto morirà a causa di un Trattamento sanitario obbligatorio eseguito da alcuni vigili urbani e dal personale medico. Il processo è arrivato ora alla fase d’appello, ma questa forse è la cosa meno importante della storia.

Dopo la morte, la famiglia Soldi ha trovato alcune pagine che erano il diario di Andrea in cui la trascrizione lucidissima della sofferenza illumina il percorso psicologico e i silenzi che per anni lo avevano avvolto.

Matteo Spicuglia è un giornalista che ha seguito il caso e che non ha voluto fermarsi alla cronaca: a partire da quel diario allarga lo sguardo dalla panchina su cui è morto Andrea alla realtà dei TSO, dalla sua esistenza difficile al mondo della malattia psichica, dalla famiglia torinese alle tante altre che si trovano a convivere con pregiudizi e inadeguatezza dei servizi medici e sociali nella gestione di patologie che soffrono ancora lo stigma sociale.

Nel diario Andrea aveva scritto di sperare che la sua fatica e il suo dolore non passassero invano; questo libro è il motivo per cui ciò non avverrà.

 

Per visualizzare il sito della casa editrice e la pagina dedicata al libro

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI