COSA PENSO PER USCIRE DALL’EMERGENZA (Eliana Brizio)

7/4/2020 – dal profilo facebook

 

 

COSA PENSO PER USCIRE DALL’EMERGENZA

(Eliana Brizio)

 

pubblichiamo con il consenso dell'Autrice

 

Ho preso la decisione, dopo l'ennesimo video complottista, di far sapere che cosa penso in merito:
Sono infermiera e non solo, ma sono una infermiera che si è occupata per più di dieci anni di infezioni ospedaliere, di prevenzione delle infezioni. La mia attitudine in momenti di emergenza, l'ho imparato, perché me lo hanno insegnato persone competenti, e perché l'ho vissuto sul campo, di fronte a problematiche importanti che mi sono ritrovata a dover affrontare è, che quando sei in emergenza devi
              FARE TUTTO CIO' CHE PUOI
per uscire dall'emergenza.
E non sono di sicuro le discussioni sulle colpe, sui complotti, sul chiedersi se è una guerra ...
A tal proposito ora arrivo a me, sono in casa come tantissime altre persone a eseguire ciò che ci viene detto, con l'obiettivo, mentre sono in casa, di fare in modo che il mio sistema immunitario si rinforzi e pensare ai complotti e alle colpe, non va in quella direzione.
Non voglio sentire nulla che mi tenga nella condizione di ammalarmi proprio perché mentre sono debole, fragile, indifesa, in un immenso vuoto di attesa, qualcuno mi incita a pensare che ci sono tanti cattivi.
Il termine stesso di emergenza significa che le cose
                      NON FUNZIONANO
come si fa normalmente, gli obiettivi sono altri e bisogna rimanere
                 CONCENTRATI SU QUELLI.
- Quando usciremo dalla paura di essere attaccati da un virus invisibile, che non sappiamo dove è e ce lo possiamo aspettare ovunque,
- quando saremo nel relax di poter non aver più paura di essere contagiati,
allora quello sarà il momento di tirare le fila, vedere cosa è successo, e se scopriremo che era un immenso complotto nazionale o addirittura internazionale
(COSA CHE NON CREDO ASSOLUTAMENTE TRA L'ALTRO) e questo non significa certamente che non mi renda conto di quante cose non funzionano, degli abusi di potere che vengono perpetrati, e a tal proposito di quante cose dovranno cambiare,
          AFFRONTEREMO AL MOMENTO GIUSTO,
cioè quando non rischieremo più di ammalarci veramente per il contagio di un virus che sta uccidendo molte persone, anche se parecchie persone sono morte perché erano debilitate,  comunque i morti sono veramente tanti,, o se le tante persone che guariscono ci raccontano quanto è stata dura, significa che è
DA QUELLO CHE ADESSO MI DEVO, CI DOBBIAMO  DIFENDERE, PER ME-NOI E PER LA STESSA COMUNITÀ', ADOTTANDO LE MISURE PREVENTIVE NECESSARIE.
Non voglio vedere video a meno che non contengano
IL SENSO DI CIO' CHE STIAMO FACENDO, VIDEO CHE MI DICANO E CI DICANO CHE CIO' CHE STIAMO FACENDO STA INIZIANDO A FUNZIONARE, O VIDEO CHE MI DICANO QUALI SONO LE ULTERIORI MISURE DA ADOTTARE IN BASE ALLE CURVE EPIDEMIOLOGICHE. 
Non voglio sentire nulla di complottismi in questo momento, non è il tempo, il tempo della cura, il tempo della convalescenza, il tempo della quarantena, sono tempi che servono per rinforzarsi, prepararsi, riposarsi.
Infilare in questi tempi, temi che fanno perdere fiducia e speranza, sono fortemente dannosi per il  sistema immunitario e significa, a mio avviso, esattamente fare il gioco di chi ci sta manipolando a farci vedere che è tutto uno schifo.
Io non penso che sia tutto uno schifo. Vedo gente di cui mi posso fidare, sento che riesco ad amare e mi sento amata da molte persone,  vedo persone sensate che fanno ottime cose, quindi ora voglio occuparmi di questo perché è l'unica cosa che in un momento così difficile serve.
Concludo dicendo che finché sono viva voglio vivere, e non voglio permettere a nessuno di farmi morire dentro e prima del tempo,  o di far morire la mia anima, o spegnere la mia fiammella e la mia essenza di vita.

 

Eliana Brizio

 

Infermiera 

libera professionista

di Cuneo

Scrivi commento

Commenti: 0

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB

---------------------------

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:50740

 

TOTALE VISITE:  74466

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni: 59

 

MEDIA GIORNALIERAVISITE 

negli ultimi 30 giorni: 86

 

Dati aggiornati

al 23-05-2020

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Alberto Fragomeni

 

DETTAGLI INUTILI

 

Edizioni Alpha Beta Verlag

Collana 180

 

“Dettagli inutili” di Alberto Fragomeni è un vero passepartout della Collana 180.

È un libro che attraversa con la naturalezza dell’ironia e del (quasi) distacco il confine costante tra normalità e follia, tra vita e dimensione psichiatrica.

Alberto, che i luoghi della salute mentale li ha attraversati, ha la capacità di scardinare con il suo linguaggio (che a tratti rasenta un’irresistibile e lucida comicità) tutti i luoghi comuni che gravitano attorno all’immaginario della follia.

 

http://www.edizionialphabeta.it/it/Book/dettagli-inutili/978-88-7223-267-5

 

Turismo
in Langa

 

Turismo in Langa
Corso Torino 4
12051 Alba (Cn)
Tel 0173.364030
SMS 331.9231050
info@turismoinlanga.it 

 

Clicca per visualizzare la home page dell'Associazione

http://www.turismoinlanga.it/it/

PESCHE RIPIENE

(PERSI PIEN)

 

Ricetta tradizionale

 

Ti presento un dolce tipico piemontese a base di frutta e biscotti amaretti. Si prepara nel periodo delle pesche, in estate, con un delizioso ripieno di amaretti e cacao e si cuoce in forno.  Facile e veloce, ecco tutti i passaggi per preparare le “Persi pien”! 

 

per la ricetta clicca su

 

https://unabloggerincucina.it/pesche-ripiene-persi-pien/