COME FARE UN ORTO VERTICALE SUL BALCONE (Serena Sammartino)

DA newsletter@atuttonotizie.it

 

 

19 -04-2020 - 09:30 

 

 

A  menteinpace@libero.it   

 

 

L’orto verticale è la soluzione per chi abita in città. Se non abiti in campagna o non hai un giardino che ti permette di realizzare un orticello, puoi sempre ricorrere all’orto verticale fai da te.

 

 

 

 

L’orto verticale: la soluzione ideale per grandi città e spazi ridotti

 

Nelle grandi città ci sono problematiche legate agli spazi esigui che non permettono tantissime altre abitudini che invece sono considerate normali nelle zone di campagna ed in periferia. Ad esempio, i balconi e le terrazze non dispongono dello spazio ottimale per poter realizzare nel proprio appartamento un piccolo orticello dove coltivare ortaggi da utilizzare per le proprie preparazioni gastronomiche.

Tuttavia per chi ha poco spazio è stato realizzato il cosiddetto orto verticale. Si tratta di una disposizione verticale di contenitori su diversi piani che permette diverse coltivazioni in maniera funzionale. Una tecnica che sta ottenendo un enorme successo soprattutto nel centro città. Per realizzare l’orto verticale occorre pianificare con estrema attenzione la sua realizzazione in maniera tale da evitare problematiche strutturali e soprattutto di coltivare ortaggi non adatti.

Per quanto concerne la scelta degli ortaggi è necessario evitare le tipologie che crescono in lunghezza e che soprattutto presentano dimensioni eccessive. Inoltre, meglio evitare ortaggi perenni che richiedono tantissima cura e soprattutto l’esigenza di dover effettuare periodicamente il rinvaso mentre si può pensare a soluzioni semplici da gestire come nel caso del rosmarino che può essere mantenuto basso grazie alla potatura o magari pomodori rampicanti.

 

Attrezzature da utilizzare e possibili configurazioni tra cui scegliere quella più adatta

 

Se stai pensando di realizzare l’orto verticale da inserire sulla terrazza di casa o magari sul balcone, per prima cosa dovrai scegliere con attenzione le attrezzature più idonee. Non ti dovranno mai mancare innaffiatoi con gli inserti giusti per poter modulare il getto d’acqua, una paletta di ferro per poter manipolare opportunamente il terriccio con tanto di rastrello di piccole dimensioni per livellare il tutto opportunamente. Ovviamente, dovrai anche acquistare diverse tipologie di vasi secondo quelle che sono le tue esigenze rispetto alla tipologia di ortaggio da coltivare e soprattutto alle dimensioni di cui puoi fruire.

Per quanto riguarda la realizzazione vera e propria, puoi prendere in considerazione diverse configurazioni. Ad esempio potrai scegliere l’utilizzo di appositi scaffali realizzati in legno, in plastica o magari in ferro dove sarà possibile posizionare un numero cospicuo di vasetti con tanto di sottovasi e appositi teli per proteggere gli ortaggi da gelate ed altri agenti atmosferici. Tra le altre configurazioni ci sono quelle già realizzate per questo genere attività oppure potrai optare per la cosiddetta Pet Tree Vertical utilizzando bottiglie e contenitori di plastica per il contenimento del terriccio. Tra le altre opzioni spiccano le fioriere a cascata e l’utilizzo di pallet e bancali.

 

Serena Sammartino

 

Inoltre….scopri come coltivare le erbe aromatiche in casa

 

Tratto da:

 

https://www.atuttonotizie.it/lifestyle/come-realizzare-un-orto-verticale-fai-da-te-nel balcone/?utm_source=ketchup&utm_medium=newsletter&utm_campaign=nl_all_ketchup

Scrivi commento

Commenti: 0

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB

---------------------------

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:52798

 

TOTALE VISITE:  77512

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni: 

35

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 

49

 

Dati aggiornati

al 09-07-2020

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA

da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del coronavirus

 

di Vincenza Palmieri

 

Armando Editore

 

https://www.armandoeditore.it/catalogo/la-filiera-psichiatrica-in-italia-da-basaglia-a-bibbiano-e-fino-al-tempo-del-coronavirus/

 

La Tutela dei Bambini non è una questione di partito, né di colore politico. Non è il Partito di Bibbiano, né di altra città. E non può essere trattata con frettolose soluzioni pasticciate in nome del Coronavirus. È una tragica questione umanitaria. È la FILIERA PSICHIATRICA!” A partire dalla Riforma Basaglia – che chiuse i manicomi – quarant’anni di storia italiana attraverso l’analisi delle tendenze normative e sociali; fino ad arrivare ai recentissimi fatti di cronaca del Covid-19, che dimostrano come ancora oggi taluni strumenti legislativi, economici, diagnostici e terapeutici si tramutino in armi, al servizio di un sistema che vede in bambini, famiglie e persone fragili, anziché soggetti da tutelare, occasioni da mettere a profitto.

 

 

Turismo
in Langa

 

Turismo in Langa
Corso Torino 4
12051 Alba (Cn)
Tel 0173.364030
SMS 331.9231050
info@turismoinlanga.it 

 

Clicca per visualizzare la home page dell'Associazione

http://www.turismoinlanga.it/it/

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

 

VISITA IL BLOG

 https://unabloggerincucina.it/