TESTIMONIANZA PER LA NEWS E DISPONIBILITÀ VOLONTARIATO (Centro studi Cultura e Società)

DA culturaesocieta@gsvision.it

 

21/6/2020 11:37

 

A  menteinpace@libero.it  

 

 

Centro Studi Cultura e Società

Con il patrocinio di: Regione Piemonte, Città Metropolitana

e Comune di Torino: Circoscrizioni 1 e 3

 

Email culturaesocieta@gsvision.it oppure cultsoc@fastwebnet.it

NOTA BENE – In assenza di risposta entro 24 h, verificare che la mail sia arrivata

Sito http://culturaesocieta.gsvision.it/ - Tel 011/4333348 - 347/8105522

 

Scadenze 30 giugno

1) Ultimo invio testimonianze Quotidianità per News

2) Disponibilità per Volontariato prossima Stagione

 

Gentile Segreteria MENTEINPACE - FORUM PER IL BENESSERE PSICHICO

Ultimi giorni per inviare le testimonianze per la News di maggio e per partecipare al Premio Epidemia di Parole. Sul sito il bando del nuovo Premio Tre Civette sul Comò, per filastrocche.

 

Ernesto VIDOTTO

(Coordinatore di del Centro Studi Cultura e Società)

 

SCADENZE

·     Entro il 30 giugno: Invio testimonianze relative al mese di giugno per Quotidianità ai tempi del Coronavirus

·     Entro il 30 giugno: Dare la propria disponibilità di Volontariato per consentire all’Associazione di riprendere le attività in presenza per la prossima Stagione (impegno 1 o 2 volte al mese)

·     Fino al 16 luglio: invio opere per Premio Tre Civette sul Comò per Filastrocche. Partecipazione gratuita. Due sezioni: Tema Libero e Storie di paesi e città. http://culturaesocieta.gsvision.it/index.php/regolamenti/premio-tre-civette

·     Fino al 10 settembreo (anziché 11/6): invio opere VII Edizione Premio Piemont ch'a scriv e le sue Tradizioni. Poesia e Narrativa breve. In lingua piemontese (tema libero) e lingua italiana (sulle tradizioni). Partecipazione gratuita.

Regolamento sul sito http://culturaesocieta.gsvision.it/index.php/regolamenti/premio-piemont-ch-a-scriv

 

Necessità di Volontari

per poter svolgere gli eventi in presenza

 

Nella prossima Stagione sarà necessario svolgere alcune funzioni operative molto semplici (supporto in sala, gestione accessi rilevazione temperatura corporea come avviene all’ingresso dei supermercati). Non sarà sufficiente la disponibilità dei componenti del Direttivo a cui, solitamente, si aggiungono i componenti delle Giurie durante le premiazioni. Per far fronte all’emergenza, occorre poter disporre, a supporto del Direttivo, di un piccolo gruppo di Volontariato Culturale con compiti operativi. Ciò che ora è una condizione imposta dallo stato di necessità, al termine dell’emergenza, se consolidato potrebbe tradursi in un punto di forza per l’Associazione.

Complessivamente, per tutta la stagione, il fabbisogno sarà di un centinaio di presenze/volontario aggiuntive oltre agli standard abituali, distribuite su dieci mesi (circa dieci al mese, di cui due per spettacoli e premiazioni ed una per le serate del martedì)

Per chi darà la propria disponibilità l’impegno previsto è di uno-due eventi/mese, secondo necessità, in date da concordare con ampio preavviso.

Ovviamente molto dipende anche dal numero di volontari. Maggiore è il loro numero, minore il fabbisogno di presenze richieste ad ognuno. La necessità è prioritariamente per le premiazioni (sabato pomeriggio) e per gli spettacoli (giovedì sera). Marginalmente per le serate del martedì

Chiediamo pertanto a soci e simpatizzanti che risiedono a Torino e dintorni, di dare la propria disponibilità entro il 30 giugno. La scadenza ha lo scopo di verifica preventivamente alle funzioni aggiuntive che l’emergenza richiede.

Se ne hai la possibilità, la tua collaborazione sarà decisiva per ricominciare

 

Quotidianità ai tempi del Coronavirus

 

Testimonianze e fotografie sulla propria esperienza personale

Ultima scadenza 30 giugno. Per questa ultima scadenza, oltre alle testimonianze relative a giugno, sono gradite riflessioni di sintesi sull’intero periodo

OBIETTIVI. Il Centro Studi realizza, da anni, una Newletter mensile (Cultura e Società News), disponibile e scaricabile sul proprio sito, con tutti i programmi del mese. Al fine di dare continuità ad una vicinanza sociale che non può manifestarsi con le consuete iniziative culturali in programma, quattro numeri, da marzo a giugno, racconteranno il personale vissuto quotidiano di chi vorrà inviarci e condividere la propria ESPERIENZA

 

TESTIMONIANZE RICHIESTE. Si possono inviare sia brevi racconti (anche in versi, se si crede) che fotografie. Il tema è libero e può riguardare qualsiasi momento della propria quotidianità o descrivere la propria città ed il proprio territorio. Non inviare opere di fantasia (che possono invece partecipare al Premio Epidemia di Parole)

MODALITA’ DI INVIO. Le testimonianze vanno inviate esclusivamente con posta elettronica  a culturaesocieta@gsvision.it cultsoc@fastwebnet.it (NB. Dopo l’invio della mail attendere sempre un OK di conferma entro 24 h).

I testi vanno trasmesse in un file in word (o simile) con i dati dell’Autore. Le fotografie vanno inviate in jpg o altro file immagine unitamente ad una breve didascalia (indifferente se nella stessa mail o in file word allegato)

SCARICA

le News di Marzo, Aprile e Maggio

con le testimonianze di questi tre mesi

e tutte le scadenze per la prossima Stagione

http://culturaesocieta.gsvision.it/index.php/i-programmi/i-programmi-del-mese

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 108.382

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 118

Dati aggiornati

al 17-09-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Michele Zappella

BAMBINI CON L’ETICHETTA

Dislessici, autistici e iperattivi: cattive diagnosi ed esclusione

Feltrinelli

Una nuova emarginazione, basata su diagnosi erronee di disabilità trasformate in etichette di “diversità” irrecuperabile, è in pieno sviluppo nel nostro paese e coinvolge un numero crescente di bambini e ragazzi. Si riferiscono ad abilità considerate oggi importanti anche in una prospettiva lavorativa, come leggere bene e relazionarsi agli altri adeguatamente. Spesso, infatti, ritardi di lettura vengono confusi con sintomi di dislessia, oppure si certifica l’autismo mentre si è di fronte a difficoltà del linguaggio, depressioni, mutismo selettivo, o persino transitorie timidezze. Come può avvenire tutto ciò? E con quali conseguenze? Cosa ha portato all’esplosione di diagnosi, spesso senza fondamento, negli ultimi anni? Come liberare i bambini da etichette che compromettono l’intera loro esistenza e quella delle loro famiglie? A queste e a molte altre domande risponde Michele Zappella. La ricca casistica e la profonda esperienza clinica e di ricerca dell’autore chiamano in causa la scuola, gli operatori professionali e le politiche di “sostegno” alla diversità. Zappella invita i genitori e gli educatori ad aprire gli occhi e a non cedere al fascino (in)discreto dell’etichetta, e i professionisti a mantenere aggiornata la cultura specialistica, sperimentando nuove modalità di approccio ai bambini che ne stimolino fantasia e creatività. Gli effetti possono essere sorprendenti!

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI