COORDINAMENTO NAZIONALE PAROLE RITROVATE in videoconferenza (Renzo De Stefani)

ve 06/11/2020 18:29

 

Carissime & Carissimi

 

I mesi passano e il malefico virus non sembra volerci lasciare.

Il mondo, salvo qualche rara eccezione, vive ostaggio della sua presenza, e anche nel nostro piccolo microcosmo, Parole ritrovate inevitabilmente paga dazio.

I fortunati che hanno potuto andare in Val di Fassa a settembre sicuramente ne hanno tratto piacere e rinnovato impegno per il futuro! Subito dopo la 3 giorni fassana vi ho scritto quindi non mi ripeto.

Invece mi fa piacere dirvi che i gruppi di lavoro che si erano costituiti in primavera e che non avevano concluso i loro incontri hanno proseguito a trovarsi e sono pronti a resocontare quanto fatto.

Chi di voi ha letto e memorizzato la mia ultima mail sa che avevamo deciso di fare un coordinamento nazionale in presenza sabato 28 novembre a Padova. E la valorosa Anna Gatti aveva anche trovato il luogo dove incontrarsi. Il Covid ha detto NO e quindi il coordinamento nazionale lo faremo in videoconferenza, sempre il 28 novembre dalle 9.30 alle 13.00.

Per gli aspetti informatici  il referente è Franco di Verona e sotto trovate il link con cui collegarvi e altre info.

Vi propongo un ordine del giorno del tutto provvisorio considerando che vi sarà libero spazio per aggiungere argomenti che nel frattempo fossero maturati a livello di piccoli gruppi o di singoli partecipanti.

  1. Report Gruppi di lavoro

·         Cammina Italia

·         Formazione

·         Coordinamenti regionali

·         Iniziative per le realtà regionali dove siamo assenti

·         Proposte extra-ordinarie

  1. India
  2. Situazione corsi in Italia e all’estero
  3. Altre proposte

 

il link:    https://us02web.zoom.us/j/84756110868

Questo è il link che utilizzerete per connettervi sabato 28 novembre ore 9.30 al Coordinamento nazionale di Paroleritrovate. La piattaforma utilizzata è Zoom. Se non l'avete scaricate la versione gratuita. Franco di Verona è il curatore del collegamento e ci ricorda che per entrare nell'incontro bisogna aspettare in ‘sala d'attesa’ per essere ammessi all'incontro. Franco aprirà la stanza della sala d’attesa alle 9.15, un quarto d'ora prima. Per coloro che utilizzano il cellulare suggerisce di spegnerlo prima, in modo da resettare la RAM. Ovviamente se qualcuno che conta di partecipare è 'incerto' su aspetti informatici può contattare Franco e mettersi d’accordo per fare una prova. Il cellulare di Franco è  3483243219. Come penso sappiate durante la videoconferenza per migliorarne la funzionalità ricordatevi di tenere spento il microfono quando non parlate e accendetelo quando desiderate parlate così il moderatore se ne accorge e poi vi da la parola.

 

Baci tanti dal vostro sempre più antico segretario

 

Renzo

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 93203

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 59

Dati aggiornati

al 09-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

 

 MARIAPIA VELADIANO

ADESSO CHE SEI QUI

Guanda Editore

 

Incontriamo zia Camilla sulla piazza di un piccolo paese non lontano dal lago di Garda e dal corso dell’Adige. Per le borsette e i cappellini tutti la chiamano la Regina, e in effetti nel portamento assomiglia alla regina d’Inghilterra, con qualche stranezza in più. Qualcuno l’ha fatta sedere sulle pietre della fontana dove la raggiunge la nipote Andreina, e un pezzo di realtà di zia Camilla si ricompone. È l’esordio, così lo chiamano, di una malattia che si è manifestata a poco a poco, a giorni alterni, finché il mondo fuori l’ha vista e da quel momento è esistita per tutti, anche per lei. Zia ­Camilla è sempre vissuta in campagna tra fiori, galline e gli amati orologi, nella grande casa dove la nipote è cresciuta con lei e con zio Guidangelo. Ora Andreina, che è moglie e madre mentre la zia di figli non ne ha avuti, l’assiste affettuosamente e intanto racconta in prima persona il presente e il passato delle loro vite. Una narrazione viva ed energica, come zia Camilla è sempre stata e continua a essere. Intorno e insieme a loro, parenti, amiche, altre zie, donne ­venute da lontano che hanno un dono unico nel prendersi cura, tutte insieme per fronteggiare questo ospite ineludibile, il «signor Alzheimer», senza perdere mai l’allegria. Perché zia Camilla riesce a regalare a tutte loro la vita come dovrebbe ­essere, giorni felici, fatti di quel tempo ­presente che ormai nessuno ha più, e per questo ricchi di senso.

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI