VOLERE LA LUNA è attiva anche durante il lockdown (Livio Pepino)

 

DA newsletter@volerelaluna.it

 

A  menteinpace@libero.it  

 

Buongiorno a tutte/i.
Nonostante la situazione sanitaria e i conseguenti lockdown più o meno accentuati siamo sempre presenti e attivi!
Ovviamente le limitazioni sono molte, come per tutti, ma non ci scoraggiamo. E ci sembra importante tenerci in contatto con un aggiornamento sulle attività in corso:

1.    il sito procede bene con un aggiornamento quotidiano di circa tre articoli e con una media di 2.000 accessi giornalieri (con punte anche molto più elevate). Abbiamo per di più in programma novità anche nelle rubriche. Dunque, seguiteci e dateci valutazioni e consigli!

2.    mercoledì 18 novembre iniziamo un ciclo di incontri in WEB a partire da alcuni libri. In calce trovate il programma e le credenziali per accedere. Vi aspettiamo!

3.    a Torino, nella (e intorno alla) casetta di via Trivero, continuiamo le attività possibili. In particolare:
- gli sportelli sanitario, legale e sulla casa non si sono mai interrotti e funzionano attraverso un centralino sempre attivo che dirotta le richieste assicurando consulenze telefoniche in tempo (quasi) reale;
- il servizio SOS alimentare per famiglie in difficoltà, gestito insieme alla Casa di quartiere-Associazione Spazio4, prosegue nei locali di via Salbertrand 57 (a duecento metri da via Trivero). I “panieri solidali” sono consegnati nelle giornate di martedì e mercoledì (mattino e pomeriggio). Il nostro apporto è, in questa fase, piuttosto ridotto per ragioni di prudenza (essendo in gruppo dei più attivi non propriamente giovanissimo…). Anche per questo se esistono nuove disponibilità e forze sono graditissime e possono essere comunicate a Enzo (policarpo46@live.it). Ne approfitto per dirvi che attualmente i “panieri alimentari” sono forniti dal Comune e dal Banco Alimentare mentre noi abbiamo impegnato parte delle risorse raccolte (ammontanti a 1.800 euro) in materiali scolastici consegnati a bambini (400 euro). Il previsto stanziamento di 500 euro per “pranzi sospesi”, già concordati con il ristorante dell’Associazione Sardi Antonio Gramsci è, invece, sospeso data la chiusura dei ristoranti…;
- nel capannone annesso alla casetta di via Trivero (risistemato a nuovo) è in dirittura d’arrivo l’allestimento della mostra “Lotte alla Fiat 1969-1980: per non dimenticare. Immagini ritrovate dell’operaio Raffaele Santomauro”. 

Da essa sarà tratto un filmato di 30 minuti che presenteremo in WEB il 4 dicembre (con interventi di Pietro Perotti, Marco Revelli e altri) in attesa di poterla aprire – speriamo non troppo in là – alle visite.

Per ora è tutto e mi fermo.

A presto

Livio Pepino

Presidente dell’Associazione VOLERE LA LUNA

 

 

VOLERE LA LUNA
 “Libri! Libri! Libri”
novembre-dicembre 2021
incontri WEB

Primo ciclo di incontri per difendersi dalla pandemia.
Ogni incontro, della durata di un'ora, si svolgerà in videoconferenza utilizzando la piattafroma Zoom;  è prevista un’introduzione di 20 minuti del relatore (o la proiezione di un filmato), uno o più interventi programmati e un confronto tra i presenti. Gli incontri possono essere seguiti in diretta streaming e rimarranno disponibili allo stesso link. Chi volesse partecipare più attivamente può unirsi alla videoconferenza ma la possibilità di intervenire sarà filtrata dal moderatore dato il tempo limitato a disposizione.

·         mercoledì 18 novembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Thomas Piketty, Capitale e ideologia (La Nave di Teseo, 2020), presentazione di Valentina Pazé
diretta streaming: 
https://youtu.be/VSRrexBu9VE

·         mercoledì 25 novembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Marco Revelli, Umano Inumano Postumano. Le sfide del presente (Einaudi, 2020), incontro con l’autore
diretta streaming:
 https://youtu.be/Hdw4uoqsTf8

·         mercoledì 2 dicembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Tomaso Montanari e Andrea Bigalli, Arte è liberazione (Edizioni Gruppo Abele, 2020), incontro con Tomaso Montanari
diretta streaming: 
https://youtu.be/rGHpeZXbl84

·         venerdì 4 dicembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Lotte alla Fiat 1969-1980: per non dimenticare. Immagini ritrovate dell’operaio Raffaele Santomauro” - proiezione del filmato tratto dalla mostra allestita alla casetta di via Trivero e interventi di Pietro Perotti, Marco Revelli, Angelo Caforio, Franco Ranghino
diretta streaming: https://youtu.be/AWAF_-g4EAo

·         mercoledì 9 dicembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Carlo Capello, Ai margini del lavoro. Un’antropologia della disoccupazione a Torino (Ombre Corte, 2020), incontro con l’autore
diretta streaming: https://youtu.be/jul4aZkHtBM

·         mercoledì 16 dicembre 18.30-19.30 (videoconferenza)
Papa Francesco, La dittatura dell’economia, a cura di Ugo Mattei (Edizioni Gruppo Abele, 2020), incontro con il curatore
diretta streaming: https://youtu.be/fQVryBcRJhA

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 109.569

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 115

Dati aggiornati

al 27-09-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Farhad Bitani

L'ultimo lenzuolo bianco

Edizioni Neri Pozza

 

«Sono tante, forse troppe, le cose che ho visto nei miei primi trentatré anni di vita. Adesso le racconto. Ho lasciato le armi per impugnare la penna. Traccio i fatti senza addolcirli, senza velarli. Dopo aver vissuto l’infanzia, l’adolescenza e la prima giovinezza nell’ipocrisia, ho un tremendo bisogno di verità».

Inizia così la sconvolgente testimonianza di Farhad Bitani, ex capitano dell’esercito, un giovane uomo che ha attraversato da osservatore privilegiato la storia dell’Afghanistan: dal potere dei mujaheddin ai talebani fino al governo attuale, che vive sotto l’ombrello occidentale.
Farhad nasce a Kabul nel 1986, ultimo di sei fratelli. Suo padre è un generale dell’esercito di Mohammad Najibullah Ahmadzai, il quarto e ultimo presidente della Repubblica Democratica dell’Afghanistan. Ma, con la presa del potere da parte dei 
mujaheddin, nel 1992, le cose cambiano. Solo rinnegando il passato e diventando un mujahed, il padre di Farhad avrà salva la vita.

Da quel momento l’esistenza del giovane Farhad cambia radicalmente. La sua famiglia si trasferisce in una grande casa, presidiata dagli uomini della scorta. È a loro che Farhad chiede in prestito le armi, per i suoi giochi di bambino. Quello che sogna è un futuro da combattente, alla testa di un manipolo di uomini. Sparare, uccidere, avere potere e ricchezza: non c’è nulla che desideri di più. Ma le cose sono destinate a mutare ancora. Quando i talebani strappano il potere ai mujaheddin, la sua famiglia cade in disgrazia. Mentre suo padre si trova in prigione, Farhad conosce la fame, la miseria, l’indottrinamento forzato all’Islam. Condotto allo stadio, viene costretto ad assistere alle lapidazioni del venerdì, le punizioni per gli infedeli, coloro che trasgrediscono le leggi del fondamentalismo. Sarebbe facile cedere all’imbarbarimento, credere a ciò che viene inculcato, diventare come coloro che professano la pace, alimentando la guerra. Ma se fosse possibile un destino diverso? Si può attraversare l’inferno e uscirne redenti?
Da guerriero islamista a dialogatore per la pace, attraverso questo libro possente e drammatico Farhad Bitani offre al mondo il vero volto dell’Afghanistan, raccontando in maniera vivida la guerra civile, la violenza gratuita, le perversioni del potere e l’uso della religione come strumento politico. 

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI