PROGETTO LA BOA - COSTRUIRE LO SPORTELLO INFORMATIVO (Progetto La Boa, Cuneo)

 

DAdonatello-gramsci@laboacuneo.it

14/12/2020  10:00

A menteinpace@libero.it

 

Buongiorno a tutte e tutti,

grazie per il prezioso lavoro di Conoscenza reciproca fatto lo scorso incontro.

Nella seconda parte dell'incontro ci siamo concentrati su alcune suggestioni arrivate da tutti noi.

1 - la mappa virtuale che potrebbe aiutarci a dare indicazioni alle persone che incontriamo e che necessitano di essere orientati su alcuni servizi che già esistono sul nostro territorio (qui l'esempio preso dal progetto Dormiveglie della Caritas Diocesana)

2 - ci sono altre realtà associative che non abbiamo ancora coinvolto? Paolo e Alberto hanno condiviso due link con le realtà del territorio

Comune di Cuneo e CSV 

L'idea che abbiamo iniziato a sviluppare è un punto informativo diffuso nei servizi che già esistono, questo per non creare una sovrastruttura difficile poi da mantenere con i volontari ( per ora ci sarà anche uno sportello fisico della Boa che potrà svolgere questa funzione informativa); la cartina dei servizi aiuterà ogni singola realtà ad indirizzare le persone che si incontrano al servizio che necessitano. Se ci renderemo conto che alcuni servizi necessari non sono attivi, allora potremo iniziare a pensarli da zero.

Per la prossima volta (si ipotizza dopo le feste) si deve cercare se ci sono altre realtà da coinvolgere, si dovrebbe affinare maggiormente le informazioni dei servizi già attivi sul territorio dove avete già raccontato le vostre realtà e servizi aperti (andando a definire meglio che cosa si fa, quali orari e modalità di accesso) [per chi non c'era sarebbe importante avere anche il suo contributo]

Ultima cosa: Giovedì 17 alle ore 20.45 ci sarà incontro on line organizzato dalla BOA sul tema della prossimità e relazioni. ci saranno alcune esperienze attive sulla provincia e una su Torino che provano a fare azioni per coinvolgere la comunità. Siccome da qualcuno di voi era emersa la necessità di scoprire su altri territori quali sono le esperienze questa sarà una bella occasione.

Ce ne saranno altre nell'anno nuovo sul tema dell'Animazione di territorio, la rigenerazione dei beni comuni, ... per iscriversi si può scrivere a info@laboacuneo.it oppure un messaggio a 328.5408009

 

A presto e Buon Natale a tutti

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

146.978

Dati aggiornati al 6-2-2023

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto la Città di Cuneo, la Cooperativa MomoMenteInPaceDiAPsi Cuneo e la Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Diego Anghilante

Abeio Abeio

Neo-ruralismo e follia

 

Editore Araba Fenice

 

Louren, un occitano di ritorno, carico di illusioni, incapace di vivere l’oggi, che prepara ieri il domani, cadendo nella trappola di un’equazione da principiante “Occitania = ruralità a tutti i costi” con tutto il suo corollario di equivoci e forzature, carico di sfiga, che è riuscito a nascere e a vivere nel posto e nel tempo sbagliati. (...)

Lui, che si confronta con i reires, guarda tra lo stranimento e l’ammirazione gli ultimi eredi cialtroni di una formidabile tradizione magliara, viene calpestato dalle pantofole stantie dei condannati all’ergastolo villeggiante. Louren, che scambia insulti pirotecnici con l’ultimo portatore di “berretto a sonagli”, che viene risucchiato lentamente non dai vortici di un torrente in piena, ma dal gorgo di un lavandino domestico, con l’acqua sporca dei piatti accumulati, verso un orizzonte nei tubi, scuro e difficile.

 

Dalla Prefazione di Sergio Berardo

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------