I MICROPROGETTI DI SVILUPPO DELLA CARITAS (Newsletter Csv.net)

DA ufficiostampa@csvnet.it

 

16/12/2020 14:31

 

A  menteinpace@libero.it

 

 

ENTE EROGATORE

Caritas Italiana

SCADENZA

Senza scadenza

OBIETTIVO 

Attraverso i MicroProgetti Caritas sostiene le comunità locali più vulnerabili in ogni parte del mondo per migliorare le condizioni di vita sociali ed economiche, favorendo relazioni di comunione e carità evangelica. Si tratta di piccoli interventi mirati, finalizzati a sostenere comunità di tutto il mondo – le più povere e meno aiutate – con opere di modico impegno economico, ma efficaci per favorire il loro graduale auto-sviluppo.

SETTORI PRIORITARI E CARATTERISTICHE DEI MICROPROGETTI

  • Acqua e igiene: pozzi, pompe, sistemi di adduzione, cisterne, latrine, sanificazione, …
  • Ambiente e sicurezza alimentare: agricoltura, allevamento, vivai, sfruttamento sostenibile delle risorse naturali, energie rinnovabili, …
  • Istruzione: arredi scolastici, materiale didattico, biblioteche, attrezzature informatiche, …
  • Promozione socio-economica: formazione professionale, laboratori, microcredito e auto-mutuo aiuto, microimprese, cooperative, agricoltura e allevamento come attività generatrici di reddito, …
  • Sanità: attrezzature medico-sanitarie, stock iniziali di medicinali, riabilitazione e fisioterapia, prevenzione, …
  • Sociale: persone con disabilità, persone con disagio mentale, detenuti, migranti, rifugiati, minoranze, …

Un MicroProgetto deve rientrare nelle attività del piano socio-pastorale della Diocesi e ottenere l’approvazione formale del Vescovo locale, favorire il miglioramento sociale ed economico dei beneficiari, sviluppare una dimensione comunitaria, essere sostenibile nel tempo, valorizzare le risorse umane e materiali locali.

SOGGETTI AMMISSIBILI

  • La Chiesa locale attraverso tutte le sue espressioni caritative (es. parrocchie, gruppi, associazioni, missionari, comunità religiose)
  • Altre organizzazioni e associazioni aventi l’approvazione formale del Vescovo locale per il MicroProgetto che intendono realizzare.

La richiesta può provenire da tutti i Paesi in cui vi siano difficili condizioni sociali, politiche ed economiche con comunità in stato di forte bisogno.

ENTITÀ DEI CONTRIBUTI

Il contributo massimo è di € 5.000 per singolo MicroProgetto. Nel 2018 sono stati finanziati 200 MicroProgetti per € 862.515.

Le attività di seguito elencate potranno essere finanziate solo se in percentuale limitata rispetto al costo del progetto e se direttamente legate alla sua realizzazione:

  • acquisto di piccoli mezzi di trasporto (ad eccezione di autovetture);
  • costruzione di edifici;
  • formazione;
  • salari e beni di consumo;
  • spese di trasporto.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE 

Le richieste, compilate seguendo l’apposito “Modello di presentazione di un MicroProgetto”, devono essere inviate via e-mail a micro@caritas.it o via posta al seguente indirizzo: Caritas Italiana – Ufficio MicroProgetti – Via Aurelia, 796 – 00165 Roma

N.B. Ciascuna richiesta deve contenere, oltre al modello compilato, la lettera di approvazione del Vescovo locale (o la firma e il timbro sul modulo) e i preventivi dei maggiori acquisti da effettuare.

Vai alla pagina web dedicata ai MicroProgetti 

da cui si possono scaricare Le linee guida e il formulario per la presentazione delle richieste.

 

Tratto da: https://infobandi.csvnet.it/caritas-italiana-presentazione-micro-progetti-di-sviluppo/

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 111.684

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 72

Dati aggiornati

al 27-10-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 a cura di: SUSANNA CIELO, ANNA RITA MANUELLO, LUCA NOVARA

 

GLI ELEMENTI INVISIBILI DELLA CURA

Malattia mentale: quello che abbiamo imparato dalle famiglie

 

Primalpe edizioni

 

Con il Progetto Arcipelago siamo partiti con la DI.A.PSI. di Cuneo “in navigazione” con i familiari che si trovano ad affrontare sofferenze, problemi e ricerca di cura nel campo della malattia mentale. Per la pandemia ci siamo fermati a Cuneo, a riflettere, con i partecipanti al gruppo, su questo viaggio. Tante terre esplorate, tante storie. Ma è stato soprattutto dal viaggiare con le famiglie che abbiamo imparato. Ci sono “elementi invisibili” della cura su cui poter tracciare anche nuove mappe per la Salute Mentale.

 

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI