Re&Ti: RISORSE EDUCANTI E TERRITORI INCLUSIVI

Quest'autunno, i territori di Borgo San Dalmazzo, Busca, Dronero e Cuneo hanno visto la ripartenza di Re&Ti. Il progetto, nato da un bando regionale, si inserisce all’interno della strategia di welfare territoriale WE.CA.RE. Welfare Cantiere Regionale - Strategia di innovazione Sociale della Regione Piemonte" ed è gestito dalla Cooperativa Animazione Valdocco (in qualità di capofila) e dalle cooperative Emmanuele, Momo, Insieme a voi e Proposta 80.

Questa iniziativa chiama in causa le comunità locali: dai ragazzi agli adulti, nessuno è escluso. Re&Ti vuole, infatti, strutturare un’importante rete di connessioni, potenziando le relazioni formali e informali e costruendo un dialogo più efficace e competente tra le varie generazioni. Con la proposta di una nuova modalità comunicativa, la figura del portavoce si mette dalla parte dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze, dai 6 ai 17 anni, per affiancarli e supportarli nel far sentire la propria voce agli adulti, chiedendosi: quali sono i loro desideri, quali i loro bisogni all'interno della comunità in cui vivono? Sanno a chi rivolgersi per realizzarli? Sanno quali strumenti utilizzare per farsi sentire? A partire da ciò, ecco che il suo ruolo si fonde con quello di una figura che li aiuta ad assimilare nuove modalità comunicative efficaci. Ma d'altro canto, gli adulti, co-protagonisti della quotidianità locale, sanno dare loro il giusto ascolto? Talvolta si chiede il loro parere, ma poi l'adulto decide comunque in autonomia. L'educatore snodo - altro protagonista del progetto - sarà, così, la figura professionale che supporterà gli adulti nella capacità di ascoltare autenticamente i minori e a decidere CON loro come rispondere ai desideri e si bisogni che emergeranno.

Per fare tutto ciò, inoltre, Re&Ti attiva nuovi strumenti come Radio Fragola Station, uno starter pack comprendente una serie di allestimenti interattivi facilmente assemblabili e in grado di creare qualsiasi spazio in un vero e proprio studio di registrazione e produzione multimediale. Dall'altra l'utilizzo di Google Maps per permettere all'iniziativa di dare sempre più visibilità alla rete proposta dagli adulti sui territori per i ragazzi, i laboratori e le attività socializzanti che i portavoce definiranno insieme ai bambini e ai ragazzi. Il progetto continua fino all'estate del 2021.

Tutte le attività previste dal progetto Re&Ti si realizzeranno nel rispetto delle misure di prevenzione previste all’interno di un protocollo condiviso adottato per contenere la diffusione del contagio da COVID-19 nel rispetto delle normative vigenti.

 

Tratto da:

https://www.targatocn.it/2020/11/26/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/tutto-pronto-per-la-ripartenza-di-reti-il-progetto-di-comunicazione-intergenerazionale-della-coope.html

 

Per info:

https://www.radiofragolastation.org/il-progetto/

 

Oppure chiama il cell. 334 854 9471 della Coordinatrice del Progetto Re&Ti

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 94254

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 67

Dati aggiornati

al 22-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Matteo Spicuglia

Noi due siamo uno

Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso

add editore

 

Il 5 agosto 2015 la città è caldissima, qualcuno è già in vacanza, altri cercano un po’ d’aria nei giardini del quartiere.

Anche Andrea Soldi è seduto su una panchina, ma quella è la “sua” panchina sempre, in ogni stagione. Lì si rifugia quando i pensieri lo assalgono, lì trova conforto e si sente a casa. Andrea soffre da anni di schizofrenia, la madre, il padre e la sorella sono il suo sostegno e piazza Umbria il posto del cuore.

Ha quarantacinque anni, non è violento, non è mai stato pericoloso, eppure, quel 5 agosto morirà a causa di un Trattamento sanitario obbligatorio eseguito da alcuni vigili urbani e dal personale medico. Il processo è arrivato ora alla fase d’appello, ma questa forse è la cosa meno importante della storia.

Dopo la morte, la famiglia Soldi ha trovato alcune pagine che erano il diario di Andrea in cui la trascrizione lucidissima della sofferenza illumina il percorso psicologico e i silenzi che per anni lo avevano avvolto.

Matteo Spicuglia è un giornalista che ha seguito il caso e che non ha voluto fermarsi alla cronaca: a partire da quel diario allarga lo sguardo dalla panchina su cui è morto Andrea alla realtà dei TSO, dalla sua esistenza difficile al mondo della malattia psichica, dalla famiglia torinese alle tante altre che si trovano a convivere con pregiudizi e inadeguatezza dei servizi medici e sociali nella gestione di patologie che soffrono ancora lo stigma sociale.

Nel diario Andrea aveva scritto di sperare che la sua fatica e il suo dolore non passassero invano; questo libro è il motivo per cui ciò non avverrà.

 

Per visualizzare il sito della casa editrice e la pagina dedicata al libro

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI