LA DISABILITÀ IN UNA GRAPHIC NOVEL (Redattore Sociale)

Non è più semplicemente una strip sulle pagine finali della rivista “SuperAbile INAIL – Il magazine per la disabilità” ma una vera graphic novel, disponibile anche in formato e-book e dal 24 dicembre in audiolibro. “Fabiola con l’acca”, il personaggio nato nel 2019, lascia il format lapidario della striscia satirica per trasformarsi in un’opera editoriale di più ampio respiro, che arricchisce di nuove sfumature e particolari inediti la vita della protagonista e dei suoi strampalati coinquilini: l’esuberante Nathan Ciro, un giovane con la sindrome di Down, e il fascinoso Nelson, che ha perso la vista per via di una malattia degenerativa.

 

DA nl@redattoresociale.it

 

A  menteinpace@libero.it  

 

Identikit di Fabiola

Ma chi è davvero Fabiola? Con il suo curioso caschetto blu e l’immancabile sigaretta tra le labbra, è una 40enne in sedia a ruote non particolarmente simpatica né particolarmente avvenente, che guarda il mondo con spirito caustico e una spiccata propensione alla battuta di spirito e alla citazione colta. Non ha un fidanzato, né amici. Trascorre il suo tempo leggendo, guardando serie tv e fumando, decisamente troppo. Il suo snobismo intellettuale la porta spesso a mettere a nudo, in maniera irriverente, le meschinità, le follie e le contraddizioni del genere umano, sia esso disabile o meno. Come molte persone con disabilità le cui storie sono state raccontate sulle pagine del magazine “SuperAbile INAIL”, di cui “Fabiola con l’acca – La graphic novel” rappresenta il “numero speciale” 2020, anche Fabiola è diventata disabile in seguito a un infortunio sul lavoro e anche lei, come molti altri, è stata costretta a ripensare in pieno la propria vita. Con un tono più intimo e a tratti lirico, ma senza mai perdere il piglio scanzonato, la graphic novel rappresenta una sorta di prequel delle strip satiriche, svelando al lettore attraverso quali tortuosi e imprevedibili percorsi le vite di Fabiola e dei suoi improbabili coinquilini si siano incrociate fino ad andare a vivere insieme in quella “casa-giardino” in cui abitano oggi, condividendo tic, idiosincrasie e uno straordinario spirito di umanità

 

“Amavo la prevedibilità delle mie giornate. 

Era una vita che cercavo di non farmi una vita”

 

“Arriva sempre un momento in cui l’autore di una storia (sia essa fumetto, romanzo, film, eccetera) inizia a chiedersi chi siano e da dove vengano i suoi personaggi – spiega Lorenzo Pierfelice che, oltre a essere il papà di “Fabiola con l’acca”, è anche art director di SuperAbile –. Non sempre si ha il tempo di definire bene il loro vissuto: ci si chiede se abbiano una vita sentimentale, opinioni sul mondo, gusti musicali, preferenze culinarie. Nel caso di “Fabiola con l’acca” abbiamo sempre presentato questa ragazza su sedia a ruote nelle forme sintetiche della strip satirica, sacrificando qualsiasi tipo di approfondimento su di lei e sui suoi coinquilini. La graphic novel permette ai lettori di entrare meglio nel mondo di Fabiola, dell’aiuto chef Nathan Ciro e dell’arciere non vedente

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO INTERO

 

Tratto da: https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/piacere_fabiola_la_disabilita_in_una_graphic_novel?UA-11580724-2

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 94254

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 67

Dati aggiornati

al 22-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Matteo Spicuglia

Noi due siamo uno

Storia di Andrea Soldi, morto per un Tso

add editore

 

Il 5 agosto 2015 la città è caldissima, qualcuno è già in vacanza, altri cercano un po’ d’aria nei giardini del quartiere.

Anche Andrea Soldi è seduto su una panchina, ma quella è la “sua” panchina sempre, in ogni stagione. Lì si rifugia quando i pensieri lo assalgono, lì trova conforto e si sente a casa. Andrea soffre da anni di schizofrenia, la madre, il padre e la sorella sono il suo sostegno e piazza Umbria il posto del cuore.

Ha quarantacinque anni, non è violento, non è mai stato pericoloso, eppure, quel 5 agosto morirà a causa di un Trattamento sanitario obbligatorio eseguito da alcuni vigili urbani e dal personale medico. Il processo è arrivato ora alla fase d’appello, ma questa forse è la cosa meno importante della storia.

Dopo la morte, la famiglia Soldi ha trovato alcune pagine che erano il diario di Andrea in cui la trascrizione lucidissima della sofferenza illumina il percorso psicologico e i silenzi che per anni lo avevano avvolto.

Matteo Spicuglia è un giornalista che ha seguito il caso e che non ha voluto fermarsi alla cronaca: a partire da quel diario allarga lo sguardo dalla panchina su cui è morto Andrea alla realtà dei TSO, dalla sua esistenza difficile al mondo della malattia psichica, dalla famiglia torinese alle tante altre che si trovano a convivere con pregiudizi e inadeguatezza dei servizi medici e sociali nella gestione di patologie che soffrono ancora lo stigma sociale.

Nel diario Andrea aveva scritto di sperare che la sua fatica e il suo dolore non passassero invano; questo libro è il motivo per cui ciò non avverrà.

 

Per visualizzare il sito della casa editrice e la pagina dedicata al libro

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI