PANDEMIA E DAD HANNO AMPLIFICATO PROBLEMI GIÀ ESISTENTI

Scuola. Ordine Psicologi: “Pandemia e Dad hanno amplificato problemi già esistenti”

 

Presentati in Parlamento risultati indagine del Centro Studi del Cnop. Lazzari: “a mancare maggiormente agli studenti italiani, a causa dell'impossibilità di svolgere lezioni in presenza, sono lo stare insieme ai compagni di classe (75%), la possibilità di studiare insieme (45%), la maggiore interazione durante le lezioni (38%) e il confronto con gli insegnanti (31)”. IL DOCUMENTO

 

 

DA quotidianosanita@qsedizioni.it

 

A  menteinpace@libero.it  

 

 

"Dobbiamo considerare il 'sistema scuola' in tutte le sue componenti - studenti, docenti, famiglie - come una delle principali risorse della società, dove oggi è necessario rispondere al disagio psicologico diffuso, ma andando oltre, aiutando la scuola a svolgere un ruolo fondamentale di educazione alla psiche, per dare competenze di vita". Lo ha detto il presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine degli Psicologi, David Lazzari, ascoltato oggi dalle Commissioni VII (Istruzione) e XII (Sanità) del Senato in merito agli effetti della didattica a distanza e della situazione dei giovani.


"La Psicologia e gli Psicologi - ha proseguito Lazzari - servono per aiutare la scuola a svolgere questo compito strategico sempre più importante se vogliamo dare ai giovani una bussola psicologica per muoversi in un mondo così complesso. Dobbiamo supportare una nuova alleanza didattica che veda lo studente come agente del proprio apprendimento e non passivo ripetitore di prestazioni".

 

"Pandemia e Dad hanno amplificato problemi già esistenti. Bene dunque ha fatto la Ministra Azzolina a puntare sulla DAD come strumento emergenziale per poi battersi con l’obiettivo di lasciare le scuole aperte il più possibile. Adesso va attuato e potenziato il ruolo della consulenza psicologica alla Scuola, prevista dal Protocollo CNOP-Ministero Istruzione, che deve tradursi in una strategia che metta insieme prevenzione, promozione e sostegno. Non si possono dare risposte senza dare strumenti", ha concluso.

                                                                               
Lazzari ha poi presentato una indagine realizzata dal Centro studi del Cnop, dalla quale emerge che a mancare maggiormente agli studenti italiani, a causa dell'impossibilità di svolgere lezioni in presenza, sono lo stare insieme ai compagni di classe (75%), la possibilità di studiare insieme (45%), la maggiore interazione durante le lezioni (38%) e il confronto con gli insegnanti (31). Al 21 gennaio, a seguire le lezioni a distanza era l'86% degli studenti intervistati, contro il 99% del periodo marzo-aprile 2020. Basse le aspettative che i giovani ripongono nel futuro: soltanto il 48% per la Generazione Z (13-19 anni) e il 43% per la Generazione Y (20-26 anni) hanno fiducia per il periodo che seguirà la fine dell'emergenza Coronavirus.

 

Tratto da:

http://www.quotidianosanita.it/governo-e

parlamento/articolo.php?articolo_id=92110&fr=n

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 111.092

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 95

Dati aggiornati

al 16-10-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 a cura di: SUSANNA CIELO, ANNA RITA MANUELLO, LUCA NOVARA

 

GLI ELEMENTI INVISIBILI DELLA CURA

Malattia mentale: quello che abbiamo imparato dalle famiglie

 

Primalpe edizioni

 

Con il Progetto Arcipelago siamo partiti con la DI.A.PSI. di Cuneo “in navigazione” con i familiari che si trovano ad affrontare sofferenze, problemi e ricerca di cura nel campo della malattia mentale. Per la pandemia ci siamo fermati a Cuneo, a riflettere, con i partecipanti al gruppo, su questo viaggio. Tante terre esplorate, tante storie. Ma è stato soprattutto dal viaggiare con le famiglie che abbiamo imparato. Ci sono “elementi invisibili” della cura su cui poter tracciare anche nuove mappe per la Salute Mentale.

 

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI