UN LIBRO SU DONNE E GIOCO D’AZZARDO (VareseNews)

Donne e gioco d’azzardo: un argomento da affrontare

Oggi, Giovedì 25 marzo alle ore 18, su Youtube di Alumni Insubria1 verrà presentato il libro "Donne e disturbo da gioco d’ azzardo, una prospettiva internazionale al femminile su trattamento e ricerca" di Fulvia Prever e Henrietta Bowden-Jones.

 

Per accedere alla diretta clicca https://www.youtube.com/watch?v=z2bnI6XpiWU

 

Interverranno: Paola Biavaschi, giurista e storica del diritto dell’Università dell’Insubria; Rossella Dimaggio, assessora al sistema educativo e alle pari opportunità del Comune di Varese: Paolo Bozzato, docente di Psicologia sociale della comunicazione dell’Insubria; Savino Accetta, rappresentante dell’associazione La Banda degli Onesti Onlus e membro della rete Civica Noslot Milano città metropolitana; le autrici del libro Fulvia Prever, psicologa e psicoterapeuta nonché presidente della Fondazione Varenna, e Henrietta Bowden-Jones, fondatrice e direttrice della National Problem Gambling Clinic Uk.

Il disturbo da gioco d’azzardo è una patologia che coinvolge un numero sempre più crescente di donne; se ne parla ancora troppo poco e spesso il problema viene sottovalutato. Questo libro riunisce esperienze e competenze di una serie di realtà accademiche internazionali coinvolte in gruppi di studio e di sostegno. Le autrici mirano a mettere in evidenza il profilo del disturbo da gioco d’azzardo nelle donne e a fornire ad altri professionisti una comprensione condivisa del trattamento mirata alla guarigione.

Secondo Alex Blaszczynski, Phd alla School of Psicology dell’University of Sindey il libro è: «Un eccezionale trattato scritto da due stimatissime accademiche che affrontano un argomento spesso trascurato. Il libro rimane una lettura essenziale per chiunque sia interessato ad acquisire una prospettiva approfondita e completa dell’influenza e delle esperienze generate dal gioco d’azzardo problematico sulla vita di donne europee, americane, africane e oceaniche».

Fulvia Prever è una psicologa e psicoterapeuta che lavora nella clinica per le dipendenze del Sistema nazionale a Milano. È specializzata in terapia familiare e dipendenza dal gioco; è inoltre fondatrice del gruppo di genere Donne in gioco dedicato alle donne con problemi di gioco d’azzardo.

Henrietta Bowden-Jones è la fondatrice e direttrice della National Problem Gambling Clinic nel Regno Unito. È un medico specializzato in psichiatria delle dipendenze e professore clinico onorario senior presso il Dipartimento di Medicina dell’Imperial College.

 

1 - Alumni Insubria è un'associazione studentesca universitaria che nasce, in tempi di lock-down, dal desiderio di alcuni ex studenti di continuare a viversi. È l'espressione dell'urgenza di non spezzare quel filo di continuità con i progetti, i sogni e le ambizioni legate alla vita universitaria.

 

Redazione VareseNews

redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

 

Abbonati a VareseNews

Pubblicato il 22 Marzo 2021

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 93203

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 59

Dati aggiornati

al 09-04-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

 

 MARIAPIA VELADIANO

ADESSO CHE SEI QUI

Guanda Editore

 

Incontriamo zia Camilla sulla piazza di un piccolo paese non lontano dal lago di Garda e dal corso dell’Adige. Per le borsette e i cappellini tutti la chiamano la Regina, e in effetti nel portamento assomiglia alla regina d’Inghilterra, con qualche stranezza in più. Qualcuno l’ha fatta sedere sulle pietre della fontana dove la raggiunge la nipote Andreina, e un pezzo di realtà di zia Camilla si ricompone. È l’esordio, così lo chiamano, di una malattia che si è manifestata a poco a poco, a giorni alterni, finché il mondo fuori l’ha vista e da quel momento è esistita per tutti, anche per lei. Zia ­Camilla è sempre vissuta in campagna tra fiori, galline e gli amati orologi, nella grande casa dove la nipote è cresciuta con lei e con zio Guidangelo. Ora Andreina, che è moglie e madre mentre la zia di figli non ne ha avuti, l’assiste affettuosamente e intanto racconta in prima persona il presente e il passato delle loro vite. Una narrazione viva ed energica, come zia Camilla è sempre stata e continua a essere. Intorno e insieme a loro, parenti, amiche, altre zie, donne ­venute da lontano che hanno un dono unico nel prendersi cura, tutte insieme per fronteggiare questo ospite ineludibile, il «signor Alzheimer», senza perdere mai l’allegria. Perché zia Camilla riesce a regalare a tutte loro la vita come dovrebbe ­essere, giorni felici, fatti di quel tempo ­presente che ormai nessuno ha più, e per questo ricchi di senso.

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI