LE PAROLE RITROVATE: webinar fareassieme nel Veneto

LE PAROLE RITROVATE:

webinar fareassieme nel Veneto

 

PER PARTECIPARE

CLICCA QUI

 

In questo periodo di pandemia, fra le tante cose negative, ve ne sono state alcune anche di positive. Una di queste è stato l’incremento nell’uso delle tecnologie informatiche che ha permesso a tante persone lontane, seppur on-line, di incontrarsi e di parlarsi con maggior frequenza e regolarità.

Alcune di queste persone avevano in comune alcune cose fondamentali: l’essere  appartenenti a vario titolo al mondo della salute mentale, l’essere venuti a contatto in vario modo e grado con il movimento nazionale delle Parole Ritrovate e di esserne stati conquistati, aver desiderio di conoscere meglio il movimento con le sue buone pratiche  chiamate “fareassieme”e la filosofia che le muove e di portarle all’interno delle proprie realtà di lavoro e di vita.

Cosi è  nato il Coordinamento Veneto Parole Ritrovate in collegamento e su spinta del 

Coordinamento Nazionale.

Che cosa siano le Parole Ritrovate ce lo spiegherà in modo brillante il suo principale artefice e fondatore Dr. Renzo De Stefani segretario del Coordinamento Nazionale ed ex- direttore del Servizio Salute Mentale di Trento dove il fareassieme è stato realizzato appieno.

Dagli incontri regionali è emerso come anche nel veneto vi sono state e vi siano tuttora alcune pratiche ed esperienze piccole o grandi, dentro o fuori i servizi psichiatrici, che coinvolgendo più alla pari utenti familiari operatori e cittadini nelle iniziative, rappresentano esempi di fareassieme.

Il  Coordinamento Veneto in questo Webinar vuole proporre pur in sintesi, una carrellata delle esperienze venete tra le più significative in tal senso, attraverso la testimonianza diretta e a più voci di utenti familiari e operatori coinvolti, con l’obiettivo di far conoscere queste realtà e stimolare l’interesse verso un approccio che si è dimostrato all’avanguardia nel favorire i processi di recovery e un miglioramento generale dei Servizi.

In attesa di poter organizzare, quando sarà possibile, un più ampio evento in presenza ...

VI INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE cliccando sul seguente LINK:

https://us02web.zoom.us/j/88988514820?pwd=STF0SXdJU3kzNC8rYnRkd2tXY2U5Zz9

 

Programma

Introduzione:         

Dr De Stefani          Renzo, ex-direttore Servizio Salute Mentale di Trento, segretario Coordinamento Nazionale Parole Ritrovate

 

Le Parole  Ritrovate in Veneto

: Dr.ssa Marangon Sabrina, ex-responsabile Centro Salute Mentale Thiene (VI), referente Coordinamento Regionale

 

Esperienze

Ama Ritrovarsi-Thiene

Gruppo  AMA – Arcobaleno - Camposampiero

Gruppo Polis           - Nuova Idea           -  Padova

Il sole di notte - Treviso

Gruppo Oltre           - Dolo

Panta Rei - Affi

Il cerchio aperto - Verona

Il Simposio dei poeti - Zugliano

 

In coda 

interventi e domande dal pubblico

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

143.504

Dati aggiornati al 6-12-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Elisa Schininà

Noi voci invisibili

Le Château Edizioni, 2022

 

In questo testo, come un alpinista che affronta il tormento della fatica per scelta, l'autrice ha deciso di ripercorrere e analizzare tutti i gradi del travaglio che le ha procurato la malattia, senza compiangersi, con una scrittura piana e temperata; anche in lei la volontà di conoscere ha prevalso sulla sofferenza, dominata e sconfitta, seppure brevemente, attraverso l'analisi e la descrizione di quanto le stava accadendo. Elisa Schininà conosceva la potenza delle parole che hanno il dono di creare la realtà, anche quella impalpabile, torbida e strisciante della malattia mentale, per renderla comprensibile a se stessa e agli altri. In questo senso il libro rappresenta la sua Passione nelle due accezioni; quella del delirio che l'ha accompagnata verso l'esito finale e quella verso se stessa, la vita e gli altri a cui ha deciso di donare la sua esperienza, senza reticenze o ipocrisie. Una realtà bifronte nella quale la storia dell'autrice/protagonista ci appare attraverso una lente deformata con due Elisa che si parlano e si affrontano severamente per la vita e per la morte.

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------