MIGLIORARE LA CONSAPEVOLEZZA E LA SICUREZZA DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA (Asl CN1 e ASO S. Croce e Carle)

Progetto  interaziendale 

“Empowerment  del  cittadino:  insieme  per  migliorare  la consapevolezza e la sicurezza della terapia farmacologica”

 

DA ufficio.stampa@aslcn1.it

A menteinpace@libero.it

 

 

Buongiorno,

 

al  fine  di  migliorare  la  sicurezza   delle  cure  nella  terapia,  nel  2019  è  stato  elaborato  il  progetto interaziendale  in  oggetto  che  aveva  l’obiettivo  di  realizzare  attività  volte  a  promuovere  la consapevolezza  e  la  partecipazione  attiva  della  persona  assistita  nel  percorso  di  cura.  Nel  corso del 2020, l’emergenza sanitaria non ha reso possibile l’attuazione del progetto con le modalità prescritte, ma ha tuttavia evidenziato sia la necessità di implementare la consapevolezza del paziente sulla terapia farmacologica che l’importanza della comunicazione proprio a fronte della “distanza” tra caregiver e professionisti ospedalieri.

La  fase  di  ricognizione  e  riconciliazione  terapeutica  è  un  elemento  cardine  per  prendersi  cura della persona assistita; la realizzazione di una campagna d’informazione dedicata  a  sensibilizzare la popolazione può contribuire a sottolineare l’importanza dell’ aderenza  alla  terapia,  la  conoscenza  ed  il buon uso della stessa favorendo l’empowerment del cittadino.

 

Per  realizzare  quanto  brevemente  descritto,  si  è  ipotizzato  uno  schema  da  distribuire  ai  cittadini  al fine di ricordare di portare sempre con sé l’elenco dei farmaci, fornendo uno strumento utile, comune e condiviso per la compilazione di alcuni dati significativi.

 

Si propone la Vostra collaborazione:

Ø nel visionare e fornire eventuali suggerimenti del documento in bozza che ricevete;

Ø nelle successive fasi di divulgazione.

 

Si  invita  pertanto  a  far  pervenire  le  Vostre  osservazioni  in  merito  allo  schema  allegato entro  il  31 maggio p.v. ai referenti del Progetto Interaziendale:

- Cinzia  Rabino:  mail qualita@aslcn1.it      

oppure  al  numero  335/6514955  dal  lunedì  al  venerdì dalle ore 9 alle ore 16

-  Antonella Ligato: mail ligato.a@ospedale.cuneo.it

che sono a disposizione per eventuali approfondimenti e momenti di confronto in merito.

 

Si  richiede  inoltre  di  segnalare  eventuali  disponibilità  alla  diffusione  e  partecipazione  della campagna di informazione. 

.

Ringraziando per l’attenzione e per i contributi che apporterete, si porgono distinti saluti 

.

ASL CN1

Il DIRETTORE GENERALE

DR. Salvatore BRUGALETTA

 

AO S. CROCE E CARLE

Il DIRETTORE GENERALE

 

DR. Corrado BEDOGNI

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

139.609

Dati aggiornati al 04-10-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

ZONA FRANCA,

Per comunicare 

emozioni/interessi/passioni

con vari linguaggi, specie i video,  con l’obiettivo di costituire una redazione di una rivista crossmediale.

 

Il progetto è condotto da Silvia Bongiovanni dell’Associazione culturale Kosmoki. Rientra nel più ampio progetto Restart & Recovery che ha come capofila la Cooperativa sociale “Proposta 80”. Partecipa anche la Cooperativa sociale “Momo” e l’Associazione “MenteInPace”.

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Ivan Cavicchi

Oltre la 180
 
Castelvecchi editore

 

Sono passati più di quarant’anni da quando Franco Basaglia, coraggioso riformatore, ha realizzato il sogno di curare la malattia mentale senza i manicomi. La “sua” legge 180 doveva rivoluzionare l’intera cultura psichiatrica, ma la riforma del 1978 si è presto incagliata in ostacoli culturali, sociali, ideologici e organizzativi ed è ormai inadeguata nel fronteggiare i problemi della società contemporanea e dei nuovi malati. Ivan Cavicchi spiega perché il progetto di Basaglia è in realtà incompiuto e come la psichiatria sia ancora in larga parte da riformare, e propone di andare “oltre la 180”, rimuovendone le contraddizioni interne e sfondando il muro dell’apologia per evitare il rischio di regressività o di controriforma. Particolare attenzione va riservata ai professionisti sanitari che si occupano delle esistenze delle persone e dei loro “equilibri” nei contesti di vita e di lavoro, di ogni età e di ogni condizione sociale: un’adeguata riforma delle prassi degli operatori della salute mentale è infatti la più grande sfida del futuro della psichiatria e di tutta la medicina.

 

L’Autore

Ivan Cavicchi è filosofo della medicina, sociologo e antropologo; insegna all’Università Tor Vergata di Roma. 

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------