LE BORSE DELLA LINEA DIABOLIKA - EVENTO DIAPSI ON LINE (DiAPsi Vercelli)

Il mito del crimine a fumetti sulle borse Brein

Si chiude venerdì 28 maggio con la diretta social per la presentazione della «Linea Diabolika» di Daniele Statella, la serie delle presentazioni on-line dedicate alle linee di prodotti dipinti a mano da quattro artisti vercellesi nel contesto del progetto «AttraVERSO il lavoro – con arte. Percorsi di accompagnamento al lavoro».

Il mitico anti-eroe del fumetto italiano, insieme alla compagna Eva Kant, sono stati disegnati da Statella sulle borse di «Brein», dando vita a una serie davvero importante, che ha tutte le caratteristiche per fare tendenza. Il tutto con regolare imprimatur della casa editrice.

 

DA info@diapsivercelli.it

A  menteinpace@libero.it  

 

Appuntamento da non perdere

La linea verrà svelata in diretta Facebook e You Tube sui canali di Diapsi e CoffeBag venerdì 28 maggio dalle 17.30 (ma rimangono anche nei giorni seguenti sul canale youtube di DiAPsi Vercelli CLICCA QUI) sempre con la regia e la collaborazione di «Bottega Miller». Come ospiti istituzionali interverranno il dottor Luca Tarantola, direttore del Servizio Psichiatrico dell’Asl di Vercelli e l’avvocato Aldo Casalini, presidente della Fondazione CRV, che non aveva potuto esserci nel terzo appuntamento.

Dunque appuntamento venerdì 28 maggio dalle ore 17,30, sui canali facebook Diapsi Vercelli e Coffee Bag Lab e You-tube.

 

Quattro artisti, 200 pezzi unici, come fare ad averli

In precedenza altri tre artisti cittadini: Valentina, Violetta De Luca, Alessandro Balliano ed Elisa Marmo avevano dato il proprio contributo, sempre con tanta creatività e stile. In tutto sono stati realizzati circa 200 pezzi, fra borse, capi d’abbigliamento e accessori.
Si possono vedere, ed avere se lo si desidera, visitando il laboratorio “Brein” di Diapsi Vercelli, loggiato di San Pietro Martire, ingresso da via Dante 93 o dal parcheggione. Info: 393.6096370. Oppure direttamente on-line al sito web https://www.breinlab.com/, dove oltre alle informazioni c’è anche un shop on-line.

I partner

Il progetto è nato grazie alla collaborazione del Settore Politiche Sociali del Comune di Vercelli, dell’Asl VC, dell’Associazione Santa Teresa e di Formater e finanziato da Fondazione CRT, Comune di Vercelli e Fondazione CRV.

 

 

Per vedere le presentazioni, il negozio on-line o per maggiori informazioni

 

https://www.breinlab.com/

 

https://www.youtube.com/user/DIAPSIVercelli

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

143.383

Dati aggiornati al 4-12-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Elisa Schininà

Noi voci invisibili

Le Château Edizioni, 2022

 

In questo testo, come un alpinista che affronta il tormento della fatica per scelta, l'autrice ha deciso di ripercorrere e analizzare tutti i gradi del travaglio che le ha procurato la malattia, senza compiangersi, con una scrittura piana e temperata; anche in lei la volontà di conoscere ha prevalso sulla sofferenza, dominata e sconfitta, seppure brevemente, attraverso l'analisi e la descrizione di quanto le stava accadendo. Elisa Schininà conosceva la potenza delle parole che hanno il dono di creare la realtà, anche quella impalpabile, torbida e strisciante della malattia mentale, per renderla comprensibile a se stessa e agli altri. In questo senso il libro rappresenta la sua Passione nelle due accezioni; quella del delirio che l'ha accompagnata verso l'esito finale e quella verso se stessa, la vita e gli altri a cui ha deciso di donare la sua esperienza, senza reticenze o ipocrisie. Una realtà bifronte nella quale la storia dell'autrice/protagonista ci appare attraverso una lente deformata con due Elisa che si parlano e si affrontano severamente per la vita e per la morte.

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------