L'ATTIVITÀ FISICA AIUTA IL CERVELLO CONTRO LA DEPRESSIONE

I benefici dello sport sull'umore sono stati confermati da alcuni ricercatori dell'Università della Ruhr Bochum.

DA news.alcologia@gmail.com

A  menteinpace@libero.it  

                           

L'attività fisica fa bene al cervello, favorendo la sua capacità di cambiare e di adattarsi. Il duplice effetto benefico dello sport nei confronti della depressione è stato confermato da uno studio condotto dagli scienziati della Clinica Universitaria di Psichiatria e Psicoterapia della Ruhr-Universität Bochum (RUB) e pubblicato sulla rivista "Frontiers in Psychiatry".

Le persone affette da depressione spesso si chiudono in se stesse e sono fisicamente inattive. Per la ricerca in questione sono stati coinvolti 41 soggetti, sottoposti a trattamento in ospedale. I partecipanti sono stati assegnati a due gruppi, uno dei quali prevedeva il completamento di un programma di fitness della durata di tre settimane.

Quest'ultimo, sviluppato dal team di Scienze dello sport dell'Università di Bielefeld e guidato dal professor Thomas Schack, era vario: conteneva elementi divertenti e non assumeva la forma di una competizione o di un test ma, al contrario, richiedeva un lavoro di squadra da parte dei partecipanti. Questo particolare aspetto ha promosso la motivazione e l'unione sociale, abbattendo di conseguenza la paura delle sfide e delle esperienze negative con lo sport, come le lezioni di educazione fisica. L'altro gruppo, invece, ha preso parte a un programma di controllo senza attività motorie.

Il team ha accertato la gravità dei sintomi della depressione, tra cui perdita di impulso e interesse, mancanza di motivazione e sentimenti negativi sia prima che dopo il programma. È stata, altresì, misurata la capacità del cervello di cambiare, altrimenti nota come neuroplasticità, tramite stimolazione magnetica transcranica. La stessa è fondamentale per tutti i processi di apprendimento e di adattamento cerebrale. I risultati hanno dimostrato che la capacità del cervello di cambiare è inferiore negli individui affetti da depressione rispetto ai soggetti sani.

Inoltre, seguendo il programma di fitness, questa abilità di mutare è aumentata in maniera significativa e ha raggiunto gli stessi valori delle persone non depresse. Allo stesso tempo la sintomatologia è regredita. «Non possiamo dire fino a che punto il cambiamento nelle manifestazioni e la capacità del cervello di evolvere siano collegati casualmente sulla base di questi dati» affermano i ricercatori

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link:

https://www.ilgiornale.it/news/salute/depressione-lattivit-fisica-favorisce-cambiamento-cervello-1968021.html

 

 

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.cufrad.it)

Scrivi commento

Commenti: 0

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 111.325

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 85

Dati aggiornati

al 21-10-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 a cura di: SUSANNA CIELO, ANNA RITA MANUELLO, LUCA NOVARA

 

GLI ELEMENTI INVISIBILI DELLA CURA

Malattia mentale: quello che abbiamo imparato dalle famiglie

 

Primalpe edizioni

 

Con il Progetto Arcipelago siamo partiti con la DI.A.PSI. di Cuneo “in navigazione” con i familiari che si trovano ad affrontare sofferenze, problemi e ricerca di cura nel campo della malattia mentale. Per la pandemia ci siamo fermati a Cuneo, a riflettere, con i partecipanti al gruppo, su questo viaggio. Tante terre esplorate, tante storie. Ma è stato soprattutto dal viaggiare con le famiglie che abbiamo imparato. Ci sono “elementi invisibili” della cura su cui poter tracciare anche nuove mappe per la Salute Mentale.

 

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI