Concorso letterario VERSI PER L’ANIMA 2021 - XIIIª Edizione

Concorso letterario

VERSI PER L’ANIMA 2021

XIIIª Edizione

 

REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO
VERSI PER L’ANIMA 2021 - XIIIª EDIZIONE

 

È bandita la tredicesima edizione del concorso letterario “Versi per l’anima”, organizzato dall’Associazione L’Alba e L’Alba auto-aiuto, in occasione delle Giornate Nazionali della Salute Mentale.
Non si parla mai abbastanza di come si fa a elaborare e trasformare la sofferenza, di come si può cambiare l'atteggiamento nei confronti della vita e degli eventi difficili per ritrovare speranza, coraggio e amore per l'esistenza. Per questo abbiamo deciso, quindi, di proporre, unicamente per la sezione prosa, il tema “Storie in guarigione”, per aprire uno spazio in più di condivisione di esperienze emotive di ritrovato benessere ed equilibrio.
Il ricavato sarà devoluto a sostegno del progetto "Anch'io vado in vacanza!" per poter ristrutturare e attivare alloggi accessibili per la disabilità ad uso foresteria al nostro stabilimento balneare Big Fish, in via Litoranea n.68, Marina di Pisa (
https://www.facebook.com/lalbabigfish
), come attività socio-riabilitativa e pilastro dei percorsi di uscita dallo stigma della “malattia mentale”. Scrivere aiuta infatti a elaborare i traumi e il disagio psichico come una parte di se stessi da ascoltare, affrontare e conoscere per farsi aiutare, senza arrivare a coincidere con la propria identità personale. La scrittura e la parola uniscono tutti gli esseri umani nell'espressione, nella comprensione e nell'ascolto delle emozioni.
Senza barriere e senza stigma.

 

Per REGOLAMENTO e MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE CLICCA QUI

 

 

Tratto da: https://www.facebook.com/events/267422804748288?ref=newsfeed

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    anto (sabato, 13 novembre 2021 12:32)

    sei di vetro quando ti sale inconsapevolmente una strana paura come se uscire dalla porta di casa uscire insormontabile sembra che tt sa di te e tt e pronto a farti stare peggio solo un pendiero ma affligge seriamente poi pensi che vuoi vincere questa cosa e la fai sembra che farai tanta fatica poi quando ha finito di concludere una parte della giornata e allora dici ....che poi non era così faticoso e nello sforzo di avere fatto la cosa giusta speri che se potrà dopo oppure domani non arrendersi perché buttare giù quel muro e la prova di ciò che non vogliamo essere e diventare

  • #2

    anto (sabato, 13 novembre 2021 12:51)

    stamattina mi sono svegliata depressa ansiosa uscire panico stare a casa lo stesso sono co.q uscita sono riuscita a fare quello che dovevo tornata a casa ho pensato perché tt ciò c'è sempre da imparare e da realizzare anche quando tt sembra impossibile

  • #3

    Gianfranco Conforti (sabato, 13 novembre 2021 14:03)

    Bellissime parole Anto. Il primo commento l'ho messo in poesia, modificandolo leggermente. Guarda se va bene e se sei d'accordo a pubblicarla

    titolo: SEI DI VETRO

    sei di vetro
    quando ti sale inconsapevolmente una strana paura
    come se uscire dalla porta di casa
    uscire insormontabile
    sembra che tutto sappia di te
    e tutto è pronto a farti stare peggio
    solo un pensiero mi affligge seriamente
    poi pensi che vuoi vincere questa cosa
    e la fai
    sembra che farai tanta fatica
    poi quando hai finito di concludere una parte della giornata
    e allora dici ....che poi non era così faticoso
    e nello sforzo di avere fatto la cosa giusta
    speri che si potrà, dopo oppure domani,
    non arrendersi
    perché buttare giù quel muro
    è la prova di ciò che non vogliamo essere e diventare.

    Antonietta Gullì

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 115.363

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 102

Dati aggiornati

al 01-12-2021

---------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2020
DATI SITO 2014-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 798.9 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

 

PIGOZZI LAURA

TROPPA FAMIGLIA FA MALE

COME LA DIPENDENZA MATERNA CREA ADULTI BAMBINI (E PESSIMI CITTADINI)

Rizzoli

La famiglia, all'origine della civiltà, oggi ne sta decretando la fine. È una crisi che investe l'intera società perché ciò che accade all'interno della famiglia ha rilevanza sul sociale e sul futuro dell'uomo. I genitori hanno rinunciato al ruolo di guida proteggendo all'infinito i figli: è il plusmaterno che nasce dal fallimento della cura e sospende il momento della responsabilità. La generazione che ha contestato sta crescendo figli e nipoti docili, pronti all'assoggettamento. Cosa è successo? I giovani che non dissentono permettono al fantasma mai sconfitto dell'antica tendenza dell'essere umano alla sottomissione di giocare la partita della vita al posto loro, rovesciandola in morte. Laura Pigozzi, psicoanalista, esplora in questo saggio come lo scacco della famiglia sia la radice di una tragedia sociale più vasta e ferocemente distruttiva. Attraverso il concetto di disobbedienza civile elaborato da Hannah Arendt, prende forma in queste pagine una inedita rilettura delle origini del totalitarismo che per la prima volta riesce a spiegare le conseguenze politiche della pulsione di morte freudiana e ci permette di riscoprire alcuni casi emblematici di rapporti genitoriali fallimentari, come quello di Hitler con sua madre. «L'adattamento di un giovane» ci ricorda l'autrice «ha sempre qualcosa di immorale» perché sia un soggetto che una comunità si fondano sulla divergenza. È nelle famiglie che i ragazzi dovrebbero allenarsi a trovare lo slancio verso l'esterno, diventando adulti. Fallire questa trasformazione significa condannarli a un'eterna infanzia, che apre le porte non solo ai dittatori bambini ma anche a quelli veri.

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI